L’Inter dice no a Zhang: giocatori e allenatore vogliono tutti gli stipendi, corsa contro il tempo


Giocatori, allenatore e dirigenti dell'Inter hanno respinto la richiesta della famiglia Zhang di rinunciare a due mensilità di stipendi, così come è esclusa al momento anche l'opzione di spalmarle nella prossima stagione. Adesso Suning deve accelerare per trovare la liquidità necessaria a rispettare la scadenza del 30 maggio, come richiesto dalla FIGC per iscriversi al campionato.
Continua a leggere

Lazio-Torino si giocherà il 18 maggio: il Collegio di Garanzia boccia l’ultimo ricorso di Lotito


Lazio-Torino si giocherà regolarmente il prossimo 18 maggio. Il Collegio di garanzia dello Sport respinto l'ultimo ricorso del club di Lotito che avrebbe voluto il 3-0 a tavolino dopo la mancata disputa del match lo scorso marzo a causa dei tanti casi di positività tra le fila dei granata, bloccati dall'Asl piemontese.
Continua a leggere

Vlahovic, progetto di campione: all’una di notte non è a casa a dormire


Dusan Vlahovic è la rivelazione del campionato. Con i suoi 21 gol, il serbo ha trascinato la Fiorentina alla salvezza. Dietro il suo exploit degli ultimi mesi non c'è solo il talento. Il classe 2000 ha avuto una crescita costante, favorita dalla sua attitudine al lavoro e al sacrificio, come testimoniato dalla scelta di allenarsi nella notte, dopo la partita pareggiata contro il Cagliari.
Continua a leggere

“L’Atalanta perderà col Genoa per favorire la Juve contro il Milan”: l’assurda teoria del complotto


Nelle ultime ore l'Atalanta è finita in tendenza su Twitter per un'assurda teoria del complotto secondo la quale gli uomini di Gasperini potrebbero scientemente perdere contro il Genoa nel prossimo turno allo scopo di favorire la Juventus. Battendo poi il Milan all'ultima giornata, con due vittorie contemporaneamente dei bianconeri, sarebbero infatti Atalanta e Juve a qualificarsi per la Champions League ai danni del Diavolo.
Continua a leggere

“L’Atalanta perderà col Genoa per favorire la Juve contro il Milan”: l’assurda teoria del complotto


Nelle ultime ore l'Atalanta è finita in tendenza su Twitter per un'assurda teoria del complotto secondo la quale gli uomini di Gasperini potrebbero scientemente perdere contro il Genoa nel prossimo turno allo scopo di favorire la Juventus. Battendo poi il Milan all'ultima giornata, con due vittorie contemporaneamente dei bianconeri, sarebbero infatti Atalanta e Juve a qualificarsi per la Champions League ai danni del Diavolo.
Continua a leggere

Il futuro di Cristiano Ronaldo si decide in famiglia: Dolores Aveiro è a Torino


Dopo aver fatto discutere con un video di due sere fa in cui, durante i festeggiamenti per il titolo vinto dallo Sporting Lisbona, prometteva di parlare con il figlio per convincerlo a tornare, ieri Dolores Aveiro è sbarcata a Torino. L'arrivo in Italia della mamma di Cristiano Ronaldo rappresenta un altro indizio sull'importanza che rivestiranno i prossimi giorni per decidere il futuro del campione portoghese.
Continua a leggere

L’idea di Buffon sulla prossima squadra: “Me ne sto vicino”


Gigi Buffon lascerà la Juventus a fine stagione e non ha ancora deciso se e dove continuerà a giocare. Alla domanda sulla possibilità di un suo futuro in Brasile, il portiere ha risposto dando un segnale importante per il suo futuro: "Me ne sto molto più vicino, o smetto". Buffon dovrebbe, dunque, restare in Italia: Atalanta, Roma e Genoa tra le ipotesi.
Continua a leggere

Chi è Wisdom Amey, a 15 anni il più giovane esordiente nella storia della Serie A


A 15 anni e 274 giorni, Wisdom Amey è diventato il più giovane esordiente della storia della Serie A, battendo di appena sei giorni Amedeo Amadei e Pietro Pellegri. Dopo le convocazioni contro Atalanta e Fiorentina, Sinisa Mihajlovic ha deciso i gettarlo nella mischia al minuto 88 della sfida contro il Genoa. Amey è un difensore centrale, che può adattarsi benissimo anche sulla fascia destra.
Continua a leggere

L’intervento di Oriali tra Conte e Lautaro spiega il suo ruolo fondamentale nell’Inter


