Tutino è della Salernitana, sabato in campo?

Tutino è da considerarsi un giocatore della Salernitana. L’attaccante di proprietà del Napoli è arrivato in città per le visite e la firma sui contratti che lo legheranno al club granata. Il classe ’96 si trasferirà in prestito con diritto di riscatto. L’ex Empoli e Cosenza forse in campo già sabato nella sfida all’Arechi tra i granata e la Reggina

Consiglia

Per le scommesse sportive online settembre è il mese della rinascita

Le scommesse sportive sono tornate a pieno regime e i palinsesti di questo mese ci
regalano tantissimi grandi eventi fra calcio, motori, basket, tennis e ciclismo. Il peggio per
le scommesse online sembra quindi passato dopo la chiusura dello sport che aveva
messo in ginocchio il settore per alcuni mesi. Ecco cosa ci aspettarsi dai prossimi mesi di
scommesse sportive.
Dal lockdown al successo delle scommesse sportive ad agosto
La luce in fondo al tunnel per le scommesse sportive è finalmente vicina. La pandemia da
covid ha messo in grande difficoltà i piccoli e medi operatori di scommesse online per la
mancanza di eventi nei mesi di marzo e aprile. Ma con la ripresa graduale dei principali
campionati e coppe che hanno potuto finire la stagione e la nuova annata alle porte ,
possiamo finalmente dire che il peggio è passato. Luglio e agosto sono stati i mesi del
ritorno delle principali scommesse sportive sugli eventi top con la Juventus che si è
laureata di nuovo campione d’Italia e con Bayern e Siviglia che hanno trionfato
rispettivamente in Champions League ed Europa League. Le scommesse online sul calcio
hanno riportato il fatturato dei principali siti di betting agli standard dei mesi pre lockdown.
Nonostante l’assenza delle scommesse sugli Europei di calcio e sulle Olimpiadi (con
entrambi gli eventi posticipati al 2021) il palinsesto di agosto dei bookmakers italiani è
stato ricchissimo. Come detto le scommesse sulla Champions League e sull’Europa
League l’hanno fatta da padrona. I match che hanno ottenuto maggior riscontro sulle
scommesse live sono state Atalanta-PSG, Juventus-Lione, Barcellona-Napoli e Inter-
Siviglia. Ma agosto è stato anche un mese all’insegna delle scommesse sugli altri sport
come il ritorno dei playoff NBA, la ripresa dei campionati di Formula 1 e MotoGP e quella
della stagione ATP e WTA di tennis ma non solo. Il palinsesto delle scommesse online è
tornato attivo per il 90%.
Palinsesto scommesse sportive online, il programma dei prossimi mesi
Ma saranno settembre e i mesi autunnali a dare l’ultimo slancio alle scommesse online. Il
calcio sarà il grande protagonista delle scommesse sportive con le nuove stagioni di
Serie A, Premier League, Liga, Bundesliga e Ligue1 ma anche con la Nations League con
impegnate le nazionali di calcio e ovviamente le coppe europee. Le scommesse sul basket
vedranno il culmine dei playoff NBA così come quelle di hockey vivranno la finale della
Stanley Cup di NHL. Il ciclismo offrirà le ultime battute del Tour de France prima di arrivare
alle scommesse sportive online su Giro d’Italia e Vuelta. Anche il grande tennis offrirà
grande scommesse sportive con il Roland Garros giocato in un periodo anomalo per la
storia del mitico torneo dello slam in terra francese.
Le scommesse sportive online vedranno ancora per diverso tempo eventi a porte chiuse o
con un ridotto numero di spettatori, ma questo non potrebbe essere altrimenti vista la
pandemia che a livello mondiale è ancora galoppante (soprattutto negli USA). Nello
specifico le scommesse sportive online sulla Serie A partiranno con gli stadi ancora vuoti
ma i presidenti stanno spingendo per riportare i tifosi sugli spalti con stadi aperti per il 30%
della capienza. La priorità per lo sport e ovviamente anche per le scommesse sportive
online è quella di evitare un nuovo lockdown, come lo auspicano anche altri settori
importanti dell’economia italiana come il turismo ad esempio, che a conti fatti sarebbe
devastante per le finanze delle federazioni e dei club e di conseguenza anche per i
bookmakers che senza eventi top non riuscirebbero a resistere ad una nuova crisi.

