“La vita e la ceramica”, a Vietri sul Mare l’omaggio ad Antonio Moscariello

“Le vite e la ceramica”, omaggio ad Antonio Moscariello. Giovedì sera alle 19.00 – presso la sala consiliare di Palazzo di Città – l’amministrazione comunale guidata dal primo cittadino Giovanni De Simone, alla presenza del presidente del Consiglio comunale delegato alla ceramica Daniele Benincasa e dell’assessore al turismo, comunicazione, cultura e spettacolo, Antonello Capozzolo, consegnerà al maestro decoratore “Tonino” Moscariello un omaggio alla lunga carriera a difesa della cultura ceramista, vocazione indiscussa della città di Vietri Sul Mare porta d’ingresso della Divina Costiera. Dall’età di undici anni “Tonino” Moscariello ha coltivato il rapporto con la ceramica e la sua decorazione nel classico stile vietrese, dapprima presso la Ceramica di Raffaele Pinto, poi presso il maestro Giovannino Carrano per poi ritornare alla base, alla Ceramica Pinto. Decano dei ceramisti vietresi ancora oggi si diletta a decorare, avendo tramandato la passione ai nipoti che in città mantengono vive diverse botteghe artigiane. Tra i colleghi, anche se più giovane, di Moscariello spicca il maestro Franco Raimondi che dal maestro ha potuto carpire le particolari tecniche di decorazione che tutt’oggi rappresentano uno dei maggiori tratti distintivi della ceramica vietrese. L’appuntamento è quindi per le 19.00 al Comune per la grande festa riservata a “Tonino”.

Consiglia

Scuola regionale della ceramica vietresa, la presentazione a Milano

Si presenta a Milano la nuova scuola regionale della ceramica vietrese. L’appuntamento è per il 13 settembre, alle ore 18,00, a Palazzo Fontana. Vietri sul Mare incontra Milano e porta le sue ceramiche, il suo artigianato e la sua tradizione. Una mostra d’arte e uno show art experience farà da cornice alla presentazione della scuola di ceramica vietrese. All’appuntamento prenderanno parte il sindaco di Vietri sul Mare, Giovanni De Simone, il presidente del consiglio comunale delegato alla ceramica, Daniele Benincasa, il responsabile Cna nazionale artistico tradizionale, Gabriele Rotini, il presidente della Cna di Salerno, Lucio Ronca, l’assessore della Regione Campania Chiara Marciani, il direttore dell’accademia delle belle arti di Napoli, Giuseppe Gaeta e il presidente della Pro Loco di Vietri sul Mare, Cosmo Di Mauro. «Una occasione unica – spiega Daniele Benincasa – un successo, una vetrina ed una opportunità concreta per Vietri sul Mare. La tradizione ceramica, l’arte, l’artigianato ed anche l’innovazione ora fanno scuola e daranno l’opportunità di formare nuovi artisti ed artigiani. La ceramica di Vietri sul Mare sempre più travalica i confini territoriali e diventa materia di studio a tutti gli effetti. Una grossa opportunità per i giovani di Vietri sul Mare ma non solo. Un riconoscimento – prosegue il delegato alla ceramica – per la nostra storia, il nostro vanto ma anche la nostra economia. Siamo orgogliosi, abbiamo creduto e sostenuto questo progetto che diventa realtà». «A Vietri sul Mare ci sono 48 aziende che hanno difficoltà a trovare giovani qualificati e pronti a portare avanti la tradizione – ha aggiunto il sindaco Giovanni De Simone, supportato dal delegato alla ceramica, Daniele Benincasa – Con l’ avvio operativo delle attività sono certo che riusciremo a valorizzare al meglio il prodotto d’eccellenza che caratterizza la nostra regione, creeremo occasioni di  sviluppo virtuoso e nuova occupazione».

Consiglia