Parco nazionale del Cilento, De Luca “no alla nomina di Simone Valiante”

di Erika Noschese

E’ ormai gelo tra il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca e l’ex parlamentare salernitano Simone Valiante. A mettere la parola fine, politicamente parlando, ad un rapporto intenso la presidenza del parco nazionale del Cilento. Proprio in questi giorni, infatti, a Roma si discute della nuova presidenza dopo l’addio del consigliere regionale Tommaso Pellegrino, dimessosi dopo la vittoria in consiglio regionale. Tanti, nell’ambiente salernitano, sembravano spingere per Valiante ma ecco la doccia fredda: il presidente De Luca avrebbe detto no, preferendo l’ex presidente di Legambiente Campania, Michele Buonomo. A confermarlo è proprio Valiante, primo dei non eletti in consiglio regionale: “In questi giorni molti di voi mi avete più volte chiesto notizie in merito alla vicenda che nei prossimi mesi dovrebbe portare alla nuova indicazione del presidente del Parco. Vi confermo che a Roma tanti amici autorevoli avevano manifestato apprezzamento su una mia possibile indicazione, ma da quello che è stato anticipato, il presidente De Luca che è per legge chiamato ad esprimere adesione e gradimento su una indicazione, pare abbia ritenuto di fare altre scelte”, ha detto infatti l’ex parlamentare salernitano. Nella partita per la nomina del nuovo Presidente dell’Ente Parco si è, comunque, inserito anche il Movimento 5 Stelle con il Senatore Franco Castiello che ha fatto “voti” al suo governo ed al suo Ministro per la nomina di un sindaco del territorio: Peppe Cilento, primo cittadino di San Mauro Cilento. La nomina di Valiante a presidente del Parco nazionale del Cilento sembrava avere l’ok anche di Enrico Letta, segretario nazionale del Pd che, ancora una volta, ha dovuto fare i conti con l’ex sindaco di Salerno che ha voluto porre dei paletti, mettendo ancora una volta, la sua “firma” nel Pd. Partito che, a conti fatti, potrebbe vedere proprio l’addio di Valiante, la cui sconfitta alle passate elezioni regionali non è passata inosservata: molti, infatti, speravano in un valido aiuto da parte dei dem locali che non sembra esserci stato con la riconferma di Franco Picarone, attuale presidente della commissione Bilancio a Palazzo Santa Lucia. Solo pochi giorni fa, per il parco nazionale del Cilento è stato annunciato l’avvio ufficiale del progetto sul reddito energetico nel Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Il presidente dell’Ente, Pellegrino, in carica fino alla nomina del suo successore, ha annunciato che sono previsti 2 milioni di euro per il progetto “Parchi per il clima” per le famiglie che vivono nel territorio dell’area protetta. “Attraverso il reddito energetico – ha spiegato Pellegrino – si potranno realizzare impianti fotovoltaici sulle proprie abitazioni. Tale intervento, oltre a determinare una notevole riduzione di emissioni di Co2, consentirà anche un risparmio sul bilancio economico familiare. Il fondo si autoalimenterà attraverso il surplus di energia prodotta dalle famiglie”.

Consiglia

A Milano le acrobazie dei piloti della Motoerapia in una giornata dedicata ai ragazzi disabili


Davanti alla sede di Regione Lombardia a Milano è andata in scena una giornata dedicata alla Mototerapia: il progetto nasce a sostegno e a favore delle persone con disabilità e consiste nel farle salire in sella a una moto accompagnati da un pilota esperto. Presenti all'evento di oggi il ministro per le Disabilità Erika Stefani che l'assessore regionale alla Famiglia Alessandra Locatelli.
Continua a leggere

Incidente stradale a Varese, coppia si schianta con la moto: morto un 24enne, grave la fidanzata


Nella serata di oggi, giovedì 13 maggio, si è verificato un incidente stradale a Varese. Lo scontro è avvenuto tra due moto: nell'impatto è morto un ragazzo di 24 anni. Nonostante il tempestivo intervento dei soccorsi, non c'è stato nulla da fare. La fidanzata è stata trasportata in codice rosso all'ospedale di Varese dove è ricoverata in gravi condizioni.
Continua a leggere

Per Figliuolo dopo il bilanciamento delle dosi tra Regioni ci sarà riequilibrio sui vaccini


Le parole del Commissario straordinario all'emergenza Covid, generale Francesco Paolo Figliuolo, a 'Dritto e Rovescio' in onda questa sera su Rete4: "Ci sarà un riequilibrio perché ogni cittadino deve avere la sua dose". "Immunità di gregge? Noi l'obiettivo lo dobbiamo chiudere per fine settembre, spero che con un afflusso massiccio di vaccini il piano proceda sempre più spedito" dice poi il commissario.
Continua a leggere

Raggi fa gli auguri a Malagò, ma dimentica il no alle Olimpiadi e la ‘buca’ all’appuntamento


