Casciello: il sostegno di Salerno in Azione a Gennaro D’Acunzi

La nostra scelta di sostenere da subito Gennaro D’Acunzi nelle elezioni a sindaco di Nocera Superiore non solo si è rivelata più che giusta ma ha confermato che quando ci si propone con candidati con una storia personale autorevole, credibile e con programmi concreti, non solo è vincente ma infonde nei cittadini la speranza che valga ancora la pena credere nella politica. Azione, come non ha avuto dubbi nel sostenere Gennaro D’Acunzi con convinzione, altrettanto farà nel nuovo percorso amministrativo e politico che attende Nocera Superiore nella certezza che l’autorevolezza di D’Acunzi possa portare a un vero rilancio della città.
Chi crede lotta, chi lotta vince e noi abbiamo lottato con te.

L'articolo Casciello: il sostegno di Salerno in Azione a Gennaro D’Acunzi proviene da Le Cronache.

L’oroscopo di domani, mercoledì 26 giugno 2024: le previsioni segno per segno di Ginny


L'oroscopo di domani, mercoledì 26 giugno 2024, e le previsioni segno per segno su amore, lavoro e fortuna: ecco cosa ci riservano le stelle in questa giornata. Tanta emotività, voglia di costruire partendo dalle emozioni. La Luna in Pesci amplifica il nostro modo di sentire: il segno fortunato è il Cancro mentre il segno sfortunato il Sagittario.
Continua a leggere

Serie B, la Lega rende noti gli orari delle gare: torna il lunch-match?

La Lega Serie B sta accelerando le trattative per la cessione dei diritti TV del triennio 2024-2027. Le emittenti Sky e Dazn sono in pole position per aggiudicarsi i diritti, con un costo previsto di 16 milioni di euro più IVA ciascuna. Nonostante queste trattative avanzate, la Lega mantiene aperta la possibilità di coinvolgere altri broadcaster, lasciando ancora incerto il destino delle trasmissioni televisive della Serie B.

 

La Lega Serie B ha anche reso noto il calendario delle partite nei weekend, introducendo nuove finestre di gioco per la stagione. Le gare saranno distribuite nei seguenti orari:

Venerdì: una o più gare in anticipo a partire dalle ore 18:00.

Sabato: una o più gare a partire dalle ore 14:00.

Domenica: una o più gare a partire dalle ore 12:00, con la novità del possibile lunch-match.

Lunedì: una gara in posticipo a partire dalle ore 18:00.

Con queste novità, la Lega Serie B cerca di offrire una maggiore flessibilità e visibilità alle partite, garantendo ai tifosi un calendario variegato e accessibile.

L'articolo Serie B, la Lega rende noti gli orari delle gare: torna il lunch-match? proviene da Le Cronache.

Cosa dice la legge che dà un medico di base alle persone senza dimora, approvata dalla Camera


Approvata all'unanimità dalla Camera la legge che riconosce anche alle persone senza fissa dimora l'accesso alle prestazioni del Servizio sanitario nazionale come un medico di base, la medicina preventiva, consultori, vaccinazioni e altro ancora. Oggi, invece, chi non ha residenza può usare solo il Pronto soccorso per i casi di emergenza.
Continua a leggere

Fitto incassa la proroga degli sgravi per il Sud

A cinque giorni dalla scadenza, il governo porta a casa l’ok della Ue alla proroga degli sgravi contributivi per le imprese del Mezzogiorno, una misura che sarebbe finita il 30 giugno assieme al regime straordinario per gli aiuti di Stato e che invece sarà rinnovata per altri sei mesi. Si chiude così, almeno per ora, la polemica scoppiata a maggio con le opposizioni che accusavano il governo di voler rinunciare alla misura introdotta dal governo Conte II nel 2021. Il ministro per gli Affari Ue, il Sud, la Coesione e il Pnrr, Raffaele Fitto, aveva assicurato che avrebbe negoziato una soluzione con la Ue, arrivata oggi dopo l’incontro con la vicepresidente della Commissione Ue, Margrethe Vestager. La cosiddetta ‘decontribuzione sud’ prevede la riduzione del 30% degli oneri sociali dovuti dai datori di lavoro privati attivi nelle regioni meridionali d’Italia (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia) colpite dalle conseguenze socioeconomiche della guerra in Ucraina. E’ ora prorogata fino al 31 dicembre, ma si tratta dell’ultimo rinnovo possibile, poi l’obiettivo è trasformarla, “d’intesa con la Commissione europea, in uno strumento più a lungo termine e più orientato verso gli investimenti”, ha detto Fitto. Con il ritorno al vecchio regime sugli aiuti di Stato, la misura “dovrà essere modificata e resa più mirata facendo leva su una o più diverse basi giuridiche”. La proroga vale 2,9 miliardi di euro, che fanno salire l’intero schema di aiuti di Stato da 11,4 miliardi a 14,3 miliardi di euro. Per la ministra del Lavoro, Marina Calderone, si tratta di un risultato importante perché riconosce come “la decontribuzione è oggi necessaria per le nostre aziende del Mezzogiorno”, per proseguire nella “riduzione dei divari territoriali e promozione delle imprese, del lavoro e del sistema produttivo”. Soddisfatte le associazioni di categoria come Confesercenti, Confcommercio e i sindacati. La Cisl ricorda che fra le tante misure previste per il Meridione, “la decontribuzione è risultata quella con maggiore ricaduta occupazionale e con minori effetti distorsivi. Si tratta adesso, visto l’ottimo impatto occupazionale nell’area meridionale della misura, di utilizzare i 6 mesi di proroga per renderla strutturale”, ha detto il leader della Cisl, Luigi Sbarra. Anche l’Istat sottolinea i risultati raggiunti dal Mezzogiorno nel 2023, anno in cui ha fatto da traino alla crescita economica in Italia: il Pil è aumentato dell’1,3% nel Sud e dell’1% nel Nord-ovest, a fronte di dinamiche più contenute nel Nord-est