Le scommesse sportive con l’arrivo del covid hanno sicuramente vissuto un cambiamento
epocale. Staremo a vedere nel prossimo futuro come reagirà il settore se dovessero
esserci nuove chiusure e le scommesse online dovesse tornare a concentrarsi solo sugli
esports e poco altro. Incrociamo le dite, per il bene dello sport e per la passione degli
italiani per le scommesse online.

Consiglia

Contestazione a Lotito, i tifosi regalano 150 palloni

Termina 1-1 la sgambatura di allenamento  allo Stadio Arechi tra Salernitana e  Francavilla. I gol nel primo tempo sono stati firmati da Gyomber all’11 e da Caporale al 18’. La partita è stata sospesa per qualche minuti a causa di una contestazione da parte dei tifosi della Salernitana nei confronti del patron Claudio Lotito. Durante la gara sono stati lanciati in campo   150 palloni ed è stato esposto uno striscione polemico: “Eccoli i tuoi palloni vattene fuori dai cog….i”.

alla frase più volte pronunciata dal co patron granata che, quando è stato criticato dai tifosi per i cinque anni anonimi di serie B, ha sempre risposto ricordando che al suo arrivo a Salerno non c’erano neppure i palloni.

Oggi la risposta di una parte della tifoseria in aperta contestazione con l’attuale compagine societaria

Il tutto è avvenuto sotto lo sguardo attonito dei calciatori in campo e di mister Castori

Consiglia

Salernitana, multioperazione tra Lotito e AdL

Gennaro Tutino potrebbe non essere l’unico calciatore del Napoli a passare alla Salernitana. Nel summit di ieri tra i dirigenti azzurri ed il direttore sportivo granata Angelo Fabiani, oltre a limare gli ultimi dettagli per il passaggio, ormai virtualmente concluso, dell’attaccante alla corte di Fabrizio Castori si è discusso diffusamente anche di altri profili. In particolare si è parlato di due centrocampisti, Luca Palmiero ed Andrea Schiavone, e di un esterno d’attacco, Tomasz Kupisz. Forte è l’interesse della Salernitana per Palmiero, già seguito un anno fa quando era reduce da un’ottima esperienza al Cosenza ma poi finito al Pescara. In Abruzzo non si è confermato ed ora è a caccia del riscatto. Regista classico dalle ottime qualità balistiche, Palmiero potrebbe arrivare in prestito con diritto di riscatto come Tutino. Schiavone e Kupisz sono invece elementi in forza al Bari, la cui proprietà è sempre dei De Laurentiis. Il primo è un mediano classico che ha una discreta esperienza in B (Modena, Livorno, Cesena e Venezia) ed è reduce da una buona stagione in Puglia. Il secondo è l’esterno che Castori ha chiesto espressamente da tempo per sostituire Lombardi (destinato al Bologna) e che ormai sembra ad un passo dalla Salernitana. Nelle prossime ore arriverà la fumata bianca per Tutino, Kupisz e probabilmente per uno tra Palmiero e Schiavone. La Salernitana in queste ore ha imbastito una maxi operazione anche con il Genoa. Micai potrebbe firmare per i rossoblù prima di essere girato in prestito al Lugano. In cambio la Salernitana potrebbe ottenere il difensore centrale Curado e l’esterno Dalmonte. Più difficile mettere le mani sul gioiellino Calò, reduce da una super stagione alla Juve Stabia e seguito da diversi club cadetti. Sempre da Genova, sponda blucerchiata, arriverà il sostituto di Micai, ovvero lo sloveno Belec già bloccato da tempo dalla Salernitana. Dalla Samp potrebbe tornare anche Capezzi. Sempre calde le piste che portano ai due centrali Gyomber del Perugia e Buongiorno del Torino. Per quanto concerne le uscite, Maistro che piace anche a Pescara e Lecce è sempre più vicino alla cessione L’ex granata Calaiò escluso dal corso per ds alla Spal. In Emilia potrebbe essere seguito anche da Cernigoi, attaccante appena rientrato dal prestito alla Samb. Non appena sarà ceduto Giannetti, che ha proposte da Entella e Chievo, si darà l’assalto decisivo a Forte della Juve Stabia, senza tralasciare un ritorno di fiamma per Pettinari del Trapani. Ieri infine èè arrivata l’ufficialità dell’ingaggio del portiere Guerrieri, stavolta a titolo definitivo, dalla Lazio. L’estremo difensore classe 1996 ha sottoscritto un contratto biennale.

