Il re delle truffe con gli assegni aveva un tesoro da 3 milioni di euro fra case, terreni e magazzini


I carabinieri hanno sequestrato beni per 3 milioni di euro a un 64enne di Villaricca (Napoli), ritenuto dalle forze dell'ordine "noto truffatore" e attualmente sottoposto ai domiciliari. Nel provvedimento case, ville, magazzini, autorimesse e un terreno. Il provvedimento dopo le indagini patrimoniali: il "tesoro" immobiliare sproporzionato ai redditi dichiarati.
Continua a leggere