Dopo aver litigato con Conte, Lautaro Martinez sbotta anche nei confronti di Oriali è la testimonianza diretta di quanto sia importante il ruolo di Oriali e, più in generale, di un figura del suo calibro all'interno di una squadra. "Ci vediamo dentro... E non rompermi il cazzo", attacca a testa bassa il 'toro'. "Ancora... adesso basta e sta zitto", la replica del dirigente il cui ruolo s'è rivelato prezioso per il tecnico, in Nazionale come all'Inter.
Continua a leggere

La rivincita di Fabian Ruiz nel Napoli: “Giocatore da Barcellona e Real Madrid”


Il centrocampista spagnolo del Napoli Fabian Ruiz, autore di un gol strepitoso contro l'Udinese, sembra aver finalmente rotto gli indugi dopo una prima parte di stagione claudicante. L'ex Betis è adesso un ingranaggio fondamentale nel meccanismo di Gennaro Gattuso, il quale ha sempre creduto in lui. Eder Sarabia l'ha visto crescere al Betis e ne racconta i segreti a Fanpage.it.
Continua a leggere

De Zerbi allo Shakhtar, ci siamo: “Con il Sassuolo ho già parlato”


Con tutta probabilità, Roberto De Zerbi non siederà sulla panchina del Sassuolo nella prossima stagione. L'attuale allenatore dei neroverdi ha ricevuto un'importante proposta da parte dello Shakhtar Donetsk, pronto a offrirgli un contratto biennale da 2 milioni di euro a stagione. Al termine del match contro la Juventus, l'ex tecnico del Benevento non ha smentito le voci su un suo addio: "Vi faremo sapere a breve, con società e giocatori ho già parlato".
Continua a leggere

Andy Brehme a Fanpage: “Conte all’Inter come Trapattoni, due leader assoluti”


Andreas Brehme è stato uno dei pezzi portanti dell’Inter dei record di Trapattoni ed è contento per il tricolore della squadra nerazzurra dopo undici anni. A Fanpage.it l’ex calciatore della Beneamata e della nazionale tedesca ha parlato dello Scudetto del club meneghino, delle analogie tra Conte e Trap, della Superlega e degli Europei.
Continua a leggere

Cosa successe nell’albergo di Firenze tra i giocatori del Napoli durante Inter-Juve 2018


Nel 2018 la sconfitta del Napoli a Firenze cucì lo scudetto sulla maglia della Juventus. La tripletta di Simeone fu devastante, spazzò via ogni cosa lasciando sul campo rimpianti, sentimenti contrastanti, sedie rotte e imprecazioni davanti alla TV, notte insonne e nervi a pezzi. Accadde di tutto. E il ricordo è doloroso.
Continua a leggere

Conte decisivo per la Juve in Champions: “Vuole sempre il massimo dall’Inter”


L'Inter ha già cucito lo scudetto sul petto ma non basta. Conte vuole il massimo impegno dalla squadra e, soprattutto, giochi sempre per vincere, alzi l'asticella delle motivazioni, si abitui a una mentalità tale che solo le grandi squadre hanno. Sabato sera c'è la Juventus che lotta per la Champions e il tecnico non vuole "fenomeni" in campo.
Continua a leggere

La faccia di Vidal dopo la lite tra Conte e Lautaro: non sai in che guaio ti stai cacciando


Tra gli attori non protagonisti della lite tra Antonio Conte e Lautaro Martinez c'è Arturo Vidal. Il cileno è seduto in panchina alle spalle dell'argentino: la sua espressione per la rabbia dell'attaccante è emblematica. Nemmeno lui è stato risparmiato dalla intransigenza e dalle critiche del tecnico nonostante sia un suo fedelissimo.
Continua a leggere

Cosa è successo tra Conte e Lautaro Martinez: “I calci in faccia te li devi dare”. “Stai zitto”


Il battibecco tra Lautaro Martinez e Antonio Conte ("zitto, fenomeno del c...") ha una sola ragione e la spiega il vice del tecnico, Stellini, al termine della partita. "È anche l'esempio della ricerca della mentalità che noi abbiamo. Può sembrare assurdo in questo momento ma questo è quello che ci aspettiamo dai nostri calciatori. Che diano il massimo sempre".
Continua a leggere

La corsa salvezza è tra quattro squadre: il calendario di Benevento, Spezia, Torino e Cagliari


La corsa salvezza è apertissima e negli ultimi 180' coinvolgerà quattro squadre: Benevento, Spezia, Torino e Cagliari. Nelle ultime due giornate il calendario del campionato ha riservato alle squadre che lottano ancora per la permanenza in Serie A degli scontri diretti infuocati, che decideranno la permanenza e la caduta in Serie B.
Continua a leggere