Enorme asteroide potenzialmente pericoloso in avvicinamento alla Terra (ma non corriamo rischi)


Domenica 21 marzo l'asteroide (231937) 2001 FO32 con un diametro stimato di circa 1 chilometro transiterà a circa 2 milioni di chilometri dalla Terra, una distanza tale da non comportare alcun rischio di impatto, ma che permetterà agli astronomi di svelarne nel dettaglio diverse caratteristiche. Si tratterà del più grande "sasso spaziale" ad avvicinarsi al nostro pianeta durante il 2021.
Continua a leggere

Samantha Cristoforetti torna nello spazio: “Sono felice e onorata”. Presentata la nuova missione


Dopo la missione "Futura" svoltasi tra il 2014 e il 2015, l'astronauta italiana Samantha Cristoforetti tornerà a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. La sua seconda esperienza nello spazio inizierà nel 2022, ma ancora non conosciamo la data del lancio né con quale veicolo partirà dalla Terra (sicuramente uno commerciale americano, la navetta CrewDragon di SpaceX o la Starliner della Boeing). I dettagli della sua nuova missione annunciati in conferenza stampa.
Continua a leggere

Quasi tutta la vita sulla Terra (uomo compreso) sparirà in un miliardo di anni, secondo uno studio


Grazie a un sofisticato modello matematico basato su dati climatici e biogeochimici, due scienziati hanno determinato che entro un miliardo di anni l'ossigeno presente nell'atmosfera terrestre crollerà drasticamente e repentinamente, raggiungendo una concentrazione pari a un milionesimo di quella attuale. Ciò porterà alla scomparsa di tutte le forme di vita complesse, essere umano compreso.
Continua a leggere

Da Perseverance all’uomo su Marte: l’esplorazione spaziale spiegata dall’astrofisico Amedeo Balbi


Da alcuni giorni il rover Perseverance della NASA ha raggiunto il cratere Jezero su Marte, dove condurrà alcune delle più importanti ricerche legate all'esplorazione spaziale. Soprattutto, andrà a caccia di prove dell'esistenza della vita (passata o magari presente). Sulla spettacolare missione del rover e sulla futura esplorazione umana abbiamo posto alcune domande all'astrofisico Amedeo Balbi. Ecco cosa ci ha raccontato.
Continua a leggere

Il suono del vento di Marte catturato per la prima volta da Perseverance: ascoltatelo


Il microfono EDL installato sul rover Perseverance della NASA ha registrato per la prima volta il vero suono di Marte. Si tratta del vento che soffia sopra il cratere Jezero, dove il robot da 2,7 miliardi di dollari è "ammartato" lo scorso 18 febbraio. Il file audio è disponibile in due versioni: filtrato e con il rumore meccanico del rover.
Continua a leggere

Il rover Perseverance in arrivo su Marte stasera: perché dovrà superare i “7 minuti di terrore”


Dopo un volo nel cuore del Sistema solare durato circa 7 mesi e oltre 500 milioni di chilometri di viaggio, il rover Perseverance della NASA sta per atterrare sulla superficie di Marte. Se tutto andrà secondo i piani, poggerà le ruote sul Pianeta Rosso alle 21:55 ora italiana, ma dovrà superare con successo i "7 minuti di terrore" della manovra di atterraggio.
Continua a leggere

Dopo 11 anni l’ESA cerca nuovi astronauti (e si apre alle persone con disabilità)


L'Agenzia Spaziale Europea ha annunciato che dal 31 marzo al 28 maggio di quest'anno avvierà una nuova selezione per aspiranti astronauti. Sono trascorsi 11 anni dall'ultima sessione di reclutamento. L'ESA ha anche comunicato il lancio del progetto "Parastronaut Feasibility Project", un programma nel quale sarà esteso il sogno di raggiungere lo spazio anche alle persone con disabilità.
Continua a leggere

Magnifica eclissi di Sole totale tra poche ore: come vederla dall’Italia


Alle 17:14 ora italiana di lunedì 14 dicembre si verificherà una magnifica eclissi di Sole totale, che purtroppo non potremo ammirare dallo Stivale. Il fenomeno astronomico, visibile nei cieli di parte del Cile e dell'Argentina, sarà comunque ripreso e trasmesso in diretta streaming sul sito del Virtual Telescope Project, con commento dell'astrofisico Gianluca Masi.
Continua a leggere

La NASA prepara un cimitero sulla Luna: ecco come essere “seppelliti” nello spazio


Nel 2021 capsule funerarie contenenti le ceneri di diversi defunti saranno lanciate sulla Luna durante una missione ad hoc chiamata "Peregrine Mission One". Il lancio, organizzato dalla NASA in collaborazione con l'azienda Celestis – Memorial Spaceflights, avverrà a luglio dalla base di Cape Canaveral. Si tratterà di una vera e propria commemorazione, e chiunque può prenotare per i propri cari un ultimo viaggio verso la regolite lunare.
Continua a leggere