Virginia Raggi, si è congratulata con il numero uno del Coni, Giovanni Malagò, per la sua riconferma nel ruolo di presidente. Un messaggio che è apparso 'stonato' a molti, visti i trascorsi burrascosi tra la sindaca e il capo del comitato olimpico italiano: è stata Raggi, infatti, che ha fatto fallire la candidatura di Roma all'olimpiade del 2024.
Continua a leggere

Terapie intensive e ricoveri, la situazione regione per regione: solo una supera la soglia critica


Stando ai dati Agenas aggiornati a oggi, giovedì 13 maggio, solo una regione supera la soglia critica del 30% di occupazione dei posti letto in terapia intensiva Covid: è la Toscana. In calo i numeri anche nelle altre regioni e a livello nazionale, dove la percentuale di saturazione è del 21%. Migliora anche la situazione in area medica: ecco cosa succede regione per regione.
Continua a leggere

Mirko ucciso per aver difeso la mamma dall’ex: fatali due coltellate al torace. Domani i funerali


Mirko Farci è morto nel tentativo di difendere la madre dalle violenze dell'ex compagno. Secondo quanto emerso dall'autopsia, il ragazzo è deceduto a causa di due coltellate al torace. Tra pochi mesi avrebbe dovuto diplomarsi come chef presso l'istituto Ipsia che frequentava. Domani i compagni di classe sfileranno in suo onore per le strade della città.
Continua a leggere

Vaccinata con 4 dosi Pfizer per errore, il virologo Pregliasco: “Non corre alcun rischio importante”


Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario dell’Irccs Galeazzi di Milano, a Fanpage.it commenta il caso di Virginia, la studentessa di 23 anni di Massa Carrara a cui sono state somministrate erroneamente quattro dosi di vaccino anti Covid Pfizer in una singola iniezione, e che lui stesso seguirà nei prossimi giorni: "È molto probabile che non corra alcun rischio importante. Ci sono comunque già stati altri casi simili, solo in Germania ne sono stati registrati 8 in una Rsa, non c'è stato nessun effetto collaterale significativo. Speriamo che possa essere così anche in questo caso".
Continua a leggere

Arsenale da guerra nascosto in masseria: arresto per giudice De Benedictis e militare dell’esercito


Nuovo ordine di custodia cautelare in carcere per l’ex gip del Tribunale di Bari Giuseppe De Benedictis, già arrestato con l’accusa di corruzione in atti giudiziari per aver intascato mazzette in cambio di provvedimenti a favore degli imputati. È accusato di essere uno dei proprietari dell'arsenale trovato ad Andria e composto da oltre 200 armi tra cui kalashnikov, fucili d’assalto e mitragliette UZI.
Continua a leggere

Dalmine, omicidio dell’ex segretario provinciale della Lega Franco Colleoni: a processo il figlio


È stato rinviato a giudizio Francesco Colleoni. L'uomo è accusato dell'omicidio del padre Franco Colleoni, ex esponente della Lega Nord e ristoratore, ucciso il 2 gennaio nel cortile del suo ristorante "Il Carroccio" di Dalmine, in provincia di Bergamo. L'uomo - accusato di omicidio volontario aggravato da rapporto di parentela - sarà processato con giudizio immediato davanti alla Corte d'Assise di Bergamo.
Continua a leggere

Incidente sul lavoro a Verano Brianza, operaio precipita da un ponteggio: è in pericolo di vita


Un altro incidente sul lavoro in Lombardia: a Verano Brianza - in provincia di Monza e Brianza - un uomo di 58 anni è precipitato da un ponteggio sbattendo con la testa. Sul posto sono arrivati i carabinieri e il personale sanitario. L'operaio è stato trasportato in codice rosso all'ospedale San Gerardo dove versa in gravissime condizioni.
Continua a leggere

Libraia di Tor Bella Monaca non vende libro di Giorgia Meloni: “Scelta etica per nuove generazioni”


"La mia è una scelta personale, la difendo e la rivendico con molta convinzione, una scelta etica, soprattutto per le nuove generazioni". Sono le parole di Alessandra La Terza, la libraia di Tor Bella Monaca che si è rifiutata di vendere il libro di Giorgia Meloni. I militanti di Fratelli D'Italia lo hanno regalato davanti al liceo Amaldi.
Continua a leggere

Libraia di Tor Bella Monaca non vende libro di Giorgia Meloni: “Scelta etica per nuove generazioni”


"La mia è una scelta personale, la difendo e la rivendico con molta convinzione, una scelta etica, soprattutto per le nuove generazioni". Sono le parole di Alessandra La Terza, la libraia di Tor Bella Monaca che si è rifiutata di vendere il libro di Giorgia Meloni. I militanti di Fratelli D'Italia lo hanno regalato davanti al liceo Amaldi.
Continua a leggere