Breonna Taylor, nessuna condanna per gli agenti che uccisero l’afroamericana: proteste in Usa


Esplodono le proteste negli Stati Uniti dopo la decisione del gran giurì di non incriminare i gli agenti che hanno ucciso Breonna Taylor, 26enne afroamericana. Manifestazioni in molte città Usa. Feriti due agenti, ma non sono in gravi condizioni. Il candidato democratico alla presidenza Joe Biden condanna le violenze, esortando i manifestanti a non "macchiare" la memoria della ragazza.
Continua a leggere

Tragedia a Lima: uccide la moglie 27enne con un colpo di pistola, poi si suicida con la stessa arma


Dramma familiare a Lima, in Ohio, Stati Uniti, dove Zachary Starr, 29 anni, ha ucciso la moglie Mikki, 27 anni e mamma dei suoi due figli, e poi si è tolto la vita con la stessa arma: "Abbiamo ricevuto informazioni da membri della famiglia che c'erano alcuni messaggi sui social allarmananti, che ci hanno indicato che si tratta con molta probabilità di un caso di omicidio-suicidio".
Continua a leggere

Lettera alla ricina per avvelenare Trump: responsabile è una donna, fermata alla frontiera


La donna è stata identificata e catturata nelle scorse ore alla frontiera tra Usa e Canada. Era in possesso di un'arma al momento dell'arresto.A renderlo noto sono state le stesse autorità federali americane senza però rivelare identità dell’indagata né tantomeno il movente che l’ha spinta a inviare a Trump la lettera con la sostanza mortale.
Continua a leggere

Allarme coronavirus alla Casa Bianca, positivo membro dello staff di Trump dopo focolaio tra 007


A confermare il contagio tra lo staffa della Casa bianca è stato lo stesso Donald Trump che ha parlato di "una sola persona", aggiungendo poi: "Non vicino a me". La persone il cui nome e posizione nello staff presidenziale non è stata rivelata, non avrebbe partecipato al grande raduno per gli accordi storici tra Israele, Emirati Arabi.
Continua a leggere

Breonna Taylor uccisa dalla polizia in casa a Louisville, famiglia risarcita con 12 milioni di dollari


Accordo extragiudiziale raggiunto tra l'amministrazione locale i Louisville, in Kentucky, e la famiglia di Breonna Taylor, l’infermiera afroamericana di 26 anni uccisa durante una irruzione della polizia nella sua casa nel marzo 12 milioni di dollari di indennizzo ma anche l'impegno delle autorità locali a mettere in atto una serie di riforme sulla polizia per evitare "che tragedie simili possano ripetersi"
Continua a leggere

Dramma al ricevimento di nozze in Usa: tavolo di marmo lo colpisce in testa, Luca muore a 5 anni


Il piccolo Luca Berlingerio è morto tragicamente durante il ricevimento di nozze a seguito di un assurdo quanto drammatico incidente nel ristorante. Secondo la polizia locale, alla base della tragedia c’è probabilmente un gioco. Luca era aggrappato con altri bambini al tavolo quando quest'ultimo si è capovolto e lo ha colpito in pieno in testa uccidendolo.
Continua a leggere

Agguato contro agenti nella volante a los Angeles: caccia all’uomo e taglia da 100mila dollari


Caccia all’uomo in tutta la contea di Los Angeles, in Usa, per individuare l’autore dell’agguato a colpi di arma da fuoco contro due vicesceriffi seduti in una volante ferma. Le autorità hanno anche autorizzato una ricompensa di 100mila dollari per chiunque fornisca informazioni decisive che portino all'arresto e alla condanna dell’aggressore.
Continua a leggere

Los Angeles, uomo si avvicina all’auto della polizia e spara all’impazzata: 2 agenti in fin di vita


Agguato contro due vice sceriffi a Compton, Los Angeles: come mostrano le immagini riprese da una telecamere di sorveglianza, un uomo si è avvicinato alla loro auto e ha cominciato a sparare all'impazzata, colpendoli attraverso il finestrino. I due, un 24enne e una 31enne, lottano tra la vita e la morte. Il presidente Trump: "Animali che devono essere colpiti duramente".
Continua a leggere

Emergenza incendi negli Usa, i morti sono più di 30: per Biden è “colpa del cambiamento climatico”


Continua l'emergenza incendi in alcuni Stati della costa occidentale degli Stati Uniti, dove il bilancio dei morti ha superato quota 30. Le situazioni più difficili a Washington, in Oregon, dove per i funzionari ci si prepara ad un "disastro di massa", e in California, dove domani si recherà in visita il presidente Trump per fare il punto della situazione. Il rivale, Joe Biden: "Colpa del cambiamento climatico".
Continua a leggere

