I sondaggi politici elettorali di sabato 28 settembre

Secondo le rilevazioni di Nando Pagnoncelli per il Corriere della Sera, i dem si attestano al 19,5% con Italia Viva al 4,8%. Lega al 30,8 e M5s al 20,8%.

Il governo giallorosso conquista consensi e veleggia verso il 39%. Tra i capidelegazione di maggioranza ha la meglio Luigi Di Maio con il 26%, subito dopo i dem Dario Franceschini al 21% e Teresa Bellanova al 19%. La ministra dell’Agricoltura è a pari merito con il ministro alla Salute Roberto Speranza di LeU.

PD AL 19,5%, I RENZIANI AL 4,8%

I sondaggi elettorali diffusi da Nando Pagnoncelli per il Corriere della Sera, che fotografano il consenso degli italiani verso i partiti alla vigilia della presentazione della Nota di aggiornamento al Def, primo scoglio per l’esecutivo Conte bis, vedono la Lega di Matteo Salvini ferma al 30,8% e il M5s al 20,8%. Nessuna crescita nemmeno per il Pd schiacciato sul 19,5% anche a causa della scissione renziana che rosicchia un 4,8%.

LEGGI ANCHE: I sondaggi del 26 settembre

FRATELLI D’ITALIA SOPRA FORZA ITALIA

Secondo le rilevazioni di Pagnoncelli, può festeggiare Giorgia Meloni salita con Fratelli d’Italia all’8,9%, sopra Forza Italia inchiodata al 7%. Il centrodestra classico – Lega salviniana, Fi e FdI – si attesterebbe intorno al 50%.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it

La carta a sorpresa di Salvini che accontenta anche il Cav. Ecco Gennaro Sangiuliano

di Andrea Pellegrino

Se Forza Italia litiga sul candidato governatore, la Lega di Matteo Salvini ha l’asso nella manica. Un nome, attualmente fuori dai partiti, che potrebbe avere il disco verde anche da Silvio Berlusconi in persona. Si tratta del giornalista napoletano Gennaro Sangiuliano, direttore del Tg2, ritenuto vicino agli ambienti leghisti. Sangiuliano è anche il direttore della scuola di giornalismo dell’Unisa, l’Ateneo salernitano guidato (almeno fino al prossimo ottobre) da Aurelio Tommasetti, candidato alle ultime europee proprio con il partito di Matteo Salvini. Per ora la Lega ha sul tavolo il nome di Valentino Grant mentre Forza Italia, in attesa di conoscere le reali intenzioni di Mara Carfagna, ha già diverse richieste sulla scrivania. A partire da quella di Clemente Mastella, attuale sindaco di Benevento, mentre studia da governatore anche l’ex assessore regionale Severino Nappi. Poi c’è Fratelli d’Italia che vorrebbe spuntare la leadership in Campania puntando su Edmondo Cirielli. Ma la sorpresa ed il nome di sintesi potrebbe essere proprio quello che immagina Salvini.

Consiglia