Le mani dei Casalesi sui supermercati Jolly e Pellicano, così il clan controllava la distribuzione


Il clan dei Casalesi, tramite complici e prestanomi, aveva un ruolo di primo piano nel settore della grande distribuzione alimentare nel Casertano: lo hanno scoperto i carabinieri del Ros, con una indagine che ha svelato i collegamenti di Filippo Capaldo, erede di Michele Zagaria, con allevamenti, caseifici, aziende di distribuzione e catene di supermercati.
Continua a leggere

Caserta, studente salva la vita al senzatetto che si sta gettando dal ponte


Senzatetto tenta di lanciarsi dal cavalcavia di via Vivaldi, a Caserta, ma viene salvato da uno studente universitario di 29 anni che si trova per caso sul posto. È accaduto lunedì mattina, nei pressi della sede dell’Università degli Studi della Campania “Vanvitelli”. Il clochard è stato poi soccorso dai carabinieri. Il giovane Lorenzo: "Spero possa essere aiutato".
Continua a leggere

Festa di compleanno con 30 giovani, uno è positivo: allarme Covid a Teano


È partito lo screening Covid a Casi, frazione di Teano (in provincia di Caserta), dopo la scoperta della positività al coronavirus di un trentenne della zona; il giovane avrebbe partecipato a una festa di compleanno in un appartamento pochi giorni fa insieme ad una trentina di giovani. Nel comune del Casertano i positivi sono 115, ovvero 48 in più rispetto a quelli del 1 gennaio.
Continua a leggere

Maestra positiva al Covid, scuola chiusa a Casal di Principe


Una docente del plesso Dante della scuola primaria di Casal di Principe (Caserta) è risultata positiva al coronavirus. La donna mancava dalla scuola dal 14 gennaio. Il sindaco, Renato Natale, ha disposto la sospensione della didattica in presenza per consentire la sanificazione e l'Asl ha avviato il tracciamento dei contatti della docente. La scuola riaprirà domani, 20 gennaio.
Continua a leggere

Caserta, dopo 8 anni da un terribile incidente stradale Teresa cerca chi l’ha salvata dalla morte


L'appello di Teresa, ragazza di Caserta, a chi la salvò da un terribile incidente stradale il 16 giugno 2013 mentre si recava al Santuario della Madonna di Pompei, di cui è devota: "Per me siete stati due angeli e in parte è grazie a voi che oggi sono ancora viva. Vorrei potervi abbracciare presto, quando sarà possibile, personalmente".
Continua a leggere

Incidente tra Caivano e Marcianise, frontale tra due auto: muore 48enne


Un uomo di 48 anni, che viaggiava con la moglie e i due figli, è deceduto nella notte in un incidente frontale avvenuto nella notte del 17 gennaio sulla SS87, tra Caivano (Napoli) e Marcianise (Caserta). La sua automobile si è schiantata contro una Punto che proveniva dalla direzione opposta e che avrebbe invaso l'altra carreggiata. Rilievi in corso per accertare la dinamica.
Continua a leggere

Troppi contagi Covid a Presenzano (Caserta): scatta il lockdown


A partire da oggi, come stabilito dal sindaco Andrea Maccarelli, Presenzano, piccolo centro del Casertano, è in lockdown. Sul territorio, infatti, si sono registrati numerosi contagi da Coronavirus: sono 32 gli attualmente positivi su circa duemila abitanti. Vietato dunque entrare e uscire dal Comune se non per comprovate esigenze; anche gli spostamenti interni devono essere motivati.
Continua a leggere

Bomba contro tabaccheria ad Aversa, il sindaco Golia: “Nostri allarmi inascoltati”


