Redditi a tassazione separata da dichiarare nel rigo D7 del 730/2021


Nel modello 730 è possibile dichiarare le imposte ed oneri rimborsati nel 2020 e gli altri redditi soggetti a tassazione separata. E' prevista tale possibilità nel Rigo D7 del modello 730/2021. Dai compensi arretrati lavoro dipendente senza ritenuta d'acconto, alle indennità di risarcimento danni perdita redditi di lavoro dipendente, dai rimborsi di imposte o oneri oggetto di sgravio, rimborso o restituzione ai mutui ipotecari e interessi passivi oggetto di rimborso o detrazione anni precedenti, dal rimborso spese recupero patrimonio edilizio e risparmio energetico alle plusvalenze mediante cessione di terreni ed alle indennità di esproprio, vediamo cosa è possibile dichiarare nel Rigo D7.
Continua a leggere

Redditi percepiti da eredi e legatari a tassazione separata rigo D6 del 730/2021


E' possibile presentare il modello 730 in caso di redditi percepiti nel 2020 da eredi e legatari, assoggettati a tassazione separata, a causa della morte dell'avente diritto. Sono esclusi i redditi fondiari, d’impresa e derivanti dall’esercizio di arti e professioni con partita IVA, che vanno dichiarati nel modello Redditi. Tali redditi vanno dichiarati nel Rigo D6 del modello 730/2021. Non devono essere dichiarati, se erogati da soggetti tenuti ad effettuare le ritenute alla fonte, i ratei di pensione e stipendio, i trattamenti di fine rapporto e le indennità equipollenti, i compensi arretrati di lavoro dipendente e assimilati. Vediamo nel dettaglio.
Continua a leggere

Chi può presentare il 730/2021: ordinario, precompilato e senza sostituto


Possono presentare il modello 730/2021 precompilato o ordinario, con o senza sostituto di imposta, i contribuenti che nel 2021 sono pensionati, lavoratori dipendenti, percettori di Naspi, cassa integrazione, mobilità, soci di cooperative, docenti e personale della scuola a tempo determinato, ecc., che hanno percepito nell'anno d'imposta 2020 dei redditi da lavoro dipendenti e assimiliari, redditi dei terreni e fabbricati, redditi di capitale, di lavoro autonomo senza partita iva ed alcuni redditi assoggettabili a tassazione separata. Vediamo chi può presentare il 730/2021.
Continua a leggere

Come presentare e inviare il 730 precompilato in prima persona


Il contribuente può presentare ed inviare il 730 precompilato all'Agenzia delle Entrate in prima persona e direttamente. Per l'accesso e l'invio della dichiarazione precompilata è necessaria, in alternativa, una identità SPID o una CIE - Carta di identità elettronica, oppure le credenziali dispositive rilasciate dall’Inps o una Carta Nazionale dei Servizi. Possibile anche con le credenziali rilasciate dall’Agenzia delle Entrate. Vediamo come funziona.
Continua a leggere

Chi non può presentare il 730 sia precompilato che ordinario


Dai titolari di partita IVA ai percettori di pensioni estero o crediti d'imposta per redditi esteri, dai titolari di redditi di impresa, anche in forma di partecipazione, agli obbligati a presentare la dichiarazione IVA, IRAP, il modello 770 per sostituti d'imposta o il prospetto degli aiuti di stato, vediamo l'elenco dei contribuenti esclusi dalla presentazione del modello 730 ordinario o precompilato 2021, obbligati a presentare il modello Redditi.
Continua a leggere

Dati non utilizzati nel 730 precompilato: ecco perché


Accanto al 730 precompilato, l'Agenzia delle Entrate mette a disposizione del contribuente anche un prospetto con l’indicazione sintetica dei redditi e delle spese presenti nel 730 precompilato e delle principali fonti utilizzate per l’elaborazione della dichiarazione. Possono esserci dei dati non utilizzati nel 730 precompilato per informazioni incomplete, vediamo nel dettaglio.
Continua a leggere

Vantaggi del 730 precompilato 2021 tra controlli, rimborsi e pagamenti


Il vantaggio del 730 precompilato va dall'esclusione dai controlli documentali sugli oneri deducibili e le detrazioni fiscali, in caso di accettazione della dichiarazione precompilata, alla possibilità di ricevere agevolmente i rimborsi fiscali o effettuare i pagamenti, oltre che il non dover effettuare i calcoli e presentare il 730 ordinario. Vediamo tutti i vantaggi del 730 precompilato tra controlli fiscali, rimborsi e pagamenti.
Continua a leggere

730 precompilato: i dati utilizzati provengono da Certificazione unica e dichiarazioni


I dati del 730 precompilato 2021 provengono da informazioni in possesso dell'Agenzia delle Entrate provenienti dalla Certificazione unica 2021, dalla dichiarazione dei redditi dell'anno precedente, dall'anagrafe tributaria e dai pagamenti e compensazioni con F24 effettuate dal contribuente. Ecco come controllare i dati presenti della dichiarazione precompilata.
Continua a leggere

Spese di istruzione e universitarie detraibili nel 730/2020


Sulle spese di istruzione sostenute per la scuola e da studenti per tasse universitarie, master, dottorati di ricerca e corsi di specializzazione è possibile fruire di una detrazione Irpef del 19%, che riduce l’imposta da pagare. L’agevolazione fiscale va fruita nel 730 o nella dichiarazione dei redditi. Vediamo la normativa, come indicare le detrazioni per tasse universitarie e scolastiche nel quadro E del modello 730 con il codice 12 e 13 nei righi da E8 a E10 e quali sono limiti di detrazione.
Continua a leggere