La Crew Dragon ha attraccato alla Stazione Spaziale Internazionale: missione compiuta


Dopo circa 19 ore di volo, la navetta Crew Dragon di SpaceX ha attraccato alla Stazione Spaziale Internazionale, con 13 minuti di anticipo rispetto alla tabella di marcia prefissata. L'unione al laboratorio orbitante è avvenuta in modalità automatica, grazie a un sofisticato sistema di sensori e telecamere. I due astronauti Robert Behnken e Doug Hurley resteranno a bordo della ISS per mesi; la NASA non ha ancora comunicato la data del rientro.
Continua a leggere

La Crew Dragon di SpaceX è partita da Cape Canaveral: riscritta la storia dell’esplorazione spaziale


La navetta Crew Dragon di SpaceX con a bordo i due astronauti della NASA Robert Behnken e Doug Hurley è in viaggio verso la Stazione Spaziale Internazionale. È la prima volta che una compagnia aerospaziale privata riesce a inviare uomini nello spazio. Con questo lancio gli Stati Uniti hanno riconquistato l'autonomia spaziale, a 9 anni dal pensionamento degli Space Shuttle, che li ha costretti a chiedere "passaggi" sulle navette russe.
Continua a leggere

Belle, confortevoli e super tecnologiche: i segreti delle spettacolari tute spaziali di SpaceX


SpaceX, la compagnia aerospaziale privata di Elon Musk, è nota per essere molto attenta al design futuristico dei propri mezzi, e la stessa attenzione è stata posta sulle tute spaziali per gli astronauti, disegnate dall'esperto costumista di Hollywood Jose Fernandez. Ecco tutti i segreti di questi affascinanti concentrati di tecnologia.
Continua a leggere

Perché con il lancio della Crew Dragon inizierà una nuova era spaziale


Mancano ormai poche ore a quello che diventerà un lancio storico per l'esplorazione spaziale. Il viaggio della capsula Crew Dragon di SpaceX è speciale per tanti motivi: gli Stati Uniti torneranno a possedere un mezzo americano per il trasporto degli astronauti e per la prima volta nella storia un'azienda privata farà volare degli esseri umani nello spazio.
Continua a leggere

La Superluna dei Fiori splende sull’Italia, è l’ultima dell’anno: come e quando vederla


Giovedì 7 maggio potremo ammirare nel cielo la spettacolare Superluna dei Fiori, la quarta e ultima dell'anno. Il satellite della Terra risulterà più grande e luminoso a causa della sua vicinanza, prossima al perigeo, la distanza minima dalla Terra. Il nome è legato alla tradizione dei nativi americani Algonchini, che hanno deciso di omaggiare l'esplosione di fiori tipica di questo mese.
Continua a leggere

Rarissima mini luna attorno alla Terra: scoperta per caso, è grande come un’auto. Le immagini


Lo scorso 15 febbraio i telescopi del progetto Catalina Sky Survey hanno intercettato una rarissima mini luna attorno alla Terra. Chiamata 2020 CD3, si tratta di un oggetto dalle dimensioni di un'auto che orbita in compagnia del pianeta da circa 3 anni. La convivenza durerà molto poco, dato che sarà proiettata nello spazio entro aprile. Fino ad oggi era stata confermata la scoperta soltanto di un'altra mini luna.
Continua a leggere

Ossigeno molecolare individuato per la prima volta in un’altra galassia


Grazie al radiotelescopio IRAM di 30 metri installato nella Sierra Nevada, in Spagna, un team di astronomi internazionale ha individuato per la prima volta ossigeno molecolare in un'altra galassia, che si trova a oltre mezzo miliardo di anni luce da noi. Sarebbe prodotto dall'interazione tra i flussi prodotti dai due buchi neri supermassicci presenti nel centro galattico e nubi molecolari esterne.
Continua a leggere

Come si diffonde su un aereo il coronavirus e quali sono i posti più sicuri


Sulla base di uno studio condotto nel 2018 sulla potenziale trasmissione di un virus respiratorio all'interno di un aereo di linea, è possibile ipotizzare quale potrebbe essere il rischio di contagio nel caso in cui viaggiasse un passeggero affetto da COVID-19, l'infezione causata dal nuovo coronavirus emerso in Cina. Ecco quali sono i risultati e i posti a sedere ipoteticamente più "sicuri".
Continua a leggere

La falce di Luna danza con Marte nel cielo di febbraio: quando vedere la congiunzione astrale


La prima congiunzione astrale di febbraio avrà come protagonisti il "Pianeta Rosso" Marte e una falce di Luna calante. I due oggetti danzeranno nel cielo sudorientale la mattina presto di martedì 18, seguiti a breve distanza da Giove e dal "Signore degli Anelli" Saturno. Tutti e quattro saranno incastonati nella costellazione del Sagittario.
Continua a leggere

