Suv parcheggiato senza freno a mano travolge quattro bimbi

Il veicolo fermo senza nessuno al volante è scivolato da un piazzale inclinato a Chieri, nel Torinese. Una bambina gravemente ferita.

Non c’era nessuno alla guida del suv che a Chieri (Torino), ha travolto quattro bambini, causando ferite molto gravi a una bimba di due anni e mezzo (e non un bambino, come detto in un primo momento). Stando alla prima ricostruzione dei carabinieri, l’auto era parcheggiata senza freno a mano (o con il freno tirato male) vicino all’asilo ‘La casa nel bosco’, su un piazzale leggermente inclinato. Improvvisamente per cause da chiarire, è scivolata travolgendo i bambini. Il suv è intestato a una delle titolari dell’asilo ed è in uso al fratello.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it

Schianto mortale nel cosentino, quattro giovani morti

Le vittime viaggiavano su una Volkswagen Polo che ha tamponato una Citroen C3. Feriti gravemente i due occupanti dell'altra autovettura.

È tragico il bilancio sulle strade del primo weekend di ottobre. Nella notte tra sabato 5 e domenica 6, infatti, un terribile incidente stradale in località Saporito nel territorio del comune di Rende, in provincia di Cosenza, ha spezzato la vita di quattro giovani (altri due sono rimasti gravemente feriti). Lo schianto è avvenuto all’altezza del chilometro 25+500 della strada statale 107, dove il limite di velocità è dei 90 all’ora.

LA DINAMICA DELL’INCIDENTE

Coinvolte nello schianto sono due autovetture: una Volkswagen Polo e una Citroen C3. I quattro giovani deceduti nell’impatto viaggiavano tutti a bordo della Polo. Feriti gravemente invece i due occupanti – molto giovani anche loro – che si trovavano sulla C3 trasportati in codice rosso all’ospedale civile dell’Annunziata di Cosenza. Ancora da chiarire le esatte dinamiche dell’incidente. Anche se da una prima ricostruzione a tamponare a velocità sostenuta la Citroen sarebbe stata la Volkswagen poi uscita di strada.

I TENTATIVI DI SOCCORSO

Sul posto sono intervenuti immediatamente i vigili del fuoco del comando provinciale di Cosenza, i sanitari del servizio di emergenza del 118 e le forze dell’ordine. Subito la situazione è parsa molto grave e per i quattro ragazzi della Volksvagen Polo non c’è stato nulla da fare nonostante i tentativi di rianimazione da parte dei medici. La strada è inoltre stata chiusa per alcune ore al traffico in entrambi i sensi di marcia per permettere i soccorsi, fare i rilievi del caso e infine eliminare i detriti persi nell’impatto dalle due autovetture sull’asfalto.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it

Autobus fuori strada nel Pescarese: 30 feriti

Il pullman ha centrato un albero per schivare una macchina in contromano. Nove persone portate d'urgenza in ospedale. Grave una 17enne.

Sono una trentina le persone rimaste ferite nell’incidente che ha coinvolto un autobus della Tua, l’azienda unica del trasporto abruzzese, uscito di strada e finito contro un albero. Nove sono state trasportate da ambulanze ed elicotteri negli ospedali di Pescara e Chieti, 15 hanno raggiunto i pronto soccorso autonomamente e altre, con patologie minori, sono state visitate sul posto dal 118. La situazione più critica è quella della 17enne rimasta incastrata con il piede tra le lamiere.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it