Cos’è Maie-Italia23: il gruppo nato al Senato per sostenere Giuseppe Conte


Il countdown verso martedì, quando Conte chiederà la fiducia al Senato, scorre inesorabile. Mentre è caccia aperta ai costruttori e ai responsabili, da Palazzo Madama arriva una mano tesa al presidente del Consiglio: il gruppo Maie cambia nome in Maie-Italia23, e "avrà come esplicito punto di riferimento Giuseppe Conte". L'obiettivo? Fare "un appello ai colleghi affinché sostengano la maggioranza", ha annunciato il sottosegretario Ricardo Merlo.
Continua a leggere

Dpcm 16 gennaio 2021, il testo ufficiale in pdf del decreto firmato da Conte


Giuseppe Conte ha firmato un nuovo Dpcm il 14 gennaio, che sarà in vigore dal 16 gennaio al 5 marzo. Diverse le novità: la vendita d'asporto dopo le 18 sarà esclusivamente di cibo, non drink e bevande; i musei riaprono in zona gialla, ma solo nei giorni feriali; le piste da sci sono chiuse almeno fino al 15 febbraio, cinema, piscine e palestre fino al 5 marzo. Ecco il testo integrale in pdf del Dpcm.
Continua a leggere

Speranza firma l’ordinanza: quali Regioni passano in zona arancione e quali in zona rossa


Con la nuova ordinanza del ministro della Salute, Roberto Speranza, le Regioni italiane cambiano colore e molte passano in zona arancione. Si tratta di: Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria e Valle d’Aosta. Restano in arancione anche Calabria, Emilia-Romagna e Veneto. Passaggio in zona rossa per Bolzano, Lombardia e Sicilia.
Continua a leggere

Covid-19: l’inverno sta arrivando e noi non siamo pronti


Tra farneticazioni su zone bianche, riapertura dei musei, ritorno a scuola, e la conferma di un sistema a fasce che si è dimostrato pieno di falle, la sensazione è che non ci stiamo accorgendo dello tsunami che rischia di abbattersi sul nostro Paese nelle prossime settimane. Il rischio dell'epidemia fuori controllo è sempre più concreto e la variante inglese è una "nuova bestia" con cui potremmo essere costretti a fare i conti presto. Il punto è: ne siamo consapevoli? Stiamo facendo di tutto per evitare il disastro?
Continua a leggere

Renzi: “Volevo risposte da Conte, lui ha preferito cambiare maggioranza. Punto di rottura? Il Mes”


"Abbiamo chiesto al Governo un salto di qualità sui contenuti. Il Premier ci ha risposto sfidandoci in Aula sui responsabili. Gli abbiamo chiesto di cambiare politica, lui ha scelto di cambiare maggioranza": lo afferma Matteo Renzi nella sue Enews settimanale. Spiegando poi quale è stato il punto di rottura che ha spinto Italia Viva ad aprire la crisi di governo: il Mes.
Continua a leggere

Nuovo monitoraggio Iss, 11 Regioni e Province Autonome a rischio alto, 10 a rischio moderato


Secondo l'ultima bozza del monitoraggio Iss-ministero della Salute, che riguarda la settimana 4-10 gennaio, "si conferma il peggioramento generale della situazione epidemiologica nel Paese già osservato la settimana precedente". Il tasso di occupazione in terapia intensiva a livello nazionale continua a essere sopra la soglia critica (30%).
Continua a leggere

Crisi di governo, Scilipoti: “Ce ne fossero di responsabili come me in Parlamento”


L'ex senatore Domenico Scilipoti si considera un "precursore dei tempi". Per evitare di portare l'Italia verso una crisi al buio, oggi come nel 2010 quando diede una mano a salvare il Berlusconi quater, dice che "Oggi responsabili dovrebbero essere tutti, ci dovrebbe essere un impegno da parte di tutti per superare questa fase di emergenza e poi portare il Paese alle elezioni".
Continua a leggere

Chi sono i ‘costruttori’ che potrebbero salvare governo Conte: i nomi dei ‘responsabili’ al Senato


Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e la maggioranza vanno in cerca dei voti al Senato per raggiungere la maggioranza assoluta, fissata a quota 161. A intervenire in soccorso del governo potrebbero arrivare alcuni 'responsabili', poi ribattezzati 'costruttori'. Ma chi sono? Chi potrebbe sostenere il governo Conte a Palazzo Madama?
Continua a leggere

Crisi, Renzi: “Conte non ha i numeri, se non prende 161 voti tocca a un governo senza di lui”


Il leader di Italia viva Matteo Renzi avvisa Giuseppe Conte, che in queste ore si prepara alla sfida in Parlamento: "Non mi pare che abbia i numeri. Ma se li avrà, auguri. È la democrazia. E la democrazia è sacra. Resta un fatto, però: se non prende 161 voti, tocca a un governo senza Conte", dice in un'intervista rilasciata oggi.
Continua a leggere

Crisi di governo, ultime notizie: Conte cerca i voti in Parlamento, maggioranza in cerca dei “costruttori”


Le notizie di oggi sul terzo giorno di crisi di governo Conte-Renzi. Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, è salito al Quirinale per incontrare il capo dello Stato, Sergio Mattarella, e ha firmato il decreto con cui accetta le dimissioni delle ministre di Italia Viva. Conte ha riferito al presidente della Repubblica di essere pronto ad andare in Aula per sottoporsi al voto di fiducia del Parlamento: il verdetto è previsto per lunedì alla Camera e martedì al Senato. La maggioranza è in cerca di quelli che Luigi Di Maio ha definito "costruttori": tra questi possibili 'responsabili' c'è anche Riccardo Nencini, del Psi. Chiusura completa da Pd e M5s a una nuova alleanza con Italia Viva.
Continua a leggere

Renzi: “Ci hanno detto che non serviamo, se ci sono i responsabili alla fiducia noi votiamo no”


Dopo aver innescato la crisi di Governo e dopo che Giuseppe Conte ha annunciato la fiducia alle Camere all'inizio della prossima settimana, torna a parlare Matteo Renzi. Il leader di Italia Viva ha detto che il premier non gli ha mai risposto sul Recovery plan, fino a dicembre, quando "hanno presentato il documento e non c'erano le cose che servivano", ha detto a Dritto e Rovescio. "Noi volevamo cambiare delle cose e ci hanno offerto due poltrone in più, a noi interessano le idee non le poltrone". Alla fine "ci hanno detto che non gli serviamo".
Continua a leggere

Vaccino, Arcuri: “Con dosi Pfizer e Moderna possiamo vaccinare 30 milioni di italiani. Non bastano”


Al momento i vaccini contro il coronavirus disponibili in Italia sono quelli di Pfizer-BionTech e Moderna: secondo i piani con questi numeri nel 2021 potremmo avere 60 milioni di dosi. "Servirebbero a vaccinare fino a 30 milioni di italiani entro la fine dell'anno", ha detto il commissario straordinario Domenico Arcuri. "Non è sufficiente vaccinare 30 milioni di persone in un anno", ha aggiunto spiegando che il governo, attraverso l'Unione europea, sta cercando di acquistare più dosi da queste due farmaceutiche.
Continua a leggere

Elezioni, se si andasse al voto vincerebbe il centrodestra: tutti gli scenari possibili


Con la crisi di Governo in atto si torna a parlare di elezioni, nonostante l'ipotesi sembri lontana. Il centrodestra, che le chiede a gran voce, ne uscirebbe vincitore in quasi tutti gli scenari elaborati da Youtrend. Solo nel caso in cui Forza Italia esca dalla coalizione, o se si creasse un polo di centro-sinistra-m5s, la destra perderebbe le prossime elezioni.
Continua a leggere

Crisi di Governo, ultime notizie, Di Maio si appella ai “costruttori”, Salvini: “Conte vada al Colle”


Le notizie di oggi sul secondo giorno di crisi di governo Conte-Renzi. Ieri il leader di Italia Viva ha annunciato le dimissioni delle ministre Bellanova e Bonetti e del sottosegretario Scalfarotto, aprendo di fatto la crisi. Il presidente del Consiglio ha accettato la scelta ma l'ha definita un "atto gravissimo". Ora si aprono diversi scenari. Bonetti ha già aperto a un tavolo politico di discussione per restare in maggioranza, Di Maio ha abbandonato Renzi, parlando di "strade divise" e facendo un appello ai "costruttori europei", i cosiddetti "responsabili". Salvini e il centrodestra chiedono le elezioni e che Conte vada al Colle.
Continua a leggere

