Rapina in centro, accoltellato il titolare del negozio di Telefonia Mister Tech

Ennesima rapina armata, ieri sera, in centro cittadino. A denunciarlo, attraverso i suoi canali social, il consigliere comunale di Oltre Donato Pessolano: “Sicurezza, questa sconosciuta. A Salerno c’è allarme e un problema denominato “sicurezza”, lo denunciamo da tempo – ha dichiarato il consigliere uscente e riconfermato, nella coalizione di Elisabetta Barone – Una rapina in pieno centro, finita con il ferimento del titolare di un’attività commerciale situata in Piazza M. Luciani. Erano presenti famiglie con bambini che giocavano in villa comunale e nella piazza di fronte”. Ad essere preso di mira dai malviventi il negozio di telefonia Mister Tech di Sergio Silvestri: secondo quanto ricostruito dalla Polizia di Stato, un malvivente ha fatto irruzione all’interno dell’attività commerciale e ha minacciato l’uomo con un coltello per darsi consegnare il ricavato della giornata. Al rifiuto dell’uomo, il malvivente si è avventato contro di lui accoltellandolo ad un braccio. Poi si è dato alla fuga lungo le strade limitrofe. Sul posto i sanitari del 118, che hanno trasportato il commerciante al pronto soccorso. In corso le indagini della questura che, dopo aver raccolto la testimonianza della vittima, hanno requisito i filmati registrati dalla videosorveglianza. Intanto, proprio il consigliere Pessolano punta il dito contro il primo cittadino: “Il sindaco Napoli ha addirittura nominato un assessore alla “sicurezza”, mai assegnata prima – ha detto il consigliere di minoranza – Adesso vedremo se e come vorrà porre fine a problemi come questi che minano l’incolumità dei cittadini e spaventano famiglie e bambini. Così come affermano, la loro gestione appartiene a una filiera istituzionale che arriva fino al Governo nazionale, passando dalla Regione”. Pessolano ribadisce poi la proposta di aumentare i rinforzi di forze dell’ordine “e alimentare il corpo della polizia municipale che ad oggi ha più di 100 uomini sotto organico”. e.n.

