Youtube sospende l’alta definizione in Ue causa coronavirus

Dopo Netflix, anche la piattaforma video di Google abbassa la qualità al livello standard per alleggerire il carico dei dati sul web. Come richiesto da Bruxelles.

YouTube ha sospeso temporaneamente l’alta definizione dello streaming abbassando la qualità al livello standard per alleggerire il carico dei dati che viaggia sulle reti Internet. L’annuncio è arrivato direttamente da Google – proprietaria della piattaforma video – e dal commissario Ue per il Digitale, Thierry Breton. Con questa decisione, i ceo di Google e Youtube, Sundar Pichai e Susan Wojcicki, si uniscono alle misure già adottate il 19 marzo da Netflix e richieste da Bruxelles per far fronte al sovraccarico che le infrastrutture stanno affrontando dall’inizio della pandemia.

GOOGLE: «CONTINUEREMO A LAVORARE CON GLI STATI MEMBRI»

«Ci impegniamo a trasferire temporaneamente tutto il traffico sulle reti europee alla definizione standard in modo predefinito e continueremo a lavorare con i governi degli Stati membri e gli operatori di rete per ridurre al minimo lo stress sul sistema, offrendo al contempo una buona esperienza agli utenti», ha commentato un portavoce di Google, precisando che, dall’inizio dell’emergenza coronavirus, YouTube ha registrato «solo alcuni picchi di utilizzo». L’iniziativa è stata accolta con favore da Bruxelles. «Apprezzo la forte responsabilità dimostrata da Pichai e Wojcicki», ha detto il commissario Breton.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it