L'articolo Fitto incassa la proroga degli sgravi per il Sud proviene da Le Cronache.

Tommasetti, con D’Acunzi a Nocera Superiore vince competenza

“Con Gennaro D’Acunzi vincono competenza e determinazione”. Aurelio Tommasetti, consigliere regionale della Campania della Lega, rivolge così gli auguri di buon lavoro al neo eletto sindaco di Nocera Superiore. “Uno dei punti di forza del nuovo primo cittadino è stato certamente l’indipendenza rispetto alla vecchia politica che ha segnato una distanza con la classe dirigente degli ultimi anni a Nocera Superiore. Ha poi pesato ovviamente una profonda conoscenza delle problematiche del territorio. Sono sicuro che D’Acunzi, mettendo in campo azioni concrete e in primo piano l’interesse collettivo, saprà meritarsi il sostegno che tanti cittadini gli hanno tributato consentendogli una netta vittoria al ballottaggio. Un segnale importante da parte degli elettori, che non vedono ormai di buon occhio le perverse logiche di spartizione politica”.

L'articolo Tommasetti, con D’Acunzi a Nocera Superiore vince competenza proviene da Le Cronache.

Camorra: mani sulle scommesse

Da un approfondimento investigativo di una segnalazione d’operazione sospetta trasmessa dalla Fiu tedesca all’Unita’ informazioni finanziarie (Uif) della Banca d’Italia, la Direzione investigativa antimafia di Salerno e i carabinieri hanno eseguito, questa mattina, un decreto di sequestro preventivo di 109.077 euro, somma di denaro giacente su un conto corrente aperto in un istituto bancario tedesco e riconducibile a un 40enne originario di Napoli. L’uomo e’ imputato di associazione per delinquere aggravata dalla finalita’ di agevolazione mafiosa ed e’ stato gia’ sottoposto a misura cautelare personale e reale a inizio 2022, su richiesta della Dda salernitana. Quel procedimento si trova, adesso, in fase dibattimentale a Nocera Inferiore. Il provvedimento eseguito oggi e’ stato emesso dalla sezione Riesame e Misure di prevenzione del Tribunale di Salerno che ha accolto in parte l’appello della Dda di Salerno contro il provvedimento di rigetto del Tribunale di Nocera Inferiore. Gli oltre 109 mila euro sequestrati questa mattina in via preventiva, per gli inquirenti, sarebbero il profitto delle attivita’ illecite svolte dall’indagato, ritenuto punto di riferimento di diversi gruppi mafiosi nel settore delle scommesse e dei giochi d’azzardo illegali su piattaforme web

L'articolo Camorra: mani sulle scommesse proviene da Le Cronache.

La Lega non punisce Bossi per aver votato Forza Italia alle europee, ma espelle i critici di Salvini


Niente espulsione per Umberto Bossi, storico fondatore della Lega Nord, ma il consiglio federale della Lega ha formalizzato le procedure per espellere altri due esponenti della linea "nordista", duramente critici del segretario Matteo Salvini: l'ex segretario della Lega lombarda Grimoldi e il consigliere regionale veneto Michieletto.
Continua a leggere

