Vaccino, l’ipotesi di somministrare le dosi a scuola agli studenti: “Strada da percorrere”


Il ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, apre all'ipotesi di somministrare i vaccini anti-Covid a scuola per gli studenti, anche se non da subito: "La vaccinazione nelle scuole è una strada da percorrere, ma completiamo la vaccinazione degli insegnanti e di tutto il personale, poi affrontiamo il problema anche dei ragazzi più grandi e progressivamente di tutti quelli che hanno meno di 16 anni”.
Continua a leggere

Floridia a Fanpage.it: “Rientro a scuola era meglio totale. Regioni avevano i soldi per i trasporti”


"Avrei preferito un ritorno di tutti in presenza, ma ci sono territori in cui sono presenti ancora criticità da affrontare e superare, ad esempio sui trasporti. Questo nonostante le Regioni abbiano ricevuto risorse per il trasporto pubblico e siano stati istituiti tavoli prefettizi in cui sono presenti i diversi soggetti interessati a organizzare efficacemente le riaperture delle attività": lo ha detto in un'intervista con Fanpage.it la sottosegretaria all'Istruzione del Movimento Cinque Stelle, Barbara Floridia, commentando la riapertura delle scuole.
Continua a leggere

Scuola, arriva il piano estate: come funzioneranno le attività previste da giugno a settembre


Dai laboratori per il potenziamento di competenze delle materie come matematica, italiano e lingue, alle attività educative che riguarderanno la musica, l’arte, lo sport, il digitale: sono questi i punti cardine del piano estate per la scuola, che prevede la possibilità per gli studenti di aderire su base volontaria a una serie di iniziative che si terranno da giugno a settembre.
Continua a leggere

Scuola: da oggi tornano in classe 7,6 milioni di studenti in zona gialla, arancione e rossa


Da oggi, lunedì 26 aprile, con le riaperture previste dall'ultimo decreto firmato dal presidente Draghi riparte anche la scuola: sono 7,6 i milioni di studenti che torneranno in aula, pari all'89,5% della popolazione scolastica. In zona gialla e arancione tutti i ragazzi delle elementari e delle medie saranno in aula, mentre per le superiori la presenza sarà almeno al 70% e fino al 100%. In zona rossa dad per i più grandi al 50%. Ma non mancano le deroghe.
Continua a leggere

Riapertura scuole dal 26 aprile, i presidi: “Irrispettosi i provvedimenti all’ultimo minuto”


Per Antonello Giannelli, presidente di Anp, l'Associazione nazionale presidi, "la prassi di diramare i provvedimenti governativi sempre all’ultimo momento, se ammissibile all’inizio di ogni emergenza, non può assolutamente assurgere a regola di condotta politico-amministrativa. È infatti inaccettabile per un paese moderno ed è irrispettosa del lavoro altrui", parlando in vista della riapertura delle scuole dal prossimo 26 aprile.
Continua a leggere

“Scuola torni in presenza, con test e tracciamenti per non vanificare aperture”: lettera al governo


Un gruppo di scienziati e di organizzazione ha scritto una lettera al governo per chiedere al più presto il ritorno in classe al 100% per tutti gli studenti: "Il ritorno in presenza compatibilmente con le misure previste dal Piano Scuola aiuterà la comunità scolastica a recuperare le energie e a superare le difficoltà. Segnaliamo la necessità di test e tracciamenti rapidi nelle scuole e di controlli centralizzati per limitare le quarantene inutili, che rischiano di vanificare la maggiore apertura in presenza".
Continua a leggere

Scuola, Bianchi: “Direzione di marcia è ritorno in presenza al 100%, siamo tutti d’accordo”


Il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi ha ribadito che l'obiettivo del governo rimane portare in presenza la totalità degli studenti: "Non c'è divergenza sull'idea che si debba andare gradualmente verso il 100%. Tutti concordano nella necessità di riportare in presenza anche quel 50% di studenti delle superiori".
Continua a leggere

Mancanza di spazi e nodo trasporti: tutte le incognite che pesano sulla riapertura della scuola


Per tornare al 100% in presenza a scuola, rispettando però le distanze di sicurezza nelle classi, c'è bisogno di nuovi spazi che difficilmente saranno reperibili nel giro di una settimana. Rimane poi il nodo della capienza ridotta per i trasporti, ancora al 50%. Si torna a parlare di ingressi scaglionati e screening a tappeto con test salivari, ipotesi però difficilmente percorribili. Vediamo quindi quali sono tutte le difficoltà della riapertura totale delle scuole di ogni ordine e grado (tranne in zona rossa) che saranno oggi al centro del confronto tra governo e Regioni.
Continua a leggere

Riapertura scuola, le Regioni protestano: ipotesi test salivari a studenti e deroghe su Dad


I sindacati e le Regioni protestano e chiedono al governo di rivedere la decisione di riaprire tutte le scuole, in zona gialla e arancione, con il ritorno della didattica in presenza al 100%. L'ipotesi è quella di concedere qualche deroga a livello locale, consentendo di mantenere la didattica a distanza in alcuni territori. Per il rientro in classe si ipotizza di effettuare test salivari ogni settimana.
Continua a leggere

Gissi (Cisl Scuola) a Fanpage.it: “Governo lasci decidere a singoli istituti su apertura al 100%”


Dopo l'incontro di questa mattina tra sindacati e ministero dell'Istruzione sulla riapertura delle scuole dal 26 aprile Cisl scuola lancia l'allarme: "Se dal 3 maggio riprenderanno anche le attività commerciali noi avremo anche la pressione della mobilità delle città". Maddalena Gissi, contattata da Fanpage.it, chiede al governo di lasciare ai singoli istituti "un minimo di flessibilità e autonomia organizzativa".
Continua a leggere