Consiglia

La Salernitana a un passo da Tutino Manca soltanto l’ok di De Laurentiis

Un passettino per volta, la Salernitana continua ad avvicinarsi a Gennaro Tutino. L’attaccante napoletano è ormai virtualmente granata. Dopo aver incassato, nello scorso fine settimana, il gradimento del calciatore, ieri l’entourage granata ha raggiunto un accordo di massima anche con il procuratore dell’attaccante cresciuto nel vivaio azzurro circa la formula del trasferimento: prestito con diritto di riscatto ed obbligo in caso di promozione in massima serie. Ora manca soltanto il placet di Aurelio De Laurentiis, una mera formalità visto che Tutino non rientra nei piani tecnici del Napoli né in operazioni di mercato. Nelle prossime ore, tra domani e giovedì, dovrebbe arrivare la tanto attesa fumata bianca con l’attaccante che potrebbe aggregarsi al gruppo di Castori nel prossimo weekend. Sempre per l’attacco, la Salernitana sembra abbia messo definitivamente nel mirino Francesco Forte della Juve Stabia. L’affare è complesso ma il club granata sta lavorando a fari spenti e conta di riuscire a portare all’Arechi “lo squalo”, magari nelle battute finali del calciomercato. La Salernitana intanto continua a lavorare anche su altri fronti. Il portiere della Samp Belec, infatti, è in procinto di riabbracciare Castori, tecnico che l’ha allenato a Carpi e che ne ha caldeggiato l’acquisto. Probabilmente non si attenderà nemmeno la cessione di Micai, sempre più vicino al Lugano, per annunciare l’ingaggio dello sloveno cresciuto nell’Inter. Con Belec dalla Samp arriverà anche Capezzi, il quale andrà a rinfoltire un reparto, quello mediano, con alternative ridotte al minimo. I tempi per Luperini e Coulibaly si sono allungati per volontà delle rispettive società d’appartenenza, il Trapani e l’Udinese e così oltre a Capezzi la Salernitana potrebbe rompere gli indugi ed accelerare per l’arrivo di Laribi dal Verona. Sempre per il centrocampo è in dirittura d’arrivo anche la trattativa per un altro pupillo di Castori, il polacco Kupisz. L’ex di Cesena e Trapani prenderà il posto di Cristiano Lombardi, il quale rimane in attesa di una chiamata dalla serie A. Capitolo difesa. Oltre a Gyomber dal Perugia e Buongiorno dal Torino, affari ben avviati e vicini alla chiusura, la Salernitana potrebbe ottenere dal Genoa non Jaroszynski, bensì Curado. Lo scorso anno al Crotone, il centrale sudamericano andrebbe a rinfoltire un reparto che include già Aya, Veseli, Karo, Mantovani e Migliorini. Quest’ultimo, a questo punto, potrebbe anche essere sacrificato, visto anche il suo contratto in scadenza tra un anno, ed essere ceduto. Magari al Perugia nell’operazione Gyomber. Sempre per la difesa, ieri è rimbalzata da Cagliari la voce di un interessamento della Salernitana per Aly Nader, italo egiziano classe 2000, appena svincolatosi dal club isolano.