Dpcm 16 gennaio, confermato stop asporto per i bar dopo le 18 e musei e mostre aperti in zona gialla


Dopo l'incontro tra governo e Regioni nelle prossime ore otterrà il via libera anche il nuovo dpcm, che entrerà in vigore dal 16 gennaio, fino al 5 marzo. Le misure si aggiungeranno a quelle già varate nel decreto approvato ieri sera. Confermato lo stop all'asporto di cibo e bevande dopo le 18, e la riapertura dei musei e delle mostre in zona gialla, nei giorni feriali.
Continua a leggere

La storia (ora rimossa) di Conte su Facebook: “Iscriviti al gruppo se vuoi mandare Renzi a casa”


"Se vuoi mandare Renzi a casa e supporti Conte iscriviti nel gruppo": questa scritta, accompagnata dalle immagini di Giuseppe Conte e Matteo Renzi, era apparsa come storia pubblicata proprio dal profilo ufficiale del presidente del Consiglio. E rimandava appunto a un gruppo Facebook chiamato "Conte premier - Renzi a casa!". La storia è stata poi rimossa e lo staff media di Palazzo Chigi si dichiara completamente estraneo: "Non si esclude un tentativo di hackeraggio per danneggiare l’immagine del Presidente", comunicano.
Continua a leggere

Silvio Berlusconi ricoverato in ospedale a Monaco per problemi cardiaci


Silvio Berlusconi è stato ricoverato a Monaco per un problema cardiaco aritmologico. Lo ha confermato il suo medico di fiducia, Alberto Zangrillo. Il leader di Forza Italia si trovava a Valbonne, nel sud della Francia, e secondo Zangrillo non sarebbe stato prudente un trasferimento in Italia. Sempre a quanto comunicato dal medico, il ricovero ospedaliero sarebbe stato imposto dopo un aggravamento.
Continua a leggere

Gimbe, la strategia per eliminare il virus: un piano per i prossimi mesi di campagna vaccinale


La Fondazione Gimbe sta studiando un piano di risposta alla pandemia valutando i possibili scenari per i prossimi mesi, in relazione con l'avanzamento della campagna vaccinale. Cartabellotta: "Non possiamo più permetterci di inseguire affannosamente il virus. Sulla base delle migliori evidenze scientifiche, la Fondazione Gimbe sta elaborando una proposta per la gestione 2021 della pandemia, integrata con le certezze/incertezze del piano vaccinale".
Continua a leggere

Cosa hanno scritto i giornali stranieri sulla crisi di governo aperta da Renzi


Dal "demolition man" del Financial Times alle dure parole del Le Monde francese: la stampa estera ha raccontato la crisi di governo nel nostro Paese, aperta ieri sera da Matteo Renzi, sottolineando la mossa del leader di Italia Viva arrivi nel peggior momento possibile per l'Italia, con una pandemia ancora lontana dalla fine e una situazione economica già di per sé estremamente precaria.
Continua a leggere

Di Maio contro Renzi: “Gesto irresponsabile divide nostre strade, ora appello a costruttori europei”


Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, critica Matteo Renzi per l'apertura della crisi di governo e conferma: "L’Italia rischia di essere macchiata in modo indelebile da un gesto che considero irresponsabile e che, come avevo anticipato, divide definitivamente le nostre strade". Poi si appella a tutti i "costruttori europei" per un nuovo governo.
Continua a leggere

Governo, quali sono i provvedimenti urgenti da approvare prima di crisi: da scostamento a Ristori


Le dimissioni delle ministre di Italia Viva hanno aperto la crisi di governo. Ora l'esecutivo deve mettere in salvo, in fretta, alcuni provvedimenti fondamentali, a partire dallo scostamento di bilancio necessario per poi approvare il quinto decreto Ristori. Vediamo se la loro approvazione è a rischio e quali sono le tempistiche previste.
Continua a leggere