Stroll è durissimo con la Williams: “Sono stati due anni di torture”


Lawrence Stroll, il papà di Lance, ha parlato della carriera del figlio, che ha esordito nel circus correndo con la Williams, poi è passato alla Racing Point che da quest'anno è diventata Aston Martin. Stroll è stato durissimo nei confronti dello storico team inglese: "Quando abbiamo cominciato con la Williams sono stati due anni di torture. Quando sei abituato a vincere tutto, ti alleni due o tre ore al giorno e poi in un fine settimana il meglio che puoi fare è 19°, è difficile da accettare".
Continua a leggere

Calendario F1 2022, è ufficiale: con Monza c’è anche Imola, poi la ‘prima’ a Miami


Il calendario del campionato mondiale di Formula 1 2022 è ufficiale: 23 gare con partenza in Bahrain il 20 marzo e chiusura ad Abu Dhabi il 20 novembre. C'è la tappa di Imola in programma il 24 aprile che precede la prima storica volta del Circus a Miami. F1 di scena a Monza l'11 settembre. Escluse invece Portogallo, Germania, Turchia e Qatar.
Continua a leggere

La Mercedes costretta a fidarsi di Bottas, sviluppa l’auto ma andrà in Alfa: “Non ha senso”


La Mercedes ha annunciato che non escluderà da nessuna riunione e non nasconderà nessuna informazione sullo sviluppo della monoposto a Valtteri Bottas anche se al termine della stagione passerà agli avversari dell'Alfa Romeo motorizzata Ferrari. Il motivo? Il ruolo fondamentale giocato dal finlandese nella lotta tra Hamilton e Verstappen per il Mondiale piloti di Formula 1 2021 e nel duello con la Red Bull per quel che riguarda il titolo costruttori.
Continua a leggere

La Mercedes risponde alle critiche di Hamilton in Turchia: “Sarebbe arrivato 8°”


Nel consueto debriefing post-gara l'ingegnere della Mercedes James Allison ha risposto alle critiche di Lewis Hamilton per la decisione del muretto di non farlo arrivare fino al traguardo senza effettuare il pit-stop nell'ultimo GP della Turchia di Formula 1. Secondo il CTO della scuderia tedesca grazie al fatto che il team non abbia assecondato fino alla fine la volontà del pilota ha fatto guadagnare sei punti al britannico nella lotta per il titolo iridato con Max Verstappen.
Continua a leggere

La Formula 1 ad Austin corre su un tracciato diverso dalla MotoGP: il COTA cambia per la F1


Nel prossimo week end la Formula 1 farà tappa ad Austin a tre settimane di distanza dal round della MotoGP sullo stesso circuito delle Americhe (COTA). I piloti F1 troveranno però un tracciato diverso ad attenderli: i responsabili della struttura texana dopo l'appuntamento con il Motomondiale hanno infatti iniziato alcuni lavori per rendere più regolare la pista spianando alcuni dei dossi aspramente criticata dai colleghi delle due ruote.
Continua a leggere

Verstappen cambia strategia e si mette sulla difensiva: “Hamilton favorito per il Mondiale”


Max Verstappen dopo il Gp di Turchia è tornato leader del Mondiale, l'olandese ha sei punti di vantaggio su Hamilton a sei gare della fine del campionato di Formula 1 2021. Ma nonostante il sorpasso il pilota della Red Bull dice che la Mercedes è tornata la più forte. Verstappen forse bluffa considerato che in quattro degli ultimi sei circuiti la Red Bull sembra più forte della Mercedes.
Continua a leggere

La chicane Senna è patrimonio della città, il circuito è salvo (e non sarà demolito)


La mozione presentata da un consigliere comunale di Adelaide è stata rivista. Il circuito cittadino non verrà demolito, ma saranno riqualificate le aree intorno allo storico tracciato che ha fatto parte del calendario della Formula 1 dal 1985 al 1995. A breve partirà anche l'iter per inserire tra i beni culturali della città anche la 'Senna Chicane'.
Continua a leggere

Giallo Gasly in Turchia: i commissari annunciano la penalità, poi cambiano le motivazioni


