Mourinho parla per 4 ore ai giocatori del Tottenham per raccontare la verità sull’esonero


José Mourinho è stato esonerato dal Tottenham, dopo 17 mesi piuttosto deludenti, culminati con l'eliminazione dall'Europa League per mano della Dinamo Zagabria. Dopo essere stato cacciato, però, ci ha tenuto a raccontare le sue verità ai giocatori, con i quali avrebbe ripercorso tutto il suo periodo sulla panchina degli Spurs, attaccando anche qualcuno di loro davanti ai compagni.
Continua a leggere

Chi è Ryan Mason, dal ritiro a 26 anni per un infortunio alla testa alla panchina del Tottenham


Ryan Mason sarà l'allenatore del Tottenham fino al termine della stagione. Il classe 1991 prende il posto di José Mourinho, esonerato in seguito ai risultati deludenti degli Spurs. Dopo una frattura del cranio riportata in seguito a uno scontro aereo con Gary Cahill e un delicatissimo intervento alla testa, è stato costretto a ritirarsi a 26 anni. Oggi inizia la sua nuova vita in panchina e già domenica avrà la possibilità di conquistare il suo primo trofeo.
Continua a leggere

Pogba racconta la verità su Mourinho: “Messo da parte come se non esistessi più”


In un'intervista a Sky Sports, Paul Pogba ha parlato di José Mourinho e del loro rapporto ai tempi del Manchester United. "Una volta avevo un ottimo rapporto con lui, e il giorno dopo non so cosa sia successo", ha affermato il francese. Il numero 6 dei Red Devils ha rimarcato le differenze con Solskjaer, definito un allenatore "più vicino ai giocatori".
Continua a leggere

La partita censurata più di 100 volte in Iran per non mostrare in TV le gambe dell’assistente


In Iran, il match tra Tottenham e Manchester United è stato censurato più di cento volte dalla televisione del Paese per non inquadrare le gambe dell'assistente dell'arbitro Chris Kavanagh, la signora Sian Massey-Ellis. La TV iraniana non ha fatto vedere le immagini del match, mostrando il Tottenham Hotspur Stadium e i suoi dintorni.
Continua a leggere

Il Tottenham viene deriso dallo sponsor appena presentato: post cancellati (ma troppo tardi)


Il Tottenham ha annunciato su Twitter la partnership con Dulux, azienda di vernici leader nel settore. Poco meno di trenta minuti dopo, però, l'account del nuovo sponsor ha cominciato a prendere in giro gli Spurs per l'assenza di trofei e affermando che il proprio testimonial, un cane, potrebbe far meglio dei difensori di Mourinho. I post sono stati cancellati, ma ormai erano diventati virali.
Continua a leggere

Cavani allontana Mourinho dalla Champions e Kane dal Tottenham: lo United vince in rimonta 3-1


Cavani, Bruno Fernandes e Pogba allontanano José Mourinho dalla Champions League e Harry Kane dal Tottenham: il Manchester United vince in rimonta 3-1 a Londra e mette in difficoltà gli Spurs nella corsa verso la prossima edizione del massimo torneo europeo per club. I Red Devils si sono vendicati del 6-1 dell'andata e la firma più bella è stata quella del Matador, che ha realizzato una rete bellissima.
Continua a leggere

Mourinho a rischio esonero nel Tottenham: ha perso il controllo dello spogliatoio


Dopo il flop di Zagabria e l'eliminazione dall'Europa League, la posizione di Josè Mourinho nel Tottenham è meno solida: i tabloid inglesi parlano già dei sostituti, tra Naglesmann e Rogers. A preoccupare è la frattura con lo spogliatoio e una squadra che non segue più il tecnico. Per gli Spurs si sta valutando anche l'eventuale formula economica per l'esonero.
Continua a leggere

Mourinho va nello spogliatoio per fare i complimenti alla Dinamo Zagabria: applausi e sportività


Josè Mourinho va nello spogliatoio della Dinamo Zagabria per fare i complimenti alla squadra croata dopo aver vinto 3-0 sul suo Tottenham e aver conquistato il pass per i quarti di finale dell'Europa League 2020-2021. Bellissimo gesto di sportività per lo Special One dopo un risultato e una prestazione difficile da accettare.
Continua a leggere

Mourinho e il Tottenham eliminati dall’Europa League: decide la tripletta dell’ex Spezia Orsic


