Vetralla, la denuncia: “Operata di tumore dopo mesi a causa dell’emergenza Covid”


Valentina, 37enne che gestisce un bar a Vetralla, in provincia di Viterbo, è stata operata solo dopo tre mesi a causa dell'emergenza Covid. Nel frattempo, quel polipo uterino che all'inizio si ipotizzava fosse un mioma, si è rivelato un tumore vero e proprio. "Se fossero intervenuti prima ci saremmo risparmiati 3 mesi in cui il tumore è progredito", racconta a Fanpage.it la donna, che è riuscita a farsi operare solo grazie a un video diventato virale.
Continua a leggere

Boom di contagi a Viterbo: “I positivi non dicono i contatti, chi è in isolamento esce di casa”


I sindaci della Tuscia hanno reso noto che non sempre i positivi comunicano i nominativi di tutte le persone con le quali sono entrati in contatto nei dieci giorni precedenti al tampone, rendendo così complicato il tracciamento da parte della Asl di Viterbo. Chi è in isolamento fiduciario in attesa dei risultati invece non sempre resta a casa.
Continua a leggere

Sculaccia studentessa in classe, professore di educazione fisica a processo per violenza sessuale


L'uomo è stato assolto dall'accusa di violenza sessuale in primo grado e condannato a due mesi di reclusione per abuso dei mezzi di correzione. I fatti risalgono al 2017: la classe non lo stava ascoltando, e lui ha dato tre sculacciate a una studentessa che non si voleva alzare dal tappeto ginnico. Un fatto grave, sia perché ha alzato le mani contro la ragazza, sia perché la zona toccata è considerata erogena dalla normativa contro gli abusi.
Continua a leggere

Incidente a Soriano nel Cimino, morta Gabriella De Luca: era stata investita da un camion


La donna era stata investita da un camion lo scorso 11 settembre nel centro di Soriano nel Cimino, rimanendo incastrata sotto il mezzo e riportando gravi ferite agli arti inferiori. Soccorsa e trasportata in ospedale con l'eliambulanza, ha lottato per una settimana, dopodiché è spirata per le gravi ferite riportate.
Continua a leggere

Bomarzo, trovato il cadavere di un uomo in un lago: recuperato dai sommozzatori


Nelle campagne di Bomarzo, in provincia di Viterbo, un uomo anziano è stato ritrovato senza vita all'interno di un piccolo lago abbandonato che sfruttava per innaffiare il suo orto situato nelle vicinanze. A fare la scoperta sono stati i familiari questa mattina, che hanno subito allertato le forze dell'ordine. Stando alle prime ricostruzioni, la causa del decesso potrebbe essere un malore improvviso.
Continua a leggere

Il manifesto di Sgarbi contro le mascherine: “Sutri benedetta dal cielo è una città sana e santa”


Vittorio Sgarbi, in qualità di Sindaco di Sutri, ha fatto affiggere un manifesto murario rivolto ai suoi concittadini motivando così "l'editto" (parole sue) con cui disp one la multa per chi indossa la mascherina "senza necessità": "Cittadini, dobbiamo risorgere. Sutri, benedetta dal cielo, è una città sana. Una città santa. Non si deve cedere alle paure". "Liberi non umiliati, cittadini si Sutri non abbiate paura, Dio è con noi", conclude la comunicazione.
Continua a leggere

Sutri, Vittorio Sgarbi vieta la mascherina ‘senza necessità’: “Chi la indossa sarà multato”


A Sutri chi girerà con la mascherina "senza necessità" sarà multato. Lo ha deciso il sindaco della cittadina Vittorio Sgarbi, già in passato al centro di polemiche sull'uso di questo dispositivo di protezione individuale. "Chi sarà visto portare la mascherina sarà multato in ordine alla legge 533/1977 in materia di ordine pubblico che all'articolo 2 prevede che non ci si possa mascherare in volto".
Continua a leggere

Civita Castellana, perde controllo dell’auto e si schianta contro un albero: Vanessa muore a 22 anni


Ancora non sono chiare le cause che hanno portato la giovane, di soli 22 anni, a perdere il controllo della macchina sulla quale stava viaggiando. Per lei non c'è stato nulla da fare: gli operatori del 118 hanno tentato invano di rianimarla, ma la ragazza è morta sul colpo a causa della gravità dell'impatto.
Continua a leggere

Parroco sposa due donne, polemica sulle dimissioni. Il vescovo: “Gesto inopportuno”


Se le autorità religiose hanno considerato il gesto del parroco inopportuno, le associazioni Lgbt sostengono invece il religioso e hanno salutato il gesto come un segno di uguaglianza e inclusione. Il parroco si è dimesso: secondo quanto riportato dal vescovo si è trattato di una decisione spontanea, ma secondo molti non avrebbe avuta molta scelta.
Continua a leggere

Viterbo, parroco sposa due donne e si dimette. La sindaca: “Mi ha chiesto la delega e gliel’ho data”


Il parroco di Sant'Oreste, don Emanuele Moscatelli, si è dimesso dal suo incarico dopo che la scorsa domenica ha sposato civilmente due donne. "Abbiamo dialogato a lungo, non si è trattato di una decisione di autorità - ha dichiarato all'Andkronos il vescovo - Non è incorso in nessuna censura, ha deciso che era opportuno dimettersi".
Continua a leggere

Viterbo, escono fuori strada di notte con l’auto e fanno un testacoda: ferite 5 ragazze


Grave incidente questa notte tra Corchiano e Civita Castellana, in provincia di Viterbo: per cause ancora da accertare, una macchina con a bordo cinque ragazze è uscita fuori strada poco prima delle 4 ed ha fatto un testacoda, fortunatamente senza coinvolgere altri veicoli o schiantarsi contro qualcosa. Le giovani hanno riportato ferite lievi.
Continua a leggere

Aurora morta a 16 anni in circostanze da chiarire: “Le sue foto rubate per pubblicità sui social”


Le foto di Aurora Grazini, la 16enne morta a febbraio dopo essere stata dimessa dall'ospedale Belcolle di Viterbo in circostanze ancora da chiarire, sono state utilizzate per pubblicizzare l'annuncio di un prestito agevolato e anche per la creazione di un profilo Instagram falso. La denuncia della famiglia della giovane scomparsa.
Continua a leggere

Capodimonte, processione viola norme anti coronavirus: 1300 euro di multa a parroco e collaboratori


A Capodimonte, paesino in provincia di Viterbo, il parroco e due suoi collaboratori sono stati multati per oltre 1300 euro per aver portato in processione per le vie del paese la Madonna delle grazie, lo scorso 26 aprile. Il sacerdote si difende: "Non ci sono stati assembramenti, lo rifarei altre cento volte".
Continua a leggere