Consiglia

Cronache Salerno 2020-08-31 13:06:11

Dopo la prima settimana di ritiro e l’esordio stagionale in amichevole, la Salernitana resta un cantiere aperto. Tanti ruoli sono scoperti o incompleti ed alcuni elementi attualmente nel gruppo agli ordini di Fabrizio Castori sono solo di passaggio. Analizziamo, passando in rassegna i vari settori della rosa granata, quali potrebbero essere i ritocchi, sia in entrata che in uscita, che la società potrebbe operare nelle prossime ore.

PORTIERI Sistemato il ruolo di secondo, con il laziale Guerrieri che ha preso il posto di Vannucchi, ceduto al Padova, resta da assegnare la casacca di titolare dei pali. Micai è in partenza ed al suo posto la Salernitana ha bloccato l’esperto Belec della Sampdoria dopo aver sondato Colombi del Parma e Provedel della Juve Stabia. Nelle ultime ore però si è fatta strada l’ipotesi di uno scambio alla pari con il Lugano: Micai andrebbe in serie A svizzera ed al suo posto arriverebbe alla corte di Castori il giovane Baumann. Una trattativa tutta da verificare ma che potrebbe decollare improvvisamente.

DIFENSORI CENTRALI Tra oggi e martedì la Salernitana dovrebbe annunciare gli ingaggi di Gyomber dal Perugia a titolo definitivo (pronto un triennale per lo slovacco) e di Buongiorno dal Torino in prestito con diritto di riscatto. Viste le conferme di Karo, Aya, Mantovani e, per il momento, di Migliorini e l’ingaggio di Veseli, la batteria dei centrali sembra al completo. Se partisse Migliorini, in scadenza tra un anno, si valuterebbe se prendere un sostituto o meno.

DIFENSORI ESTERNI Il ritorno di Casasola a destra e le conferme di Lopez e Curcio a sinistra hanno tranquillizzato Castori che però si aspetta almeno una alternativa all’argentino. Cicerelli infatti verrà quasi certamente impiegato nel ruolo di mezzala o nel tridente offensivo e servirà un altro profilo capace di garantire maggiore copertura che spinta offensiva.

CENTROCAMPISTI Cicerelli, Di Tacchio e Dziczek sono la base su cui rifondare il reparto. Da ieri è in prova il casse 1988 N’Dinga, svincolato e con un passato illustre in Europa (Monaco, Olympiakos, Lokomotiv Mosca su tutte). La Salernitana in pratica cerca un altro colpo alla Akpa Akprò: anche il congolese ha un curriculum importante ma è reduce da una lunga inattività ed andrà testato a Sarnano. Gli obiettivi principali per rafforzare la mediana restano Coulibaly dell’Udinese e Luperini del Trapani. L’accelerata decisiva per entrambi verrà data nelle prossime ore. Imminente l’annuncio del ritorno di Capezzi dalla Sampdoria, stavolta a titolo definitivo. Vista la probabile partenza di Maistro (in direzione Spal) è probabile l’ingaggio di un fantasista. Laribi del Verona è in pole position, ma non è da escludere il ritorno di Andrè Anderson dalla Lazio. Da tenere d’occhio, infine, gli sviluppi della trattativa con l’Entella per Marco Crimi, altro pupillo di Castori: possibile uno scambio alla pari con Giannetti.

ATTACCANTI ESTERNI La prima scelta per la corsia destra rimane Cristiano Lombardi. Il laziale però continua a prendere tempo e così la Salernitana potrebbe rompere gli indugi e puntare su Kupisz del Bari. Piacciono anche Dalmonte del Genoa, Buonaiuto del Perugia e Baez del Cosenza, tutti elementi giovani ma con una discreta esperienza in cadetteria. Intanto è attesa per oggi la chiusura della trattativa per Gennaro Tutino. C’è il sì del calciatore e l’assenso di massima del Napoli, manca in pratica solo l’ufficialità. L’ex di Cosenza ed Empoli rimpiazzerà Lamin Jallow, in predicato di trasferirsi in un altro club cadetto. Il Pescara è in vantaggio, ma occhio alla Cremonese ed al solito Monza. E’ sotto osservazione, infine, Orlando per verificare la possibilità di confermarlo oppure di cederlo definitivamente.