Il Tottenham di Josè Mourinho è stato eliminato dall'Europa League: decide una tripletta dell'ex attaccante dello Spezia Mislav Orsic. Gli Spurs pensavano di dover gestire soltanto il risultato dell'andata per guadagnarsi il passaggio al turno successivo ma i croati ci hanno sempre creduto e si sono guadagnati, in maniera meritata, il passaggio ai quarti di finale.
Continua a leggere

Lamela fa gol di rabona in Arsenal-Tottenham ma poi si fa espellere e i Gunners vincono 2-1


Erik Lamela ha segnato un gol straordinario nel derby tra Arsenal e Tottenham. il fantasista degli Spurs si è infatti inventato una 'rabona' che ha sbloccato il risultato portando in vantaggio la squadra di Mourinho. Lo stesso argentino si è fatto poi espellere per somma di ammonizioni dopo la rimonta dei Gunners che hanno vinto per 2-1.
Continua a leggere

Harry Kane e Son Heung Min sono la coppia d’attacco più affiatata della storia della Premier League


Harry Kane e Son Heung Min sono la coppia d'attacco più affiatata della storia della Premier League. I due si sono assistiti l'un l'altro in occasione di 14 reti realizzate con la maglia del Tottenham in questa stagione e hanno battuto il precedente primato stabilito dal tandem Alan Shearer-Chris Sutton del Blackburn Rover della stagione 1994/1995.
Continua a leggere

C’è vita sul pianeta di Gareth Bale: Mourinho ritrova il gallese per la corsa ad un posto Champions


Il Tottenham ha ritrovato il vero Gareth Bale in vista della corsa alla zona Champions League? Il calciatore gallese dopo un approccio poco appariscente a Londra ha partecipato a sette gol nelle ultime quattro partite, con 4 reti e 3 assist; e il livello delle sue prestazioni sembra migliorare partita dopo partita. Mourinho dopo averlo criticato ora lo esalta: "Non c'è allenatore al mondo che non lo metterebbe in campo quando è in forma. Abbiamo bisogno del suo talento".
Continua a leggere

Tra Guardiola e Mourinho ci sono 17 punti in classifica: City-Tottenham 3-0


La tanto attesa 24a giornata della Premier League vedeva lo scontro tra il Manchester City di Pep Guardiola e il Tottenham di José Mourinho con i due amici-nemici che si sfidavano per la 25a volta in carriera. E per l'11a volta a trionfare è stato il tecnico catalano che con il rotondo successo per 3-0 contro gli Spurs mette una seria ipoteca sul titolo e si mette a distanza di sicurezza dai rivali Jurgen Klopp (con il suo Liverpool sconfitto anche dal Leicester precipitato a -13) e lo stesso Special One (con i londinesi lontani 17 lunghezze dai Citizens).
Continua a leggere

Tottenham in crisi, Mourinho se la prende con una giornalista: “Non meriti risposta”


Il Tottenham ha subito contro il Chelsea la terza sconfitta consecutiva. Adesso è ottavo in classifica, a -14 dal Manchester City capolista e a -7 dalla zona Champions. Mourinho si appella alle assenze per spiegare il momento difficile ma quando gli chiedono perché abbia lasciato Bale in panchina per tutta la partita replica con durezza.
Continua a leggere

Il Liverpool batte il Tottenham 3-1 e torna a vincere in Premier dopo 5 gare


Il Liverpool batte il Tottenham 3-1 e rompe una striscia di cinque partite senza vittoria in Premier League. La squadra di Klopp ha centrato il successo grazie ai gol di Firmino, Alexander-Arnold e Mané. Rete di Højbjerg per Mourinho. Tre punti che consentono ai Reds di rimettersi in gioco per la vetta della classifica ora occupata dal Manchester City lontana solo 4 punti (i Citizens hanno però 1 partita in meno).
Continua a leggere

I 20 minuti che hanno fatto infuriare Mourinho nella partita del Tottenham su un campo di 8ª serie


Josè Mourinho è stato uno dei grandi protagonisti della giornata da sogno del Marine per il match di FA Cup contro il Tottenham. Il tecnico portoghese, seduto per l'occasione sulle sedie del piccolo stadio di Crosby, non ha gradito l'iniziale superficialità dei suoi giocatori che hanno subito la traversa degli avversari (che militano nell'ottava divisione, l'equivalente della nostra Seconda Categoria) sullo 0-0. Ma soprattutto, allo Special One, non è andata giù l'esultanza di Vinicius ritenuta eccessiva visto il contesto.
Continua a leggere

Mourinho è il terzo allenatore a raggiungere la finale di League Cup con tre squadre diverse


