Fedez e i testi accusati di omofobia: “Ho peccato anch’io, i miei sbagli dettati dall’ignoranza”


La risposta di Fedez alle polemiche avanzate da chi sta tentando di indebolire il suo intervento sul palco del Concertone del Primo Maggio a favore del ddl Zan, pubblicando le citazioni ritenute omofobe contenute in alcuni dei suoi vecchi testi. "Ho sbagliato anch'io", ammette lui, "ma poi ho cercato di migliorarmi".
Continua a leggere