ATTACCANTI CENTRALI Djuric c’è ma è in difficoltà atletica dopo il super lavoro della passata stagione. Urge, dunque, un altro centravanti nonostante la riconferma di Gondo. Al momento Forte della Juve Stabia è l’obiettivo numero uno dopo che la Salernitana si è defilata per Pettinari, rinunciando a partecipare all’asta scatenata dal Trapani per la cessione del proprio gioiello. Si cercano acquirenti per Giannetti il quale, come detto, potrebbe essere inserito in uno scambio con l’Entella per ottenere Crimi.

Consiglia

Le prime cinque gare saranno gratuite per i vecchi abbonati

Arriva finalmente la comunicazione ufficiale della Salernitana relativa agli abbonati che, a causa delle note vicende relative all’emergenza epidemiologica da COVID – 19 che hanno interessato la stagione 2019/2020, non hanno potuto assistere alle ultime partite a decorrere dal 13 Marzo 2020. Il club granata metterà a loro disposizione un voucher che consentirà loro di assistere alle prime cinque gare casalinghe a porte aperte che saranno disputate nella stagione sportiva 2020/2021. Gli abbonati che vorranno rinnovare l’abbonamento per la prossima stagione fruiranno della riduzione di prezzo pari a quanto già corrisposto per le partite a cui non hanno potuto assistere. Entro l’inizio del campionato saranno comunicate le modalità con cui si potrà procedere. Da vedere se si giocherà a porte aperte.

Consiglia

Post sui social di Ciccio Rocco, “Ma di cosa vogliamo parlare?”

“Ma di cosa vogliamo parlare…di categorie..di magliette..di palloni… ma levatevi dai c*******…alzatevi in piedi ed applaudite…signori e signori gli ULTRAS della SALERNITANA 1919!!!”. Con questo messaggio – chiaro ed inequivocabile – postato sul proprio profilo social anche lo storico capo ultras della Curva Sud Ciccio Rocco scende idealmente in campo nella protesta che molti supporters, stanchi e delusi per gli ultimi campionati, stanno attuando contro la proprietà di Lotito e Mezzaroma.

Nell’immagine caricata a corredo del Post su Facebook la coreografia dei 10mila tifosi al seguito messa in atto nell’intervallo della gara d’esordio in massima serie del 1998 quando la Salernitana iniziò all’Olimpico contro la Roma il suo campionato di Serie A.

Consiglia

Salernitana: per le prime 5 gare porte aperte ai vecchi abbonati

Prime cinque gare a porte aperte per gli abbonati della scorsa stagione o sconto sul nuovo abbonamento per il prossimo campionato. La Salernitana ufficializza la sua posizione sulla posizione degli abbonati che, a causa del Covid e degli stadi chiusi, non hanno potuto assistere alle ultime cinque partite (sei per la verità ma quella con il Pisa era giornata granata)

Ecco il comunicato pubblicato sul sito ufficiale granata: “L’U.S. Salernitana 1919 s.r.l. comunica ai propri abbonati che, a causa delle note vicende relative all’emergenza epidemiologica da COVID-19 che hanno interessato la stagione 2019/2020, non hanno potuto assistere alle ultime partite a decorrere dal 13 Marzo 2020, che, in ottemperanza a quanto disposto dai provvedimenti legislativi adottati per la partecipazione ai pubblici spettacoli, verrà messo a loro disposizione un voucher che consentirà loro di assistere alle prime cinque gare casalinghe a porte aperte che saranno disputate nella stagione sportiva 2020/2021.
Gli abbonati che vorranno rinnovare l’abbonamento per la prossima stagione fruiranno della riduzione di prezzo pari a quanto già corrisposto per le partite a cui non hanno potuto assistere. Entro l’inizio del Campionato 2020/2021 saranno comunicate, attraverso il nostro sito ufficiale, le modalità con cui si potrà procedere a quanto sopra“.

Consiglia