La Spagna dichiara l’emergenza mondiale per la listeriosi

I casi confermati sono 150. L’infezione è causata dal batterio della listeria, che ha contaminato la carne della società di Siviglia Magrudis SL, commercializzata con il marchio Mecha.

La Spagna ha dichiarato l’emergenza mondiale per l’epidemia di listeriosi – cioè l’infezione causata dal batterio della listeria – dovuta alla carne della società di Siviglia Magrudis SL, commercializzata con il marchio Mecha.

In Andalusia i casi confermati sono 150 e quelli sospetti in tutta la Spagna solo oltre 500. Tra le altre regioni colpite anche la Catalogna, l’Extremadura e l’Aragona. Risulta anche la morte di donna 90enne a Siviglia.

Il ministero della Salute spagnolo, come riportato da El Pais, ha attivato i sistemi di allarme e comunicazione con le autorità europee e l’Organizzazione mondiale della sanità, nel caso in cui ulteriori infezioni venissero accertate in altri Paesi.

Si tratta comunque di una misura precauzionale: è possibile infatti che alcuni turisti siano stati contagiati dopo aver consumato prodotti contaminati. Una possibilità per ora solo teorica, perché per il momento non si è verificato nessun caso.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it

Cosa sappiamo sullo chef di Cipriani Dolci scomparso a New York

Andrea Zamperoni, 33 anni, non ha più dato sue notizie da 17 agosto. L'allarme di amici e colleghi: «Verrebbe a lavoro anche senza una gamba».

Andrea Zamperoni, capo chef italiano di Cipriani Dolci, noto ristorante nella stazione newyorchese di Grand Central, è scomparso da sabato 17 agosto: lo riportano i media statunitensi, che citano la polizia e i suoi colleghi. Zamperoni, 33 anni, che vive nel Queens, è stato visto per l’ultima volta dai suoi compagni di appartamento sabato notte, ha detto al New York Post il manager del ristorante, Fernando Dallorso. I suoi amici hanno avvertito la polizia lunedì, quando Zamperoni non si è presentato al lavoro.

CIPRIANI: «PREOCCUPATI E DISPIACIUTI»

«Per noi Andrea è uno di famiglia: siamo preoccupati e dispiaciuti per lui», ha detto Arrigo Cipriani commentando da Venezia la notizia della sparizione. La sua assenza, che il patron dell’Harry’s Bar ritiene «inspiegabile», viene giudicata «una sorpresa e insieme un grande dolore». Zamperoni ha un fratello che lavora per Cipriani a Londra. «Escludo», ha concluso Cipriani, «che Andrea avesse problemi personali».

LA PREOCCUPAZIONE DEI COLLEGHI

Anche i colleghi non nascondo la loro preoccupazione e spiegano ai media americani che non è da lui allontanarsi senza avvisare e senza lasciare tracce. «Telefona anche quando è in ritardo di un minuto», ha detto alla Cbs il collega Manuel Ignacio Albo, e «chiama la mamma quasi ogni giorno. Poi improvvisamente è stata lei a telefonare chiedendo dove era il figlio». Il fratello gemello di Andrea ha deciso di lasciare Londra, dove vive, per aiutare nelle ricerche a New York. Albo ha spiegato che nella casa di Andrea ci sono ancora le sue cose, passaporto incluso. «Non è un tipo che va fuori e fa festa. È un lavoratore», ha aggiunto il manager del ristorante, «è un brav’uomo e lo vogliamo indietro».

GLI APPELLI DI AMICI E CONOSCENTI

Sono diversi gli amici che si sono mobilitati per le ricerche dello chef originario di Casalpusterlengo scomparso a New York. L’amica Alessia Geroli, che vive a Londra, su Facebook invita a condividere un messaggio che gira via whatsapp e sui social: «cari amici, uno dei nostri chef Cipriani, Andrea Zamperoni, è scomparso dopo aver lasciato il lavoro sabato sera. Non si è presentato al lavoro lunedì, il che è molto inusuale, e la sua famiglia, che vive in Europa, non è riuscita a contattarlo. Noi siamo in contatto con il NYPD e abbiamo contattato tutti gli ospedali americani nella speranza di avere qualche notizia». Stefano Lanzoni, che lavora al Cipriani di Londra, condivide sulla sua pagina social e invita gli altri a fare lo stesso, il volantino della polizia di New York, dove lo chef – che appare in una foto in divisa – è identificato come ‘persona scomparsa’. L’ultima volta che è stato visto – si legge nell’avviso – è alle 22 del 17 agosto, quando ha lasciato il locale dove lavora.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it