Respinto il sequestro del profilo Twitter del prof che ha elogiato Hitler

Secondo il gip di Siena, il post del docente Emanuele Castrucci non integrerebbe il reato di propaganda o istigazione all'odio razziale.

Il gip di Siena, Roberta Malavasi, ha respinto l’ordinanza di sequestro del profilo Twitter di Emanuele Castrucci, docente universitario di Filosofia del diritto e autore di alcuni post elogiativi della figura di Adolf Hitler.

Il gip, secondo il quotidiano La Nazione, avrebbe motivato la sua decisione affermando che «non ci sarebbero gli estremi del reato di propaganda e istigazione all’odio razziale, ma solo una rilettura storica e apologetica della figura di Hitler».

La procura di Siena farà ricorso al Tribunale del Riesame. I pm si appellano alla legge Fiano e all’articolo 604 bis del codice penale, che punisce «propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale, etnica e religiosa».

L’ateneo toscano, da parte sua, per limitare i contatti del prof con gli studenti lo ha sospeso dalle sessioni d’esame. Gli studenti che si erano iscritti sosterranno la prova con un sostituto.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it