Cairo: “Cambiare le regole in corsa è sbagliato”, i rischi che porteranno playoff e playout


Il presidente del club granata si è espresso chiaramente sul 'piano B' che potrebbe salvare la Serie A in caso di nuovi positivi a ripartenza avviata: "Cambiare le regole in corsa è sempre un soluzione sbagliata". In effetti, i playoff e i playout riproporrebbero due temi delicati: i rapporti con le tv per i diritti su un minor numero di partite, e l'integrità della competizione che verrebbe alterata ulteriormente.
Continua a leggere

Coronavirus, le Ogr di Torino saranno riconvertite in presidio sanitario

Secondo il progetto della sanità regionale, la cosiddetta "Sala grande Fucine" si presta a ospitare centinaia di posti letto. I primi accertamenti sono già cominciati.

Trasformare le Officine grandi riparazioni (Ogr), a Torino, in presidio sanitario per far fronte al coronavirus. È il progetto che, secondo quanto appreso, sta maturando nella sanità regionale. A interessarsi all’iniziativa sono l’Unità di Crisi e la Protezione civile. I primi accertamenti sono già cominciati. L’ex complesso delle Ogr-officine grandi riparazioni è stato riconvertito, alcuni anni fa, in polo culturale. Uno spazio considerato particolarmente interessante, secondo le prime notizie, è la cosiddetta “Sala grande Fucine”, che si presta a ospitare centinaia di posti letto.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it

La storia della 14enne che non può curarsi per colpa del coronavirus

Affetta da una malattia rara, doveva recarsi a Friburgo per un esame e un intervento fondamentali. Ma a causa della pandemia, l'ospedale tedesco le ha cancellato la visita. Ora una nuova speranza. La denuncia della madre a L43.

L’emergenza nazionale e internazionale legata alla pandemia da coronavirus sta mettendo in ginocchio i sistemi sanitari di tutta Europa. E oltre ai positivi al tampone, rischia di far male a tante altre persone che hanno bisogno di cure e da un giorno all’altro si sono ritrovate senza più un ospedale in cui andare, con tutte le strutture precettate per accogliere i malati di Covid-19. È successo anche a Marta (il nome è di fantasia), una giovane 14enne del Canavese, in Piemonte, affetta da quattro anni da due importanti patologie: la malformazione di Chiari e un’ipotensione liquorale di origine ignota.

DODICI INTERVENTI

Otto interventi alla testa hanno risolto la malformazione, altri quattro non sono bastati a fare altrettanto con quell’ipotensione che continua a costringerla a letto, permettendole di alzarsi solo 10 minuti per mangiare, prima di tornare a sdraiarsi per frenare i mal di testa e le nausee dati dalla patologia. La sua speranza di guarigione è affidata a un esame di diagnosi piuttosto invasivo e a un intervento neurochirurgico. La ragazza, che era seguita a Los Angeles, aveva anche già l’appuntamento fissato per il 9 marzo all’Uniklinic di Friburgo, ma la struttura ha informato dell’impossibilità di accoglierla a causa dell’emergenza coronavirus.

OSPEDALI BLOCCATI

Anche in Germania, come in Italia, gli ospedali rischiano la saturazione, e gran parte delle prestazioni non inerenti alla pandemia sono state sospese e rinviate. La mamma di Marta, però, non si è arresa, ha contattato un’altra struttura in Svizzera, l’Insel Hospital di Berna, ricevendo però la stessa identica risposta. «Ho deciso quindi di rivolgermi alle istituzioni», racconta a Lettera43.it, «ho scritto alla Regione e al ministero della Salute. Senza ricevere risposta da nessuno». Non si è arresa, però, è ha deciso di contattare gli organi di stampa.