Una bomba è esplosa davanti a una tabaccheria di Aversa (Caserta) nella serata del 13 gennaio. La deflagrazione ha danneggiato insegna e saracinesca, tra le ipotesi seguite dai carabinieri c'è quella dell'attentato intimidatorio a fini estorsioni. Il sindaco di Aversa, Alfonso Golia, nel commentare l'accaduto ha ribadito che da 18 mesi l'amministrazione chiede più risorse per il controllo del territorio.
Continua a leggere

Caserta, ristoratori bloccano il traffico sull’Autostrada contro le restrizioni Covid


Un gruppo di ristoratori ha bloccato l'Autostrada A1 tra gli svincoli di Capua e Caianello, nella provincia di Caserta. I ristoratori protestano contro le norme anti-Covid, che hanno introdotto numerose restrizioni per la categoria. Inoltre, il nuovo Dpcm del Governo, che sarà varato a breve, vuole introdurre il divieto di asporto dopo le 18 invece che dopo le 22.
Continua a leggere

Joseph Capriati, stabili le condizioni del dj accoltellato. Nuova tac per sciogliere la prognosi


Restano stazionarie le condizioni del 34enne Joseph Capriati, il dj e produttore accoltellato al petto dal padre durante una lite familiare a Caserta. Il giovane è stato operato d'urgenza, la prognosi resta riservata. Il padre, 61 anni, ex vice commissario della Polizia Penitenziaria, è stato arrestato per tentato omicidio e sottoposto ai domiciliari in Abruzzo.
Continua a leggere

Joseph Capriati, migliorano le condizioni del dj accoltellato. Oggi interrogatorio per il padre


È in miglioramento Joseph Capriati, il dj di fama internazionale originario di Caserta accoltellato al torace dal padre sabato notte; operato d'urgenza, il 34enne è ancora in prognosi riservata. Il ferimento è avvenuto durante una lite in famiglia, le circostanze non sono ancora chiare. Oggi l'interrogatorio di convalida per il padre, ex poliziotto penitenziario, arrestato per tentato omicidio.
Continua a leggere

Morto a 25 anni per i botti di Capodanno a Caserta, indagati il fratello e un minorenne


Due giovanissimi sono indagati per la morte di Domenico Di Giacomo, il 25enne deceduto a seguito dello scoppio di un mega ordigno illegale la notte di Capodanno a Caserta: si tratta del fratello 21enne della vittima e di un minorenne che era presente al momento dell'esplosione. Il 25enne fu travolto dall'onda d'urto, è spirato al Cardarelli dopo una settimana di agonia.
Continua a leggere

Il dj Joseph Capriati non è in pericolo di vita. Accoltellato dal padre, prognosi ancora riservata


Il dj Joseph Capriati, non è in pericolo di vita. Accoltellato dal padre durante una fuoribonda lite familiare, è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico al polmone a Caserta. L'agenzia dell'artista su Facebook: "Vi ringraziamo di cuore per l’affetto che ci state dimostrando. Fan, colleghi e amici. Ci teniamo a rassicurarvi che Joseph non è in pericolo di vita, e vi abbraccia".
Continua a leggere

Caserta, il deejay Joseph Capriati accoltellato dal padre durante una lite


Un uomo di 61 anni è finito in manette con l'accusa di tentato omicidio: nella serata di ieri, il 61enne è stato arrestato dagli uomini della Squadra Mobile di Caserta dopo aver accoltellato il figlio, il noto deejay Joseph Capriati, nel corso di una lite famigliare. Il 33enne è stato ricoverato in ospedale, mentre il padre è stato portato nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.
Continua a leggere

Il killer dei Casalesi Cirillo è irreperibile: condannato a 30 anni per l’omicidio Noviello


Il killer del clan dei Casalesi Francesco Cirillo è irreperibile dal 20 novembre 2020. Era stato condannato definitivamente a trent'anni di carcere per essere stato fra i gli assassini dell'imprenditore Domenico Noviello, ammazzato dalla camorra aveva denunciato e fatto arrestare per estorsione proprio Cirillo con altri esattori della malavita del Casertano.
Continua a leggere