Riapertura scuole, oggi in classe 7 milioni di studenti. I presidi: “Si concluda il piano vaccini”


In attesa della riapertura annunciata per il prossimo 26 aprile, sono quasi 7 i milioni di studenti italiani che già da oggi tornano a scuola, circa 8 su 10, mentre restano in dad un milione e 657mila. Ma non mancano i disagi e le incognite. Giannelli (Associazione presidi): "Assolutamente favorevoli al rientro a scuola dei ragazzi ma resta nodo trasporti. In più il piano vaccinale del personale scolastico è stato sospeso: forse era il caso di proseguire".
Continua a leggere

Scuola, il piano del governo per il rientro in classe: ingressi scaglionati e tamponi a tappeto


Abbandonare del tutto la didattica a distanza, come vorrebbe il presidente del Consiglio Mario Draghi, sembra difficile, ma intanto il governo sta studiando il piano per consentire il rientro in classe di tutti gli studenti, delle scuole di ogni ordine e grado, in zona gialla e in zona arancione. Per i presidi il progetto sembra irrealizzabile, ma vediamo come potrebbe essere il rientro in aula.
Continua a leggere

Maturità, da elaborato a colloquio passando per curriculum: lezioni tv per spiegare esame di Stato


In vista dell'esame di maturità il ministero dell'Istruzione si affida alle trasmissioni di Rai Scuola, con un ciclo di puntate che servirà proprio a spiegare agli studenti tutte le novità e le modalità dell'esame di Stato per le scuole superiori. In queste lezioni televisive verranno illustrati il funzionamento dell'elaborato, le modalità del colloquio e come compilare il curriculum dello studente.
Continua a leggere

Scuola, online sito sulla maturità: le risposte del ministero alle faq sull’esame di Stato


Il ministero dell'Istruzione ha pubblicato un sito dedicato agli esami di terza media e di maturità che si terranno a partire da giugno. Si tratta di un portale contenente tutti i documenti, le ordinanze, le informazioni e anche le faq - domande e risposte - riguardanti lo svolgimento delle prove conclusive del primo e del secondo ciclo di istruzione.
Continua a leggere

Studenti e insegnanti in piazza contro la Dad, il ministro Bianchi: “Scuola non si è mai fermata”


Nel fine settimana diversi studenti e insegnanti sono scesi in piazza per protestare contro la Dad e chiedendo che si torni in presenza al più presto, non oltre il termine delle vacanze pasquali. "Nei mesi scorsi la scuola ha fatto di tutto per rimanere aperta. Non siamo rimasti inchiodati sulla distanza di un anno fa. Non è vero che la scuola è stata ferma. Non accetto questa idea. Anche la Dad è andata avanti": ha ribadito il ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi.
Continua a leggere

Scuola, figli di medici e infermieri in dad come gli altri: polemiche dopo circolare ministero


Il personale sanitario chiede soluzioni al governo, dopo la soluzione di chiudere tutte le scuole, lasciando a casa tutti i ragazzi. Dad per tutti quindi, tranne che per l'uso di laboratori, per gli alunni disabili e studenti con bisogni educativi speciali. Per Giannelli, presidente dell'Associazione nazionale presidi, non c'è una legge che stabilisca quali sono le categorie essenziali, "anche se conveniamo tutti i che medici lo siano".
Continua a leggere

Scuole chiuse per Covid, da domani dad per 5,7 milioni di studenti: l’elenco regione per regione


Aumenta l'elenco delle scuole chiuse per Covid nelle regioni, province e comuni che si trovano in zona rossa o che hanno superato una incidenza di 250 casi per 100mila abitanti come previsto dal nuovo Dpcm. Da domani, lunedì 8 marzo, tornano i dad 5,7 milioni di studenti italiani: ecco la mappa aggiornata delle chiusure regione per regione.
Continua a leggere

Dove rischiano di chiudere le scuole: le Regioni e le province in cui il virus circola di più


In zona rossa, ma anche in tutte quelle aree in fascia gialla o arancione dove si registra una diffusione elevata del virus, oltre 250 casi ogni 100 mila abitanti per più di una settimana, le scuole di ogni ordine e grado dalle elementari alle superiori dovranno chiudere. Questa la maggiore novità del nuovo Dpcm. Vediamo quindi, stando alla situazione attuale fotografata dai dati della Protezione Civile e dell'Istituto superiore di sanità, dove le scuole dovrebbero chiudere e quali sono invece le province e le Regioni in cui sono a rischio.
Continua a leggere

Nuovo dpcm: le regole per le scuole in zona rossa, arancione e gialla


Scuole chiuse non solo in zona rossa, ma anche in zona arancione e gialla in caso di incidenza superiore ai 250 contagi ogni 100mila abitanti per almeno 7 giorni di fila: è quanto prevede il nuovo dpcm, il primo firmato dal presidente del Consiglio Mario Draghi, sulla scuola. Le chiusure varranno per gli istituti di ogni ordine e grado, dalle elementari alle superiori.
Continua a leggere

Scuole chiuse in Calabria per due settimane per vaccinare i docenti: l’annuncio di Spirlì


Scuole di ogni ordine e grado chiuse in Calabria dalla prossima settimana e per circa 15 giorni per consentire la vaccinazione del personale docente. L'annuncio del governatore Spirlì in diretta su Facebook: "La proposta che ad oggi sembra essere stata condivisa è che le scuole rimangano chiuse per la durata della vaccinazione. Per vaccinare 59mila operatori serviranno 2-3 settimane con attivazione della Dad".
Continua a leggere