Lodi, un cadavere affiora dalle acque del fiume Lambro: indagini in corso per risalire all’identità


Sono in corso le indagini delle forze dell'ordine per risalire all'identità del cadavere emerso questa mattina dalle acque del fiume Lambro a Salerano, in provincia di Lodi. A dare l'allarme è stato un passante che stava passeggiando lungo la sponda. Una volta sul posto i medici non hanno potuto far altro che accertare il decesso. Ora si indaga su quanto accaduto.
Continua a leggere

“Ridacci 31.000 euro”: l’Asst Lodi chiede indietro gli stipendi agli ex dipendenti malati di tumore


"Mi sono ammalata di tumore, sono stata operata, poi sono andata in pensione. L'Asst Lodi mi ha sempre garantito gli stipendi interi, ora mi chiede indietro 31.000 euro da versare subito. Non dormo più la notte". A parlare a Fanpage.it è Maria, ex logopedista dell'ospedale di Lodi, che lo scorso marzo ha ricevuto una raccomandata con tanto di Iban per bonificare l'intera somma entro due settimane. Questa è la sua storia (e di altre trenta persone).
Continua a leggere

A Codogno resta la cittadinanza onoraria a Mussolini, il sindaco: “Non si cancella la storia”


È polemica per la decisione del sindaco di Codogno, paese simbolo della pandemia in provincia di Lodi, di non cancellare la cittadinanza onoraria a Benito Mussolini alla vigilia della celebrazione del 25 aprile. Per il primo cittadino "cancellare la storia non aiuta: va studiata, solo imparandola si possono evitare gli errori già commessi".
Continua a leggere

Cadavere di giovane decapitato affiora dal Po: si tratterebbe di Stefano Barilli


Dalle acque del Po, nel Lodigiano, affiora un cadavere senza la testa. I carabinieri lo recuperano e negli indumenti ritrovano dei documenti che inducono a pensare si tratti di Stefano Barilli, il 23enne di Piacenza di cui si sono perse le tracce lo scorso 8 febbraio. Nella tasca dei pantaloni indossati c'era anche un biglietto con un messaggio in cui, come è stato spiegato dagli inquirenti, avrebbe preannunciato il gesto estremo. La Procura di Lodi ha disposto il test del Dna.
Continua a leggere

“L’Asst di Lodi non concede giorni di permesso a chi ha la 104”, il sindacato in sciopero della fame


Inizierà lunedì 19 aprile lo sciopero della fame di alcuni iscritti al sindacato Confsal davanti alla Prefettura per protestare contro la gestione dei dipendenti da parte dell'Asst di Lodi. Come comunicato da alcune fonti a Fanpage.it, l'Asst è accusata - tra le altre cose - di non concedere giorni di permesso ai lavoratori con la 104.
Continua a leggere

Fermata la banda delle stazioni: in pochi mesi messe a segno 17 rapine a viaggiatori soli


Alle prime ore dalla mattina di oggi venerdì 26 febbraio i carabinieri di San Donato Milanese e gli agenti della Squadra Mobile hanno dato esecuzione a sei misure cautelari in carcere per sei ragazzi tra i 20 e i 26 anni accusati di rapina, furti ed estorsione. Tra giugno e dicembre dello scorso anno i colpi messo a segno dalla banda sono stati 17. Il modus operandi era sempre lo stesso: avvicinavano le loro vittime sui treni o in stazione, prendendo spesso come bersaglio persone che viaggiavano da sole.
Continua a leggere

Codogno, un anno dopo il paziente uno: inaugurato il memoriale per le vittime del Covid


Nella mattinata di oggi, domenica 21 febbraio, è stato inaugurato il memoriale delle vittime del Covid-19 a Codogno, il comune della bassa lodigiana divenuto simbolo della pandemia. Le tre lastre di acciaio, installate vicino la sede della Croce Rossa, rappresentano le tre frazioni del comune. Alla cerimonia, oltre al sindaco e al vescovo, era presente anche il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana.
Continua a leggere

Un anno fa l’inizio della strage Covid nelle Rsa: “Non ci hanno fatto fare tamponi fino ad aprile”