L’Italia andrà sulla Luna per la prima volta: accordo storico con la NASA


Il governo italiano ha sottoscritto un accordo di cooperazione spaziale con la NASA, grazie al quale i nostri astronauti potranno raggiungere la Luna in seno al programma Artemis, quello che porterà la prima donna (e il prossimo uomo) sul satellite della Terra nel 2024. Luca Parmitano e Samantha Cristoforetti sono i due astronauti che hanno le maggiori possibilità di sbarcare sulla regolite lunare.
Continua a leggere

La forza di gravità della Terra sta per catturare una strana “miniluna” che vaga nello spazio


Il telescopio Pan-STARRS1 dell'Osservatorio di Haleakala (isole Hawaii) ha intercettato un misterioso oggetto che entro il 15 ottobre verrà catturato dalla forza di attrazione gravitazionale terrestre. Chiamato 2020 SO, sarà la terza "miniluna" ad essere riconosciuta dagli astronomi. Ma a differenza delle altre due, molto probabilmente ha un'origine artificiale.
Continua a leggere

Arrivederci estate: cos’è l’equinozio d’autunno e perché quest’anno non cade il 21 settembre


Ogni anno l'equinozio d'autunno sancisce il passaggio astronomico tra l'estate e la stagione autunnale: da questo momento in avanti le notti si faranno sempre più lunghe fino al giorno del solstizio di inverno, quando la differenza risulterà massima. Ecco perché l'equinozio d'autunno non cade sempre il 21 e quando si verifica.
Continua a leggere

Possibile vita su Venere, astrofisico Masi: “Cautela, ma indizio intrigante e inaspettato”


Tra i pianeti del Sistema solare Venere sembrerebbe essere tra i candidati meno 'appetibili' dove cercare tracce di vita, a causa delle sue proverbiali caratteristiche infernali, tuttavia è proprio sulle nubi venusiane che gli scienziati hanno trovato un indizio sibillino, una molecola che sulla Terra è associata a processi biologici. Abbiamo chiesto un commento all'astrofisico Gianluca Masi, responsabile scientifico del Virtual Telescope. Ecco cosa ci ha raccontato.
Continua a leggere

La Luna Piena del Mais brilla nel cielo di settembre: quando vederla


Il primo spettacolo astronomico di settembre a impreziosire la volta celeste sarà l'affascinante Luna Piena del Mais. In Italia non potremo ammirare il momento esatto della pienezza, che si verificherà alle 07:22 di mercoledì 2, ma la Luna sarà comunque bellissima da vedere sia nella notte tra l'1 e il 2 che la sera del 2, a partire dalle 20:15 circa, quando sorgerà ad Est. Ecco tutto quello che c'è da sapere sul fenomeno.
Continua a leggere

Questa galassia a forma di caccia TIE di Star Wars si trova a 500 milioni di anni luce dalla Terra


Analizzando una lontanissima galassia grazie a una serie di radiotelescopi e al telescopio orbitale della NASA Chandra X-ray Observatory, un team di ricerca internazionale ha scoperto che la sua forma è molto simile a quella di un caccia TIE della saga cinematografica di Star Wars. L'oggetto celeste è ritenuto particolarmente interessante per la prospettiva con cui può essere osservato dalla Terra.
Continua a leggere

Osservato raro evento di fusione tra tre coppie di buchi neri supermassicci: è la “danza” dei quasar


Grazie a diversi telescopi, un team di ricerca internazionale guidato da astrofisici dell'Università di Tokyo ha scoperto tre coppie di quasar in fusione, ovvero buchi neri supermassicci che emettono una fortissima radiazione luminosa a causa dell'attrito fra i gas che vorticano attorno ad essi. Si ritiene che soltanto lo 0,3 percento dei quasar abbia una doppia sorgente luminosa al suo interno, legata a sua volta a due enormi "cuori di tenebra".
Continua a leggere

Il 2 novembre un asteroide potrebbe colpire la Terra (ma non c’è alcun pericolo)


In base ai calcoli della NASA c'è una probabilità su 240 che l'asteroide 2018VP1 possa colpire la Terra il 2 novembre, il giorno prima delle elezioni presidenziali negli USA. Fortunatamente il "sasso spaziale" ha un diametro stimato di soli 2,4 metri, pertanto anche se dovesse puntare il pianeta si disintegrerebbe contro l'atmosfera, regalandoci uno spettacolare bolide.
Continua a leggere

Miliardi di anni fa Marte era bersagliato da devastanti piogge torrenziali


Analizzando immagini satellitari e topografia di un centinaio di antichi letti di bacini e canali su Marte, un team di ricerca dell'Università del Texas di Austin ha determinato che il Pianeta Rosso miliardi di anni fa era probabilmente investito da piogge torrenziali devastanti. In un singolo evento - del quale non si conosce la durata - potevano colmare bacini profondi dai 4 ai 159 metri.
Continua a leggere