Consiglia

Fondazione Carisal al fianco del Festival del cinema di Salerno

di Monica De Santis

“Saremo al fianco del Festival internazionale del Cinema di Salerno in questa settantacinquesima edizione”. Lo annuncia il Presidente della Fondazione Carisal, Domenico Credendino, confermando l’intenzione di sostenre la manifestazione nata nel 1945 con lo scopo di promuovere la cultura attraverso il cinema e divenuta nel 1946, Mostra nazionale del cinema a Passo Ridotto che nel corso degli anni divenne Festival Internazionale del Cinema di Salerno. Giungendo con un volo pindarico ai giorni nostri il Festival si afferma sempre più non solo nel campo della cinematografia pura ma allarga i suoi orizzonti: Realizzando il ‘Progetto Archimede’ che vede la nascita di una scuola curriculare di cinematografia in collaborazine con l’ITC “Genovesi” di Salerno diretto magistralmente dalla Preside Prof.ssa Caterina Cimino che, grazie alla sua intraprendenza e lungimiranza tipiche della imprenditorialità privata, ha reso concreto un sogno di tanti salernitani; Creando un settore medicoscientifico con la sezione “Curarsi con il Cinema” sviluppata dallo specialista Dottor Davide Amendola; Inserendo per primi, nei Concorsi, la Fiction televisiva; Promuovendo una partenrship con l’Università di Salerno. “L’evento è uno dei più antichi e prestigiosi del Paese e noi, in sintonia con la mission della Fondazione Carisal, coerenti con le attività poste in essere per il rilancio delle eccellenze del territorio, ci saremo. Il Festival – dice Credendino – si svolge dal 1946 grazie a chi ha garantito amore e passione, competenze e lavoro vero. Grazie a tanti ed alla famiglia De Cesare in particolare. Ora è il tempo, insieme, di rilanciare ancora e sempre meglio l’appuntamento”. “Per noi non sarà una toccata e fuga, un intervento spot, ma l’avvio di un percorso”, conclude il Presidente Credendino. Per il funzionamento dell’accordo e per organizzare le attività, ieri presso la sede della Fondazione Carisal, il Presidente del Comitato organizzatore del Festival, Mario de Cesare ed il Presidente della Fondazione Carisal, Domenico Credendino, hanno siglato un Protocollo d’Intesa che sarà seguito dai componenti del cda ed in particolare, dal consigliere Massimiliano Graniti. Soddisfazione è stata espressa dal Presidente Mario De Cesare. “La collaborazione – aggiunge il patron del Festival – sarà preziosa. Foriera di nuovi ed auspicati successi. Il supporto di un management di qualità sarà un valore aggiunto”. Il Festival Internazionale del Cinema di Salerno, giunto alla sua settantacinquesima edizione, si terrà dal 22 al 27 novembre 2021. Un appuntamento importante per la città di Salerno e per il suo territorio. Il Festival proporrà direttamente alle scuole di Salerno e provincia una presentazione di particolari film, oggetto di discussione e meditazione. I film in concorso saranno proiettati distribuendo la programmazione nell’arco dell’intera giornata ed in più Sale, per permettere l’accesso a quante più persone interessate dell’arte cinematografica, oltre che in streaming su piattaforma Vod dedicata, azione che fa entrare il Festival in tutte le case del mondo. Quest’anno sono stati selezionati circa 350 film provenienti da oltre 50 Nazioni. Molti film incentrati sulla problematica del Covid ed altrettanti sul tema dei “diritti delle donne”. La manifestazione si concluderà sabato 27 novembre 2021 con la Cerimonia di Premiazione alla quale parteciperanno i registi dei film premiati con i relativi cast, personalità del mondo dello spettacolo, della cultura e rappresentanti degli Enti Pubblici e Privati.

Consiglia

Cristiano Ronaldo risponde a Bonucci e Chiellini: “Metto il collettivo al primo posto”


Cristiano Ronaldo ha risposto alle critiche che gli sono piovute addosso in questi giorni da parte dei suoi ex compagni della Juventus nel corso di un'intervista a Geoff Shreeves di Sky Sports: "Tutti dovrebbero conoscere il proprio ruolo. Conosco il mio ruolo nella squadra, nel club... Il mio ruolo è fare gol, aiutarla con la mia esperienza e conoscenza a capire il gioco".
Continua a leggere

Formula 1, GP USA prove libere 2: sorpresa Perez, scintille Hamilton-Verstappen. Ferrari lontane


Sergio Perez si prende la seconda sessione di prove libere del GP degli Stati Uniti di Formula 1 davanti a Lando Norris e Lewis Hamilton. Ferrari lontane del podio: Charles Leclerc al settimo posto, Carlos Sainz al nono. Max Verstappen ottavo. A catalizzare l'attenzione della FP2 è la lite a distanza tra i due contendenti per il Mondiale Piloti.
Continua a leggere

Dora Lagreca, l’avvocato a Quarto Grado: “Il fidanzato con un’app le controllava il cellulare”


Le ultime notizie sul giallo della morte di Dora Lagreca, la trentenne che nella notte tra l'8 e il 9 ottobre scorso ha perso la vita a Potenza precipitando dal balcone al quarto piano di una palazzina dove si trovava col fidanzato Antonio Capasso. L'avvocato a Quarto Grado: "Chiederò accertamenti su un'app installata per controllare il suo cellulare".
Continua a leggere

La Sampdoria fa festa nel derby ligure, Candreva è devastante: Spezia ko 2-1 al ‘Ferraris’


La Sampdoria si porta a casa il derby ligure contro lo Spezia battendo 2-1 la squadra di Thiago Motta. I blucerchiati chiudono la contesta già nel primo tempo chiudendo i primi 45' avanti di due gol grazie all'autogol di Gyasi e al gol di Candreva. Nel finale gloria per Verde che accorcia le distanze quando è ormai troppo tardi.
Continua a leggere

