Alle elementari torna il giudizio sintetico: cosa dice la riforma di Valditara che ha avuto il primo ok


La riforma Valditara, che ha ricevuto il primo ok al Senato, prevede un ritorno al giudizio sintetico alle elementari. Tuttavia il giudizio descrittivo alle scuole primarie non verrà accantonato: "I giudizi analitici sul percorso dello studente resteranno e a questi si aggiungerà un giudizio finale sintetico", ha detto Valditara.
Continua a leggere

100 giorni alla Maturità 2024, quando e come si svolgeranno le prove dell’esame di Stato


Mancano a partire da oggi 100 giorni alla Maturità 2024: è in programma per il 19 giugno la prima prova d'italiano. Mentre gli studenti sono alle prese con festeggiamenti e viaggi d'istruzione, i docenti attendono la pubblicazione dell'annuale decreto per la presentazione delle domande per presidenti e commissari esterni. Tutte le novità.
Continua a leggere

Perché cancellare il giudizio descrittivo alle elementari è sbagliato e controproducente per gli alunni


Il ministro dell'Istruzione Valditara ha annunciato che intende cancellare il giudizio descrittivo nella scuola primaria, introdotto da Lucia Azzolina, per tornare ai vecchi giudizi sintetici, come 'ottimo' o insufficiente'. La presidente del Coordinamento genitori democratici, Angela Nava a Fanpage.it: "Il ministero non ha consultato le famiglie e le associazioni".
Continua a leggere

Oggi si chiudono le iscrizioni all’anno scolastico 2024-25: fino a che ora si può fare domanda e come


C'è tempo fino alle 20 di oggi, sabato 10 febbraio, per completare le domande di iscrizione all'anno scolastico 2024-2025. La procedura è online sulla piattaforma del MIM Unica per tuti tranne che per le scuole dell'infanzia. Tra le novità, il liceo Made in Italy e il percorso sperimentale nella filiera tecnologico-professionale del 4+2.
Continua a leggere

Studente sospeso dopo intervista, Valditara: “Nessun potere di ingerenza, lui può fare ricorso”


Sul caso di Damiano Cassanelli, il rappresentate d'istituto sospeso per 12 giorni a Modena in seguito ad alcune dichiarazioni rilasciate alla stampa locale, è intervenuto anche il ministro dell'Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara durante il question time alla Camera: "Il ministero non ha alcun potere di ingerenza". Il legale del ragazzo: "Ricorreremo al Tar".
Continua a leggere

Sciopero della scuola venerdì 17 novembre, lezioni a rischio in tutta Italia: i motivi della protesta


Lezioni a rischio in tutta Italia domani, venerdì 17 novembre, per lo sciopero della scuola, che si aggiunge ai settori dei trasporti, della sanità e del pubblico impiego. A partire dalle 09:30 manifestazioni in oltre 40 città italiane. Le motivazioni: "L’istruzione non si merita, è un diritto di base, e lo rivendichiamo con forza".
Continua a leggere

Il racconto di due studentesse che hanno ripetuto la maturità a Messina: “C’è stato qualche aiutino”


Il racconto su TikTok di due studentesse del liceo Galilei di Spadafora (Messina) che la scorsa settimana hanno ripetuto l'orale della Maturità dopo l'esposto presentato da una compagna di classe: "È stato stressante. Tutti siamo stati trattati allo stesso modo. Abbiamo avuto qualche aiutino ma molto generale. Nessuno sapeva che domande sarebbero capitate all’esame".
Continua a leggere

Caso (5s) a Fanpage: “Carta da 500 euro a studente costerebbe 3 mld, caro libri pesa anche su ceto medio”


In un'intervista a Fanpage.it Antonio Caso (M5s) spiega il pacchetto scuola presentato dal Movimento, per contrastare il caro libri e la dispersione scolastica: "Non voglio vivere in un Paese che pensa di spendere 15 miliardi per un ponte e non può spenderne 3 per garantire il diritto allo studio", ha detto il deputato pentastellato.
Continua a leggere

Scuola, consigli e raccomandazioni dei pediatri: “Attenzione a Covid e pidocchi, siate responsabili”


L'intervista di Fanpage.it alla dottoressa Susanna Esposito, ordinario di Pediatria all'ospedale di Parma e presidente dell’Associazione Mondiale per le Malattie Infettive e i Disordini Immunologici (WAidid): "Con l'inizio della scuola attenzione al Covid: fare il tampone con i primi sintomi, anche se lievi e senza febbre. Non sottovalutare pidocchi e gastroenteriti".
Continua a leggere