José Mourinho è il terzo allenatore che riesce a raggiungere la finale di Coppa di Lega con tre squadre diverse dopo Ron Atkinson e Ron Saunders. Il Tottenham ha battuto per 2-0 il Brentford nella semifinale della Carabao Cup e si è assicurato il pass per la finale di Wembley con un gol per tempo di Sissoko e Son. Gli Spurs affronteranno la vincente del derby di Manchester tra lo United e il City.
Continua a leggere

José Mourinho svela il grande problema dell’Europa League (che non piace a nessuno)


Il Tottenham di Josè Mourinho si è qualificato ai sedicesimi di finale di Europa League, ma il tecnico portoghese ha evidenziato come alcuni giocatori, durante la fase a gironi della competizione, non abbiano la stessa intensità rispetto ad altre partite. "In gare contro Anversa, Ludogorets o Linz, sento che alcuni giocatori non vorrebbero essere qui" ha detto l'ex Inter evidenziando la scarsa intensità dei giocatori in determinate gare.
Continua a leggere

Mourinho mantiene la promessa e regala un prosciutto da 500 sterline a Reguilon


Josè Mourinho ha regalato un prosciutto crudo pregiato da 500 sterline a Sergio Reguilon. Il terzino spagnolo del Tottenham ha ricevuto questo premio perché il tecnico degli Spurs ha dovuto pagare un pegno. Lo Special One non ha specificato di cosa si trattasse, ma è facile pensare che si possa ricondurre alla recente vittoria in campionato contro il Manchester City che ha dato agli Spurs il primo posto in Premier League.
Continua a leggere

La partita perfetta di Mourinho contro Guardiola: il Tottenham batte il City


Il Tottenham ha battuto per 2-0 il Manchester City con le reti di Son e Lo Celso e José Mourinho ha sconfitto per la seconda volta consecutiva Pep Guardiola. Gara preparata alla perfezione dallo Special One, non lasciando grandi spazi ai Citizens e concedendo pochissimo a Jesus & Co. Gli Spurs si lanciano in vetta alla graduatoria della Premier League, in attesa della gara tra Liverpool e Leicester di domani.
Continua a leggere

Sami Khedira: “Mi piacerebbe tornare a lavorare con José Mourinho”


Il centrocampista tedesco, ormai finito ai margini della rosa della Juventus, aspetta la chiamata giusta e strizza l'occhio all'Inghilterra: "Sono soddisfatto della mia carriera, non posso negarlo, ma non ho mai giocato in Premier e vorrei realizzare questo desiderio. Mourinho? Vorrei tornare a lavorare con lui. A Josè oggi non direi di no".
Continua a leggere

Crouch e l’espulsione di Madrid del 2011: “Avrei voluto prendere a pugni Marcelo”


L'ex attaccante del Tottenham ha rievocato la serata del Bernabeu del 2011, quando il Real Madrid vinse il quarto di finale di Champions dopo la sua espulsione dopo soli 15 minuti di gioco: "Sulla seconda ammonizione Marcelo ha simulato. Non l'ho neppure sfiorato, è volato in area rotolando e dopo il rosso si è alzato di nuovo in piedi".
Continua a leggere

Mourinho umilia lo United e punge: “Poteva finire la partita in otto uomini”


Al termine della clamorosa vittoria del Tottenham, capace di battere il Manchester United con un roboante 6-1, il manager portoghese ha lanciato una frecciata alla sua ex squadra: "Avrebbero potuto finire in otto uomini, perché ci sarebbero potute essere altre espulsioni. Ma ho apprezzato la decisione dell'arbitro di non estrarre altri rossi, perché per loro sarebbe stato un disastro".
Continua a leggere

Lite furiosa tra Mourinho e Lampard durante Tottenham-Chelsea di Carabao Cup


Nel corso della partita degli ottavi di finale di Carabao Cup tra Tottenham e Chelsea hanno dato vita a una furiosa lite gli allenatori delle due squadre José Mourinho e Frank Lampard, che un tempo erano amici e legati da affetto, quando erano entrambi al Chelsea. Ora tutto è cambiato. Il Tottenham ai rigori ha eliminato il Chelsea.
Continua a leggere

Tottenham-Newcastle. Rigore contro con il VAR al 96′, Mourinho furioso se ne va negli spogliatoi


Finale di partita incredibile tra Tottenham e Newcastle. L'arbitro assegna un rigore al Newcastle con il VAR al 96', Wilson trasforma e firma l'1-1 finale. José Mourinho si arrabbia, ma non protesta con l'arbitro né con i suoi collaboratori e va via. Il portoghese dopo il pari è tornato dispiaciuto e arrabbiato negli spogliatoi.
Continua a leggere