Captato misterioso segnale radio nello spazio profondo: ripete il suo ciclo ogni 16 giorni


Astrofisici della The CHIME Collaboration hanno captato un Fast Radio Burst (Lampo Radio Veloce) caratterizzato da un ciclo che si ripete ogni 16,35 giorni. La fonte è in una galassia a spirale lontana mezzo miliardo di anni luce. Si tratta del primo FRB periodico mai individuato. Gli scienziati non conoscono l'origine di questi misteriosi segnali radio.
Continua a leggere

Lanciata la sonda dell’ESA “Solar Orbiter”: svelerà i segreti del Sole. Arrivo tra 2 anni


La sonda Solar Orbiter dell'Agenzia Spaziale Europea (ESA) è in viaggio verso il Sole. Il satellite è stato lanciato con successo da Cape Canaveral a bordo di un razzo Atlas V. Dopo il distacco dal secondo stadio, ha aperto i pannelli solari iniziando la sua avventura che lo porterà a 42 milioni di chilometri dalla stella. Ecco cosa farà e quali sono gli strumenti a bordo.
Continua a leggere

Occhi al cielo per la Superluna di Neve: la compagna della Terra sarà più grande e brillante


Alle 8:33 di domenica 9 febbraio la Luna raggiungerà la fase di plenilunio, che in questo mese prende il nome di "Luna Piena di Neve". Poiché il satellite della Terra sarò prossimo al perigeo, cioè alla distanza minima dal pianeta, il disco lunare si presenterà più grande e brillante: sarà dunque una Superluna di Neve. Per ammirarla dovremo attendere il tardo pomeriggio, quando farà capolino nel cielo orientale.
Continua a leggere

Parmitano torna sulla Terra: le Alpi tra le sue ultime, splendide “cartoline” dallo spazio


Alle 10:14 di giovedì 6 febbraio l'astronauta italiano Luca Parmitano rientrerà sulla Terra, dopo aver trascorso 201 giorni a bordo della Stazione Spaziale Internazionale a 400 chilometri di quota. La navetta Soyuz atterrerà nelle steppe del Kazakistan, dal quale partirà alla volta di Colonia, in Germania. Si conclude così la missione Beyond, che ha visto AstroLuca protagonista di molteplici record, esperimenti e anche magnifici scatti, come gli ultimi pubblicati sui propri profili social.
Continua a leggere

La Superluna di Neve brilla nel cielo di febbraio: quando vederla e perché si chiama così


La Luna Piena di domenica 9 febbraio sarà una spettacolare Superluna di Neve, che apparirà più grande e brillante nei cieli d'Italia. Dal nostro Paese perderemo il momento esatto della pienezza, atteso per le 08:30 circa del mattino, tuttavia potremo ammirare il bellissimo disco lunare anche diverse ore prima e dopo. Ecco tutto quello che c'è da sapere.
Continua a leggere

La falce di Luna e Venere danzano nel cielo: quando vedere l’ultima congiunzione del mese


L'ultima congiunzione astrale di gennaio avrà come protagonisti una sottile falce di Luna crescente e il "Pianeta dell'Amore" Venere. I due oggetti danzeranno nel cielo sudoccidentale a partire dal tramonto di martedì 28. Ci saranno circ 3 ore di tempo per ammirare il fenomeno astronomico, prima che i due oggetti spariscano dietro la linea dell'orizzonte.
Continua a leggere

Trump presenta il logo della Space Force, ma è uguale a quello di Star Trek: ironia sui social


Il logo della neonata Space Force americana, presentato su Twitter dal presidente Donald Trump, è praticamente identico a quello della celebre serie televisiva Star Trek. Simbolo centrale, dettagli dello sfondo e composizione concentrica sono infatti praticamente sovrapponibili. Il post di Trump ha scatenato l'ironia sui social, ma questa volta la ragione è dalla sua parte. Vediamo perché.
Continua a leggere

Parmitano, iniziata l’ultima passeggiata spaziale della missione Beyond: cosa farà AstroLuca


Attorno alle 13:05 di sabato 25 gennaio 2020 l'astronauta italiano Luca Parmitano si è “tuffato” di nuovo tra le stelle, dando così il via alla quarta e ultima passeggiata spaziale della missione Beyond, la sesta della sua carriera. AstroLuca sarà impegnato assieme al collega Andrew Morgan nel completare i lavori di aggiornamento del rilevatore di particelle AMS-02. Il rientro sulla ISS è previsto per le 18:15 circa.
Continua a leggere