L'incidente tra Pierre Gasly e Fernando Alonso avvenuto alla partenza del GP della Turchia è stato al centro di un piccolo giallo che ha alimentato ulteriori dubbi quando la FIA ha modificato il verdetto dei Commissari F1 cambiando dopo oltre quattro ore le motivazioni su cui si basava la penalità comminata e scontata in gara dal pilota dell'Alpha Tauri. Dietro questa inconsueta azione tardiva della Federazione sembra esserci un cavillo regolamentare che avrebbe potuto far sorgere polemiche e che avrebbe coinvolto anche i due piloti impegnati nella lotta per il titolo iridato Verstappen e Hamilton.
Continua a leggere

Gli Andretti tornano in F1, vicino l’accordo con Sauber: cosa succede con Alfa Romeo e Ferrari


La famiglia Andretti è vicinissima al ritorno in Formula 1: il colosso americano è in trattative avanzate per l'acquisto della maggioranza del team Sauber. L'ingresso nella scuderia del gruppo fondato dal leggendario capostipite Piedone e guidato dal figlio Michael stravolgerà l'attuale asset della squadra con gli accordi con Alfa Romeo e Ferrari che potrebbero essere rivisti. Novità anche per quanto riguarda il pilota che dalla prossima stagione affiancherà il già ingaggiato Valtteri Bottas.
Continua a leggere

La mancata penalità a Perez in Turchia costata il podio alla Ferrari: la F1 spiega il motivo


Il direttore di gara FIA ha spiegato il motivo della mancata investigazione durante il GP della Turchia di Formula 1 sull'episodio controverso che ha visto Sergio Perez passare alla sinistra del paletto che delimita l'ingresso della corsia dei box nel corso del duello con Lewis Hamilton. Una penalità di cinque secondi assegnata al messicano della Red Bull avrebbe permesso alla Ferrari di Charles Leclerc di salire sul podio, ma come spiegato da Michael Masi non c'è stata alcuna irregolarità, tant'è che neanche la Mercedes ha aperto la radio per protestare.
Continua a leggere

Hamilton penalizzato anche in un altro GP: l’incognita che pesa nella lotta per il titolo F1


Lewis Hamilton potrebbe dover scontare una nuova penalità di 10 posizioni in griglia di partenza anche in uno dei sei gran premi che mancano da qui al termine della stagione. Questo potrebbe favorire Max Verstappen nella lotta per il titolo Mondiale di Formula 1 2021. Tutto dipenderà dalla decisione della Mercedes: azzardare con il rischio di dire addio in anticipo alle chance iridate del suo pilota o sostituire anche la parte ibrida della Power Unit e prendere un'altra penalizzazione in griglia.
Continua a leggere

La Formula 1 fa i conti con la questione vaccini: il pilota ‘no-vax’ Van der Merwe rischia il posto


Il pilota della Medical Car della Formula 1 Alan Van der Merwe probabilmente non potrà partecipare alle prossime gare del Mondiale 2021 e a buona parte della stagione 2022 a causa della sua decisione di non farsi vaccinare per il Covid-19. Diversi Paesi che ospitano i GP non permettono l'ingresso a chi non è vaccinato (anche se ha già contratto la malattia) e dunque il driver sudafricano rischia di perder il posto.
Continua a leggere

Lo storico circuito della Formula 1 a rischio demolizione: mozione in consiglio comunale


Un consigliere comunale ha presentato in Consiglio una mozione per lo smantellamento della parte permanente dello storico circuito di Adelaide che ha ospitato il GP d'Australia di Formula 1 dal 1985 al 1985. Si richiede dunque di modificare l'area del Viktoria Park teatro di duelli leggendari della F1 come quelli tra Senna e Prost e tra Michael Schumacher e Damon Hill.
Continua a leggere

Giovinazzi ignora l’ordine di scuderia in Turchia, rottura con Alfa Romeo: “Per noi era importante”


Nel finale del GP della Turchia, Antonio Giovinazzi ha disubbidito all'ordine impartito dall'Alfa Romeo di scambiare la posizione con il compagno Kimi Raikkonen che girava più veloce di lui mandando così in fumo le chance di entrare in zona punti del finlandese. L'episodio sembra aver ulteriormente peggiorato i rapporti del driver italiano con il team svizzero che non lo ha ancora confermato in vista del prossimo Mondiale di Formula 1.
Continua a leggere

La Formula 1 cambia il regolamento dopo il ‘caso Alonso’ in Turchia: novità nelle qualifiche