"Un'ordinanza della Regione Lombardia prevedeva, da febbraio ad aprile, di non poterci far processare i tamponi neanche privatamente perché ai laboratori era stato proibito di processare i tamponi in via privatistica". Questa, secondo il direttore amministrativo Eugenio Aimi di una Rsa di Maleo (Lodi), la vera ragione della strage nelle case di riposo causata dal Covid-19 durante la prima ondata della pandemia. L'intervista di Fanpage.it.
Continua a leggere

Lodi, passante eroe si tuffa nel fiume Muzza e salva la vita a un ragazzo caduto in acqua


Un passante nel tardo pomeriggio di oggi 16 febbraio si è tuffato nelle fredde acque della Muzza dove poco prima sarebbe caduto un ragazzo: l'uomo è riuscito a trasportarlo a riva salvandogli la vita. Il giovane, in arresto cardiaco, è stato rianimato poi dai medici del 118 allertati da altri passanti. Si trova ora ancora in ospedale.
Continua a leggere

Chef morto a New York: arrestato l’ex fidanzato della donna accusata di averlo drogato


Svolta nelle indagini dello chef lodigiano morto a New York: le autorità federali hanno infatti arrestato l'ex fidanzato della prostituta che avrebbe provocato la morte del cuoco con un mix di droghe. Il 44enne avrebbe affermato alle forze dell'ordine che la donna utilizzava spesso la droga dello stupro per far perdere i sensi ai suoi clienti così da poter derubarli.
Continua a leggere

Gli trovano 35 chili di cocaina in camera: ragazzo di 17 anni arrestato a Sant’Angelo Lodigiano


Un ragazzo di soli 17 anni è stato arrestato per spaccio dai carabinieri. Nella sua cameretta, all'interno di un appartamento a Sant'Angelo Lodigiano in cui il giovane abita con i genitori, i militari dell'Arma hanno trovato 35 chili di cocaina nascosti in due valigie. Irreperibili al momento i genitori del 17enne così come altri suoi parenti.
Continua a leggere

Montanaso Lombardo, prende a pugni la convivente e poi cerca di mordere un carabiniere: arrestato


Ha prima preso a pugni la convivente davanti ai suoi figli e poi ha cercato di mordere uno dei carabinieri arrivati in aiuto della donna. Per l'uomo così, un cittadino marocchino di 28 anni, sono scattate le manette: si trova ora in carcere a Lodi a disposizione dell'autorità giudiziaria. Il 28enne era ospite della donna da qualche giorno.
Continua a leggere

Smog, il caso della centrale termoelettrica di Tavazzano arriva in Parlamento: “Troppe criticità”


Tra Tavazzano con Villavesco e Montanaso Lombardo, nel Lodigiano, sorge una centrale termoelettrica al centro di un progetto di rinnovamento che desta molta preoccupazione tra i residenti della zona, una delle aree con la più alta percentuale di mortalità per Pm2,5 in Italia. La deputata del Movimento 5 stelle Valentina Barzotti ha portato il caso in Parlamento, con tre interrogazioni nelle quali ha espresso i suoi dubbi sul progetto. Ne ha parlato con Fanpage.it.
Continua a leggere

Codogno: sfregiato il murales dell’infermiera Wonder Woman


A Codogno è stato sfregiato da alcuni vandali il murales che raffigura un'infermiera Wonder Woman. L'opera, simbolo della lotta al Covid, era stata realizzata a metà luglio dall'artista padovano Alessio B che alla notizia si è detto dispiaciuto. Il sindaco Francesco Passerini ha però deciso di invitare nel suo comune lo street artist così da riprodurre la serigrafia in un'altra area.
Continua a leggere

Codogno, il 21 febbraio verrà inaugurato il memoriale per vittime Covid: un anno dopo il paziente 1


Il sindaco di Codogno, paese simbolo della pandemia da Covid-19, Francesco Passerini, ha annunciato che il prossimo 21 febbraio, ad un anno esatto dalla scoperta del paziente 1, verrà inaugurato un memoriale per ricordare tutte le vittime del Coronavirus. "Abbiamo pensato ad un simbolo di ampio respiro, in grado di rimanere forte sul territorio per la nostra generazione e per le generazioni future", ha commentato il primo cittadino.
Continua a leggere

Tragedia a Lodi Vecchio, trovata morta una donna di 52 anni: era scomparsa da due giorni