Tra Hamilton e Verstappen esplode la tensione in pista, dito medio di Max: “Stupido idiota”


Lewis Hamilton e Max Verstappen infiammano il weekend di Austin già dalla seconda sessione di prove libere. Tra i due non scorre buon sangue e ogni occasione è buona per cercare di mettere pressione all'avversario: in questo caso il sette volte campione del mondo ha fatto innervosire il pilota della Red Bull con una staccata e la risposta è stata il dito medio in mondovisione.
Continua a leggere

Treno della Cumana cade dai binari a Montesanto, panico e rabbia tra i passeggeri: “Nessun rimborso”


Caos e panico oggi pomeriggio sulla Cumana di Montesanto, dove un treno è uscito dai binari, per un problema agli scambi. I passeggeri sono stati fatti subito scendere. “Si è trattato di un piccolo svio per un problema agli scambi - spiegano da Eav - Non si registrano feriti". Arrabbiati i viaggiatori: "Nessun rimborso". Fit Cisl: "Non si può lavorare in queste condizioni".
Continua a leggere

GF Vip, Paolo Bonolis in collegamento con Signorini difende sua moglie Sonia Bruganelli


La puntata del Grande Fratello Vip si apre con una simpatica telefonata di Paolo Bonolis in diretta, che ha provato a difendere sua moglie, Sonia Bruganelli, dopo le ultime dichiarazioni che l'hanno vista protagonista. Alfonso Signorini ha chiesto, quindi, spiegazioni sul corteggiamento tra i due, dichiarando inoltre di avere 38 di febbre e di essere comunque in diretta.
Continua a leggere

Caos e disordini in Ligue 1, fumogeni e aria irrespirabile in campo: St.Etienne-Angers inizia tardi


Ancora disordini e caos in Ligue 1 dopo le ben note vicende vissute nelle scorse settimane dopo la maxi rissa in Nizza-Marsiglia e gli scontri dopo Angers-Marsiglia. La sfida di Ligue 1 tra St.Etienne e Angers inizia in ritardo per via di una durissima contestazione da parte dei tifosi di casa. Razzi fumogeni e un'aria irrespirabile in campo, hanno costretto l'arbitro a ritardare il fischio d'inizio della gara.
Continua a leggere

Recluso in casa da due anni, dopo la denuncia di Fanpage per Lello si riaccende la speranza


Sembra poter avere un lieto fine la storia di Lello Calabrese, l'uomo in carrozzina che da due anni vive da recluso in casa sua perché l'ascensore installato nello stabile in cui vive a Tortora (Cosenza) non dispone del certificato di collaudo. Dopo il servizio di Fanpage.it un responsabile Aterp promette che entro Natale il 55enne potrà usare l’ascensore.
Continua a leggere

Covid, secondo Sebastiani (Cnr) crescono tutte le curve: anche rianimazione e decessi


Accelera in Italia la crescita della curva media dei nuovi ingressi nelle terapie intensive e quella dei decessi per Coronavirus, mentre negli ultimi tre giorni la curva media dell'incidenza dei positivi totali ai test molecolari e antigenici mostra “segni iniziali di un’inversione di tendenza, da debole crescita a decrescita”. Lo indica l’analisi del matematico Giovanni Sebastiani, dell'Istituto per le Applicazioni del Calcolo 'M.Picone', del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr).
Continua a leggere

Incidenza, ricoveri e terapie intensive, i dati Regione per Regione: chi è vicino alla zona gialla


Gli indicatori decisionali del monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità dicono che nessuna Regione andrà in zona gialla dalla prossima settimana. L'incidenza, però, è in crescita praticamente ovunque e in alcune Regioni è già da zona gialla. Negli ospedali, invece, l'occupazione dei posti letto in terapia intensiva e in area medica resta ampiamente sotto controllo.
Continua a leggere