La FIA sta per cambiare il regolamento della Formula 1 dopo l'episodio che ha riguardato Fernando Alonso nel corso delle qualifiche del GP della Turchia. Si valuta di introdurre un sistema di cancellazione automatica dei tempi sul giro in caso di doppia bandiera gialla. La novità regolamentare potrebbe già essere in vigore dal prossimo GP degli Stati Uniti.
Continua a leggere

Dubbi sul nuovo motore di Hamilton, chiesti chiarimenti alla FIA: “Sembrava avesse il DRS aperto”


La Red Bull e altri team di Formula 1 hanno chiesto chiarimenti alla FIA in merito al nuovo motore introdotto dalla Mercedes sulla vettura di Lewis Hamilton nel GP della Turchia. La W12 del britannico sembra aver guadagnato tra i 15 e i 20 km/h in termini di velocità di punta rispetto ai rivali facendo preoccupare il team con cui è in lotta per i titoli Mondiali: "Sembrava che la Mercedes corresse con il DRS aperto a Istanbul".
Continua a leggere

Tensione tra Hamilton e il box Mercedes a Istanbul, urla in radio: “Ve l’avevo detto!”


Duro scontro tra Lewis Hamilton e il box Mercedes durante il GP della Turchia di Formula 1: il pilota britannico prima si rifiuta di fermarsi ai box spinto dalla voglia di compiere una grande impresa, poi viene 'costretto' dal team a fare il pit-stop e attuare una strategia più conservativa in vista della serrata lotta per il titolo Mondiale con Verstappen. E alla fine, conscio di poter andare oltre il quinto posto finale, il sette volte campione del mondo si sfoga rabbiosamente urlando in radio: "Non saremmo dovuti rientrare!"
Continua a leggere

Tensione tra Hamilton e il box Mercedes a Istanbul, urla in radio: “Ve l’avevo detto!”


Duro scontro tra Lewis Hamilton e il box Mercedes durante il GP della Turchia di Formula 1: il pilota britannico prima si rifiuta di fermarsi ai box spinto dalla voglia di compiere una grande impresa, poi viene 'costretto' dal team a fare il pit-stop e attuare una strategia più conservativa in vista della serrata lotta per il titolo Mondiale con Verstappen. E alla fine, conscio di poter andare oltre il quinto posto finale, il sette volte campione del mondo si sfoga rabbiosamente urlando in radio: "Non saremmo dovuti rientrare!"
Continua a leggere

Il bel gesto di Sainz dopo l’errore al pit-stop in Turchia: “Queste cose succedono”


Al termine della gara del GP della Turchia Carlos Sainz è stato protagonista di un bel gesto nei confronti del box Ferrari: nel team radio dopo aver tagliato il traguardo lo spagnolo ha voluto rincuorare i meccanici del Cavallino per l'errore commesso durante il suo pit-stop e che gli è probabilmente costato una o due posizioni nell'ordine d'arrivo.
Continua a leggere

L’azzardo Ferrari nel GP della Turchia con Leclerc: “Se tieni dietro Bottas vinciamo”


Nel GP della Turchia tanti segnali positivi per la Ferrari ma anche un pizzico di delusione per il podio quasi certo sfumato per Charles Leclerc a causa di un azzardo fatto più con il cuore che con la testa. Esplicativo a tal riguardo il team radio andato in scena tra il pilota monegasco e il muretto del Cavallino dopo il pit-stop di Bottas: "Se lo tieni dietro finisci primo".
Continua a leggere

Bottas vince il GP della Turchia sotto la pioggia: Verstappen 2° si riprende la testa del Mondiale


Valtteri Bottas vince il GP della Turchia, 16° round del Mondiale di Formula 1 2021. Il finlandese della Mercedes precede sul traguardo le Red Bull di Max Verstappen e Sergio Perez al termine di una gara condizionata dall'inaspettata pioggia corsa tutta con gomme intermedie. Non paga l'azzardo della Ferrari con Charles Leclerc che dopo esser stato anche leader della gara ha pagato l'aver ritardato a lungo il pit-stop, così come l'ex leader del Mondiale Lewis Hamilton che chiude in quinta posizione (dopo esser scattato dall'11a casella) e si vede così scavalcare in classifica piloti dall'olandese della Red Bull. Grande rimonta per l'altro alfiere del Cavallino Carlos Sainz che termina in ottava posizione dopo esser partito dal fondo della griglia di partenza.
Continua a leggere