Tragedia a Lodi Vecchio, in provincia di Lodi. Una donna di 52 anni è stata trovata morta nei pressi di una roggia vicino alla sua abitazione. La donna, che viveva col marito, era scomparsa da casa nella notte tra sabato e domenica: erano subito partite le ricerche, che si sono però concluse nella maniera più tragica.
Continua a leggere

Tavazzano, ancora un cane morto fulminato mentre passeggia a causa della neve: cinque i casi


C'è un'altra vittima tra i cani che nei giorni scorsi sono stati colpiti da una scarica elettrica mentre camminavano tra le neve. Si tratta di un rottweiler di quattro anni morto fulminato nel Lodigiano, nel piccolo comune di Tavazzano. Si tratta del quinto caso in pochi giorni, mentre Enel ha annunciato che ci sono verifiche in corso per chiarire gli episodi.
Continua a leggere

Caso mense a Lodi, il Comune perde anche l’appello: “Condotta discriminatoria”


Seconda sconfitta per il comune di Lodi dopo che la Corte d'appello di Milano ha rigettato l'appello presentato dal comune di Lodi sul cosiddetto "caso mense" confermando la sentenza del 13 dicembre 2018 che riteneva 'discriminatoria' la condotta della giunta guidata dal sindaco leghista Sara Casanova. Il Comune non aveva accettato la sentenza di primo grado ricorrendo così in Appello.
Continua a leggere

Codogno, tra le prime vaccinate l’infermiera che curò il paziente 1: “Non abbiamo altra strada”


Lucia Premoli, infermiera 60enne che fu tra coloro che assistettero il "paziente 1" Mattia Maestri, è stata tra le prime a ricevere le dosi di vaccino Pfizer contro il Coronavirus. "Non abbiamo altra strada da percorrere per tornare a una vita normale", ha detto oggi in occasione del Vaccine-day l'infermiera in servizio nel reparto di Rianimazione dell'ospedale di Codogno.
Continua a leggere

Codogno, il medico che ha salvato il paziente 1: “Dal coma alle dimissioni, così ho curato Mattia”


"Dal coma alle dimissioni, con Mattia ho instaurato un rapporto speciale". Racconta così il dottor Raffaele Bruno, direttore della Clinica di Malattie Infettive al Policlinico San Matteo di Pavia, in una lettera pubblicata su La Stampa, il rapporto instaurato con il paziente uno, salvato dallo stesso Bruno durante la scorsa primavera.
Continua a leggere

Codogno, pazienti positivi al Covid nel reparto: 82enne scappa spruzzando spray al peperoncino


Un uomo di 82 anni ricoverato all'ospedale di Codogno è stato denunciato per lesioni personali aggravate ai danni di due infermieri a cui ha spruzzato lo spray al peperoncino. Il paziente, poi rintracciato dai carabinieri e riaccompagnato nella sua stanza, voleva lasciare il reparto di Medicina dopo la scoperta della positività al Covid di altri due degenti.
Continua a leggere

Focolaio all’ospedale di Lodi: “Qui è un lazzaretto, non c’è vigilanza e ognuno fa quel che vuole”


"Questo ospedale è un lazzaretto, colleghi che fumano sui ballatoi anche se escono da aree Covid e dipendenti dell'impresa di pulizie che usano l'ascensore comune con panni sporchi di pazienti positivi. Ogni giorno preghiamo di uscire indenni dal turno". Questa la denuncia di un dipendente dell'ospedale di Lodi a Fanpage.it dove, secondo quanto raccolto, è stato trovato un focolaio in cucina: 9 dipendenti sono stati messi infatti in isolamento domiciliare. È il secondo dopo quello nel reparto di Medicina, ufficialmente no Covid.
Continua a leggere

Lodi, bimbo positivo sullo scuolabus: isolati 34 studenti e servizio sospeso


A Lodi è stato sospeso il servizio scuolabus per la scuola primaria Pascoli dopo che un bambino che usufruiva del trasporto è risultato positivo al Coronavirus. In quarantena gli altri studenti. La misura è scattata dopo la segnalazione di positività al Covid-19 da parte della famiglia del minore. Contagiato anche un altro bambino nella stessa classe.
Continua a leggere