Cremona, pittore guarisce dal Covid e regala un quadro a medici e infermieri che lo hanno salvato


Mario Rota, pittore cremonese, ha voluto donare un suo quadro a medici e infermieri che lo hanno curato e salvato dal Coronavirus. Il pittore è stato ricoverato nel reparto di Malattie infettive dell'ospedale di Cremona: "Vedevo queste persone che si prendevano cura di me coperti da tute, mascherine e visiere - ha raccontato -. Nonostante la distanza creata da queste 'barriere', e la stanchezza che gli vedevo nei loro occhi, ho sempre ricevuto una parola di conforto e gentilezza".
Continua a leggere

Omicidio di Sabrina Beccalli, le indagini influenzate dall’errore sui resti carbonizzati nella Panda


L'assoluzione con formula piena per Alessandro Pasini, imputato per l'omicidio di Sabrina Beccalli, per quello che le indagini avevano raccolto, è parsa come una vera e propria sentenza choc. c'è però un dettaglio che potrebbe aver influito in maniera determinante sulle indagini e sulla sentenza: in un primo momento, i resti carbonizzati trovati nella Panda della donna, data alle fiamme da Pasini, erano stati attribuiti ad animali e dunque smaltiti. Solo successivamente venne appurato come appartenessero alla donna. Ma ormai era troppo tardi per approfondire con ulteriori analisi.
Continua a leggere

La sorella di Sabrina Beccalli dopo l’assoluzione di Alessandro Pasini: “È stata uccisa due volte”


"Sabrina è stata uccisa due volte". Così ha detto una delle sorelle della 39enne morta a Crema a Ferragosto dello scorso anno al "Corriere della sera" dopo l'assoluzione di Alessandro Pasini, 46enne accusato di aver ucciso e poi bruciato Sabrina. L'uomo è stato condannato per la sola distruzione del cadavere ed è stato scarcerato.
Continua a leggere

Si cerca ancora Alessandra Spotti: la 15enne ha consegnato il cellulare a un’amica prima di sparire


Dopo quasi una settimana non si hanno ancora notizie della 15enne Alessandra Spotti, scomparsa da lunedì insieme al ragazzo di 18 anni. La giovane ha prima consegnato il telefono a una amica e con soli 20 euro in tasca si è allontanata. In questi giorni sono arrivate alcune segnalazioni ma dei due giovani ancora nessuna notizia.
Continua a leggere

Schianto frontale mentre torna dalla partita dell’amata Atalanta: morto il 27enne Diego Simonetti


Diego Simonetti, 27enne, è morto in un incidente stradale avvenuto in una frazione di Soncino, in provincia di Cremona. Il ragazzo, metalmeccanico e grande tifoso dell'Atalanta, stava tornando a casa proprio dopo aver assistito alla partita della "Dea" a Bergamo. Per cause da accertare la sua auto si è scontrata frontalmente con un'altra vettura: Simonetti è morto sul colpo, ferito l'altro automobilista.
Continua a leggere

Si cerca Alessandra Spotti, la 15enne scomparsa con il fidanzato. I genitori: “Torna a casa”


Da lunedì si cerca Alessandra Spotti: della 15enne non si hanno più sue notizie da quando i genitori l’hanno accompagnata in auto a scuola. Dalle prime informazioni sembrerebbe che la giovane si sia allontanata con il suo ragazzo di 18 anni. Intanto i suoi genitori lanciano un appello: "Non aver timore di tornare a casa, ti vogliamo bene e ti aspettiamo".
Continua a leggere

A Crema intitolata una piazza ai medici di Cuba che hanno aiutato la città durante prima ondata Covid


Intitolata a Crema una piazza per la Brigata di medici cubani che durante la prima ondata del contagio da Covid-19 sono sbarcati nella cittadina a prestare il loro soccorso. Da oggi si chiamerà piazzale Brigata Herny Reeve. Grande la commozione all'inaugurazione. La sindaca ha detto: "Quella di oggi è la rappresentazione visibile di un annidamento nel cuore della nostra comunità".
Continua a leggere

A Crema una piazza intitolata ai medici cubani: “Eravamo naufraghi e siete venuti a salvarci”


A Crema sarà intitolata una piazza ai medici cubani che durante la prima fase della pandemia di Covid-19 hanno assistito i cittadini. "Eravamo naufraghi e siete venuti a salvarci", scrive la sindaca Stefania Ansaldi. La cerimonia si svolgerà venerdì 29 ottobre e sarà trasmessa anche da una televisione cubana.
Continua a leggere

Tragedia a Vaiano Cremasco, camion tampona un’auto: nell’incidente muore una donna


Grave incidente a Vaiano Cremasco, in provincia di Cremona. Una donna di 80 anni è morta dopo che l'auto sulla quale si trovava è stata tamponata da un camion. L'automobilista è deceduta sul colpo: illeso invece il camionista, la cui posizione è ora al vaglio delle forze dell'ordine. L'uomo, un 33enne, rischia l'accusa di omicidio stradale.
Continua a leggere

Crema: incontri sessuali con minori, il professionista arrestato aveva perfino un tariffario


Roberto Crotti, il professionista di 55 anni residente a Crema, arrestato con le accuse di prostituzione minorile e possesso di materiale pedopornografico, avrebbe avuto anche un tariffario per i favori e le prestazioni richieste ai minorenni. Il dettaglio sarebbe emerso dalle indagini grazie alla testimonianza di uno dei giovani coinvolti.
Continua a leggere