Caso Cpr Milano, chiesto processo per 2 persone e una società

La Procura di Milano ha chiesto il processo per Alessandro Forlenza e Consiglia Caruso, amministratori di fatto e di diritto della Martinina srl, e per la stessa società con sede a Salerno, accusati di frode in pubbliche forniture e turbativa d’asta, nell’inchiesta sul Centro di permanenza rimpatri di via Corelli a Milano in cui i migranti, secondo la ricostruzione, sarebbero stati rinchiusi in condizioni “disumane” e “infernali”. La richiesta di rinvio a giudizio è stata firmata nei giorni scorsi dai pm Paolo Storari e Giovanna Cavalleri i quali, lo scorso 13 dicembre, avevano ottenuto il sequestro di un ramo di azienda della Martinina che gestiva, per l’appunto, il Cpr. Le indagini, grazie a un’ispezione della Gdf, avevano fatto emergere una situazione per la quale si è reso necessario nominare un amministratore giudiziario: “cibo pieno di vermi”, assenza di mediatori culturali e linguistici, l’uso costante di “psicofarmaci”, letti e bagni fatiscenti, solo per citare alcuni fatti riscontrati dalle Fiamme Gialle. Inoltre, come è emerso nell’avviso di conclusione delle indagini, Forlenza risponde di altre imputazioni, in quanto “quale amministratore di fatto di Engel Italia srl e Martinina srl” avrebbe presentato “documentazione contraffatta” partecipando ad altre “gare d’appalto” sulla gestione, in particolare, di centri di accoglienza per stranieri richiedenti asilo, tra Milano, Salerno, Brindisi e Taranto. Ora la parola passa al gup.

L'articolo Caso Cpr Milano, chiesto processo per 2 persone e una società proviene da Le Cronache.

Unione ciechi Salerno, giovedì inaugurazione Centro oculistico sociale con De Luca

La sezione di Salerno dell’Unione Italiana Ciechi e degli Ipovedenti inaugura giovedì 27 giugno alle ore 16.00 il Centro oculistico sociale in via Aurelio Nicolodi 13 a Salerno.

 

Il nuovo servizio dell’UICI assicurerà visite e consulenze oculistiche gratuite per la popolazione. L’iniziativa punta alla prevenzione e cura delle malattie della vista a favore, in particolare, delle categorie meno abbienti.

Al taglio del nastro partecipano il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, il sindaco di Salerno Vincenzo NapoliMario Barbuto presidente nazionale UICI, Vincenzo Massa dirigente nazionale UICI, Pietro Piscitelli Presidente regionale UICI, Raffaele Rosa (nella foto) Presidente UICI Salerno. Benedirà la struttura l’Arcivescovo di Salerno, Campagna, Acerno mons. Andrea Bellandi.

L’UICI è impegnata da oltre mezzo secolo nell’assistenza e servizio ai ciechi ed agli ipovedenti ai quali sono garantiti cure mediche, assistenza e servizi legali. Con il CENTRO OCULISTICO SOCIALE, diretto dal dottor Francesco Scozia, l’UICI amplia la sua rete di servizi estendendoli a tutta la popolazione e non soltanto più agli associati e familiari.

L’intento è quello di sviluppare la salute della vista con controlli efficienti ed attrezzature di ultima generazione. Il CENTRO OCULISTICO SOCIALE rafforzerà ulteriormente le campagne di prevenzione che l’UICI realizza periodicamente: Settimana mondiale del glaucoma; Occhio ai bambini; La prevenzione non va in vacanza; Giornata mondiale della vista

Tutelare la salute degli occhi e la vista è una missione sociale di grande importanza solidale. Contribuisce al benessere personale e collettivo. Sostiene i soggetti fragili. Mette in campo le migliori tecnologie per migliorare la qualità di vita e di lavoro.

Nel corso della cerimonia inaugurale saranno illustrati in dettagli le caratteristiche e gli obiettivi del CENTRO OCULISTICO SOCIALE.

L'articolo Unione ciechi Salerno, giovedì inaugurazione Centro oculistico sociale con De Luca proviene da Le Cronache.

Arechi e Volpe, De Luca: “Qualche settimana e si parte con la gara per entrambi gli stadi”

Siamo pronti. Credo che giovedì si concluda l’ultimo passaggio per un parere della commissione paesaggistica del Comune di Salerno. Dopo si andrà in Conferenza dei servizi e si può partire per la gara per fare insieme lo stadio Arechi e il Volpe.

 

Abbiamo voluto legare i due interventi perchè c’era una sfasatura dei tempi. Potevamo già partire con l’Arechi ma non eravamo pronti con il Volpe, quindi si determinava un problema nel caso di spostamento della squadra dall’Arechi al volpe.

Comunque qualche settimana e si parte per i due impianti. Ve lo riconfermo; sia l’Arechi che il Volpe. Si tratta di un investimento della Regione Campania. Parliamo di 150 milioni di euro. Abbiamo pensato a questo intervento anche per candidare lo stadio Arechi a incontri calcistici di livello superiore: campionati internazionali e quant’altro.

C’è un po’ ovviamente di amarezza perchè la squadra ha perso la Serie A. Ma in ogni caso bisogna guardare con fiducia al futuro e anche la realizzazione dei due stadio Arechi e Volpe è – come dire – un segno di speranza di ripresa sportiva per la Salernitana“.

E’ quanto ha dichiarato, questa mattina, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, intervenendo a  margine dell’inaugurazione del nuovo parco urbano inclusivo di San Pietro a Cava de’ Tirreni.

L'articolo Arechi e Volpe, De Luca: “Qualche settimana e si parte con la gara per entrambi gli stadi” proviene da Le Cronache.