Un’app può davvero spiegare ai genitori il motivo per cui piangono i neonati? Il parere dello psicologo


Lo psicologo Daniele Capiato ha commentato l'applicazione che con l'IA è in grado di interpretare il pianto del bambino, ricordando che non c'è niente di male se il genitore non riesce a capire perché il suo bebè piange, può andare a tentativi, mentre il suo bimbo imparerà a modulare le proprie richieste. La cosa importante è non lasciare mai che la propria intelligenza emotiva venga sostituita da un'applicazione.
Continua a leggere

È stato abbandonato da piccolo e ora dà consigli ai figli senza padri su YT: la storia di Rob Kenney


Rob Kenney è un cinquantaseienne di Seattle che ha trasformato l'assenza di suo papà in adolescenza in un gesto di altruismo verso gli altri. Su YouTube al canale "Dad how do I?" spiega in maniera semplice e amorevole ai giovani utenti come farsi la barba, cambiare le ruote alla macchina e fare il nodo alla cravatta, scatenando le reazioni positive di tutti coloro che non possono chiedere queste informazioni ai loro papà.
Continua a leggere