Ameba mangia cervello uccide bambino di 13 anni: ha contratto l’infezione nuotando in un lago


Tanner Lake Wall, 13enne della Florida, è morto a causa di un'ameba mangia cervello, il Naegleria fowleri, entrata nel suo naso dopo una nuotata in un lago durante un campeggio estivo. Due giorni dopo ha cominciato ad avvertire nausea, mal di testa e torcicollo, poi le sue condizioni sono peggiorate repentinamente, fino al decesso. E' il secondo caso che si verifica in Florida questa estate.
Continua a leggere

Wyatte muore a 12 anni abbracciato al suo cane nel devastante incendio in Oregon


Il dodicenne Wyatte Tofte, disperso durante gli incendi in Oregon, è stato ritrovato senza vita insieme alla carcassa del suo cane. Il ragazzino è morto bruciato insieme al suo fedele amico mentre cercava di scappare dalle fiamme che avevano completamente avvolto l'abitazione di famiglia. Anche la nonna è morta nello stesso incendio mentre la madre è ricoverata in ospedale in condizioni critiche.
Continua a leggere

L’annuncio di Trump: “Ho costruito un’arma nucleare mai vista, Putin e Xi non l’hanno mai saputo”


Nel corso di un'intervista registrata con Bob Woodward, giornalista del Watergate, il presidente Donald Trump ha annunciato di aver costruito "un'arma nucleare che nessuno ha mai avuto prima in questo paese. Abbiamo qualcosa di cui Putin e Xi non hanno mai saputo". L'indiscrezione sarebbe stata confermata da fonti anonime delle forze amate.
Continua a leggere

Incendi in California, tre morti e 20mila evacuati: “Il cielo è diventato rosso su San Francisco”


Continua l'emergenza incendi nei territori occidentali degli Stati Uniti: in California tre persone sono morte a causa dei roghi e numerose case sono state distrutte, mentre il fumo ha fatto diventare il cielo su San Francisco rosso creando uno scenario apocalittico. Allarme anche in Oregon, dove si registrano altre due vittime e dove la governatrice Kate Brown ha chiesto lo stato di emergenza: "Perderemo tante vite umane". Nello stato di Washington è deceduto un bambino di 1 anno mentre la sua famiglia cercava di scappare dalle fiamme.
Continua a leggere

La California brucia: record di incendi negli ultimi 30 anni, distrutti 800mila ettari di foresta


Brucia la California, dove si sta verificando la più grande crisi di incendi degli ultimi 30 anni. Le fiamme hanno distrutto oltre ottomila chilometri quadrati di foreste, pari a circa 800mila ettari, mentre migliaia di famiglie sono rimaste senza corrente elettrica. E pensare che il peggio deve ancora venire, come hanno sottolineato i vigili del fuoco locali: "Alla fine della stagione degli incendi manca ancora molto. Il periodo più pericoloso è davanti a noi, ovvero settembre ed ottobre".
Continua a leggere

Orrore in Usa, bimba di 9 mesi strangolata in casa dopo essere stata violentata: arrestato il padre


La piccola era stata soccorsa dai paramedici dopo una chiamata di emergenza che segnalava una bimba esanime in un appartamento. Dall'autopsia sul corpicino è emerso l'orrore: la piccola è stata violentata e infine uccisa tramite strangolamento durante o poco dopo gli stessi abusi sessuali. Per la polizia il responsabile è il padre 23enne .
Continua a leggere

Jacob Blake paralizzato e ammanettato in ospedale: “Perché mi hanno sparato così tante volte?”


Nonostante sia paralizzato alle gambe Jacob Blake rimane ammanettato al letto d’ospedale dove è ricoverato. A rivelarlo è stato lo zio del 29enne afroamericano colpito da sette colpi di pistola alla schiena sparati dalla polizia durante un tentativo di fermo a Kenosha in Wisconsin, Stati Uniti. Appena sveglio avrebe chiesto perché gli avessero sparato così tante volte.
Continua a leggere

L’uragano Laura spaventa Texas e Louisiana, evacuate 1.5 milioni di persone: “Possibile catastrofe”


L'uragano Laura, considerato dagli esperti tra le tempeste più forti mai registrate negli Stati Uniti, più forte di Katrina, si avvicina al Texas e alla Louisiana, dove 1.5 milioni di persone sono stati invitati ad evacuare le proprie abitazione e quasi 300mila case sono già senza elettricità. Il National Hurricane Center (Nhc) ha previsto onde alte fino a sei metri che potrebbero riversarsi sulle coste penetrando all'interno anche per decine di chilometri  "a cui non si può sopravvivere".
Continua a leggere