Crema, spara all’ausiliaria del traffico che controlla i tagliandini delle auto in sosta: denunciato


Un uomo di età non nota ha sparato un colpo con la sua carabina ad una ausiliaria del traffico che stava controllando i veicoli in sosta sotto il suo edificio. Il proiettile in plastica ha raggiunto il volto della donna che è stata soccorsa e trasferita in ospedale dove la sua ferita è stata giudicata non grave. L'uomo è stato denunciato.
Continua a leggere

“Ha ucciso Sabrina Beccalli e ha bruciato il cadavere”, Alessandro Pasini rischia 28 anni di carcere


Il pubblico ministero che ha indagato sulla scomparsa e la morte di Sabrina Beccalli, la donna di 39 anni uccisa e il cui cadavere bruciato nell'agosto del 2020, ha chiesto una condanna a 28 anni per Alessandro Pasini. Il 46enne è l'unico imputato, accusato anche di incendio con pericolo per l'incolumità pubblica, distruzione di cadavere e crollo di edificio.
Continua a leggere

Con un falso certificato Covid fa rientrare i figli a scuola: denunciati madre e medico curante


Era tornata dall'estero ma non aveva rispettato l'isolamento fiduciario e non aveva effettuato il tampone per lei e per i suoi figli, mandandoli a scuola con un certificato falso. Per questo motivo i carabinieri hanno denunciato la madre e il medico curante per epidemia colposa, falsità ideologica commessa da un pubblico ufficiale e uso di atto falso.
Continua a leggere

Ragazza 17enne colpita alla testa dal treno mentre aspetta in stazione a Crema: soccorsa in elicottero


Una ragazza di 17 anni è stata colpita alla testa da un treno mentre aspettava il convoglio sulla banchina della stazione. L'incidente è avvenuto attorno alle 7.30 di oggi a Crema, in provincia di Cremona. La ragazza è stata trasportata in elicottero in codice giallo all'ospedale di Cremona. Traffico ferroviario sospeso per oltre un'ora.
Continua a leggere

“È violento, siamo tutte terrorizzate”: ragazzina di 17 anni denuncia il padre padrone


Una ragazza di 17 anni, insieme alle sue sorelle e alla mamma, è stata vittima di violenze e insulti da parte del padre. A fine agosto l'adolescente si è presentata alla Questura di Cremona per denunciarlo: adesso l'uomo non potrà più avvicinarsi a loro. La 17enne ha raccontato di una quotidianità fatta di botte e minacce.
Continua a leggere

Antonella Sofia, il corpo ritrovato nell’Adda: confermata ipotesi suicidio


Due giorni fa è stato trovato nel fiume Adda il corpo di Antonella Sofia, l'infermiera che il 19 settembre aveva fatto perdere le sue tracce da Lodi. L'autopsia ha confermato che si sia trattato di un suicidio. Al momento non è ancora chiaro quando si svolgeranno i funerali. La donna era uscita da casa domenica sera e poi non aveva più dato notizie.
Continua a leggere

Bambino trovato morto in una cascina a Castelleone, i compagni di squadra: “Ciao piccolo guerriero”


Tragedia a Castelleone, in provincia di Cremona. Un bambino di 10 anni è stato trovato morto all'interno di una cascina. Sulla vicenda c'è il massimo riserbo da parte dei carabinieri, anche se non vi sarebbero inchieste aperte: sul corpo del ragazzino non sono infatti stati trovati segni che lascino pensare a una morte violenta per mano di terzi. Nella mattinata di oggi si sono tenuti i funerali del bimbo. la squadra di calcio in cui militava lo ha salutato: "Ciao piccolo Guerriero".
Continua a leggere

Resta in carcere il 35enne che ha ucciso la madre a Cremona: “È un grave pericolo per le persone”


Younes El Yassire, il 35enne che lo scorso giovedì ha ucciso a coltellate la madre Fatna Moukhrif a Cremona, resta in carcere. Lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari Pierpaolo Beluzzi al termine dell'interrogatorio di garanzia. Per il gip il brutale omicidio è segno "di una eccezionale pericolosità sociale" e in libertà il 35enne potrebbe costituire un "grave pericolo per l'incolumità delle persone".
Continua a leggere

Cremona, uccide la madre perché non gli dà i soldi: pestata a sangue e poi accoltellata al collo


Fatna Moukhrif sarebbe stata violentemente picchiata dal figlio prima che questi la uccidesse con una coltellata alla gola. È quanto emerge dai rilievi della polizia scientifica che ieri ha analizzato l'appartamento di Cremona in cui si è consumato il delitto. Il 35enne, intanto, rintracciato in tarda serata, si trova in carcere. È accusato di omicidio aggravato.
Continua a leggere

Uccide la madre a coltellate e scappa, cosa sappiamo dell’omicidio di Cremona


Mentre la polizia resta sulle tracce di Younes El Yassari, accusato di aver ucciso la madre con una coltellata al collo nel loro appartamento di Cremona, emergono ulteriori dettagli della vicenda che presenta ancora diversi punti oscuri. Secondo quanto trapelato, dopo l'omicidio, il 35enne si sarebbe fatto una doccia prima di dirigersi verso la stazione dei treni e prenderne uno in direzione Milano.
Continua a leggere