Ganna d’acciaio, una costola incrinata non lo ferma: ai Mondiali di ciclismo su pista vuole l’oro


Filippo Ganna ha annunciato su Instagram che non parteciperà alla prossima Cronometro delle Nazioni per infortunio. Una costola incrinata a causa di una caduta in allenamento gli impedisce di partecipare ma non rinuncia ai Mondiali d'inseguimento su pista di Roubaix. In Francia può vincere il quinto oro della carriera e trascinare la squadra azzurra dopo il trionfo alle Olimpiadi.
Continua a leggere

Esami al cuore per Gianni Moscon: “Riscontrate anomalie nella frequenza cardiaca”


Gianni Moscon, straordinario e sfortunato protagonista alla Parigi-Roubiax (chiusa al quarto posto), in questi giorni è stato sottoposto a una serie di accertamenti al cuore, a causa di aumenti della frequenza cardiaca. Le condizioni di salute del futuro corridore dell'Astana non allarmano, ma Moscon potrebbe comunque essere costretto a effettuare un piccolo intervento.
Continua a leggere

“Avevo la foto nel taschino”, la dedica di Colbrelli al suo angelo custode speciale


Sonny Colbrelli è salito di un altro gradino in classifica nel ranking internazionale dell'Uci, adesso è sesto al mondo dopo la vittoria nella Parigi-Roubaix, vicinissimo al colombiano Egan Bernal (vincitore dell’ultima edizione del Giro d’Italia). Nel raccontare l'impresa compiuta con le ruote bucate ha rivelato anche un retroscena molto personale.
Continua a leggere

Colbrelli come Jacobs, infangato dai sospetti: i francesi divorati dall’invidia sputano veleno


Sonny Colbrelli ha trionfato domenica sul pavé della Parigi-Roubaix, scrivendo una pagina leggendaria dello sport italiano. Una prestazione resa ancora più memorabile dallo scenario di epica battaglia in cui si è svolta la classica delle Fiandre francesi. Tuttavia non tutti l'hanno presa bene: i francesi gettano fango sul ciclista azzurro.
Continua a leggere

Colbrelli eroico alla Roubaix, dietro di lui il vero Inferno del Nord: “Ho vomitato tanto”


L'immagine di Sonny Colbrelli che alza la bicicletta in segno di trionfo poi la lascia per terra, s'adagia sul prato piangendo, ferma il tempo, restituisce l'idea più genuina dello sport. Dall'inferno del Nord della Parigi-Roubaix è uscito vincitore, correndo lontano anche dai suoi demoni. "Quando fai tanti sacrifici e non ottieni risultati capita che la testa vada nel pallone. Pensi di non farcela, ma è solo la tua testa che te lo fa pensare. Ero io a mettermi un limite".
Continua a leggere

La commovente e sfortunata fuga di Moscon alla Roubaix: “Il ciclismo è così, ma ci riproverò”


Gianni Moscon è arrivato al quarto posto della Parigi-Roubaix 2021. Il ciclista di Trento è stato autore di una gara straordinaria e di una fuga solitaria d'altri tempi, ma è stato fermato dalla sfortuna. Moscon prima è stato frenato da una foratura, poi è caduto. Dopo la gara con grande sportività ha detto: "Quando sei al limite commetti degli errori. Ci riproveremo la prossima volta, contento vinca l'Italia".
Continua a leggere

Lacrime di gioia per Colbrelli: “É stata una Roubaix difficilissima, ma il 2021 è il mio anno”


Il corridore bresciano ha realizzato un'impresa titanica vincendo la Parigi-Roubaix. Colbrelli ha gestito benissimo il finale di gara e dopo sei ore tra pavé e fango è riuscito a vincere una delle grandi classiche del Nord. Al termine dopo essersi commosso ha detto: "Questo 2021 è il mio anno, sono felice, ho vinto la mia prima Parigi-Roubaix".
Continua a leggere

Elisa Longo Borghini porta l’Italia sul podio della prima Roubaix femminile: “È storia”


C'è anche l'Italia sul podio della prima storica Parigi-Roubaix femminile: dietro alla vincitrice Lizzie Degan e all'olandese Marianne Vos si è infatti piazzata la medaglia di bronzo di Tokyo 2020 Elisa Longo Borghini. L'azzurra felicissima al traguardo per il suo risultato storico nonostante diverse cadute e per la vittoria della compagna di squadra: "Oggi noi abbiamo fatto la storia".
Continua a leggere

Al via la 1ª Parigi-Roubaix femminile: c’è anche la campionessa del mondo Elisa Balsamo


Per la prima volta nella storia del ciclismo femminile si correrà la Parigi-Roubaix, la Regina delle Classiche. L'appuntamento è per sabato 2 ottobre dove al via ci sarà anche la nostra giovanissima campionessa del mondo, Elisa Balsamo. Sui 277km dell'Inferno del Nord anche Elisa Longo Borghini e Marta Bastianelli: "Noi donne non vediamo l'ora di misurarci con una gara così impegnativa"
Continua a leggere

La confessione di Ullrich ad Armstrong: “Ero sulla stessa strada di Pantani, quasi morto”


Jan Ullrich ha parlato all'interno del podcast di Lance Armstrong 'The Movie'. I due ex ciclisti, hanno trascorso l'ultimo weekend insieme a Maiorca. L'occasione per parlarsi e soprattutto raccontarsi. Proprio durante la diretta, il tedesco ha pronunciato frasi molto forti riguardanti il suo passato: "Ero sulla stessa strada di Pantani, quasi morto".
Continua a leggere

Baroncini d’oro: “Il sogno della vita” e l’Italia è prima nel medagliere mondiale di ciclismo


Con la vittoria di Filippo Baroncini nella prova Under 23 ai Mondiali di ciclismo in Belgio, l'Italia sale a quota tre successi e si prende la prima posizione nel medagliere (2 ori e un bronzo) davanti a Danimarca e Paesi Bassi. A fine gara, la gioia incontenibile del 21enne lombardo: "Quando sono scattato mi son detto vai, vai fino al traguardo!"
Continua a leggere

Ganna è campione del mondo, ma il piatto piange: il premio per la vittoria nella crono è irrisorio


La vittoria di Filippo Ganna nella cronometro ai Mondiali delle Fiandre raddoppia il successo di Imola dell'anno scorso e si va ad aggiungere al fresco oro di Tokyo nell'inseguimento a squadre. Un successo che pone già il 25enne piemontese tra i più grandi nella storia del nostro ciclismo, ma al quale non corrisponde alcun premio ricco: la cifra incassata è irrisoria.
Continua a leggere