Slittamento dei tributi, sospensione dei restanti trimestri della tassa di soggiorno a Salerno

di Andrea Pellegrino

Slittamento dei tributi, sospensione dei restanti trimestri della tassa di soggiorno e esonero dei canoni concessori per i gestori degli impianti sportivi di proprietà comunale. Sono i primi provvedimenti della giunta Napoli, nell’ambito dell’emergenza sanitaria e la conseguente crisi economica. Per la tassa di soggiorno si pagherà solo il primo trimestre, la cui scadenza è prorogata al 31 luglio, senza naturalmente applicazione di sanzioni. Per la sospensione la proposta è avanzata al Consiglio comunale che dovrà approvarla alla prima convocazione. Niente canoni, invece, per i gestori degli impianti sportivi di proprietà del Comune di Salerno. In particolare il provvedimento della giunta è rivolto ai rappresentati di società sportive dilettantistiche e agli enti di promozione sportiva. Cambia il calendario, invece, delle scadenze dei tributi comunali. La Tari si potrà pagare, in via eccezionale, entro il 31 luglio 2020 (anziché entro il 30.04.2020) in una unica soluzione, mentre il pagamento in tre rate, seguirà questo calendario: al 31 luglio (anziché 30.04.2020); 30 settembre (anziché 31.07.2020); al 30 novembre (anziché 31.10.2020). Differiti anche i pagamenti per l’imposta comunale sulla pubblicità (Icp): al 31 luglio (anziché il 30 aprile 2020); al 30 settembre (anziché il 30 giugno 2020); al 30 novembre (anziché il 30 settembre 2020). Infine, si valuta la sospensione della Tosap – tassa per l’occupazione di suolo pubblico, per gli eserciti colpiti dall’emergenza.

Consiglia