LA RIPOSTA DELLE ISTITUZIONI

A quel punto, con la notizia che rimbalzava tra siti, cartacei e social media, anche lo Stato si è accorto di lei. «Mi ha risposto la Regione Piemonte e poi il ministero della Sanità e quello degli Esteri, che in una giornata, gliene va dato atto, si è attivato». La comunicazione è arrivata all’ambasciata di Germania, che ha contattato l’ospedale di Friburgo, e a quella svizzera, che ha assunto la documentazione del caso. «Il medico tedesco che si stava occupando di mia figlia non è in ospedale fino a mercoledì, dobbiamo attendere lui per capire come si evolverà il tutto». Ma forse la storia di Marta potrebbe avere un lieto fine: «Forse è ancora presto per dirlo, ma lo spero. Diciamo che mi sembra di vedere una piccola luce in fondo al tunnel. Prima di cantar vittoria, però, preferisco attendere che la cosa vada in porto».

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it

Vittorio Parigini racconta gli ultimi mesi al Torino: “Tornavo a casa e piangevo”


In un'intervista rilasciata a Tuttosport Vittorio Parigini ha parlato della sua scelta di lasciare il Torino per andare al Genoa, che lo ha girato in prestito alla Cremonese, dopo aver fatto tutta la trafila nelle giovanili granata. Il classe 1996 ha raccontato i suoi ultimi mesi con il Toro e il motivo per cui non veniva preso in considerazione: “Rifiutati il rinnovo e mi hanno detto che non avrei giocato”.
Continua a leggere

Calciomercato Napoli, Milik non rinnova: il club pensa a Belotti e allo scambio con Petagna


Complice il difficile rinnovo dell'attaccante polacco, il Napoli si sta guardando intorno per cercare di acquistare un altro bomber in caso di partenza dell'ex Ajax. Tra i profili che piacciono molto a Gattuso c'è anche quello di Belotti: attaccante che il tecnico ha già avuto con sé durante la sua breve esperienza sulla panchina del Palermo.
Continua a leggere

LIVE Napoli-Torino Serie A 1-0, risultato in diretta: gol di Manolas per gli azzurri


Napoli-Torino in diretta. Gli aggiornamenti sull’anticipo serale della 26a giornata della Serie A 2019/2020. La squadra di Rino Gattuso è reduce dal pareggio con il Barcellona in Champions League e dalla vittoria di Brescia ma vuole continuare la rincorsa verso l'Europa League. I granata non vincono da più di un mese e sono reduci da cinque sconfitte consecutive. Diretta tv e streaming su DAZN.
Continua a leggere

LIVE Milan-Torino Serie A, risultato in diretta: Ibra vicino al gol


Milan-Torino in diretta: il risultato è 0-0. A chiudere la giornata numero 24 della Serie A 2019/2020 sarà il Monday Night di San Siro, nel quale si affronteranno due squadre in cerca di riscatto: i rossoneri vengono dalla sconfitta nel derby e dal pareggio nella semifinale di Coppa Italia contro la Juventus mentre i granata sono stati battuti in casa dalla Sampdoria nell’ultimo turno.
Continua a leggere

LIVE Torino-Sampdoria Serie A, formazioni ufficiali e risultato in diretta


C’è voglia di riscatto per Torino e Sampdoria. Le due squadre si affrontano nel secondo anticipo della giornata numero 23 della Serie A 2019/2020. Sulla panchina granata ci sarà il debutto per Moreno Longo, che ha sostituito Walter Mazzarri dopo la sconfitta pesante di Lecce, mentre i blucerchiati di Claudio Ranieri vogliono tornare a fare punti dopo la sconfitta in casa contro il Napoli di lunedì scorso.
Continua a leggere

Calcio in tv oggi e stasera: Verona-Juventus è il match clou, apre Fiorentina-Atalanta


Sabato 8 febbraio: le partite di calcio in tv oggi e stasera, anche in diretta streaming. La giornata di Serie A prosegue con Fiorentina-Atalanta, Torino-Sampdoria e Verona-Juventus. Per il calcio internazionale, in campo l'Everton di Ancelotti e il Borussia Dortmund del giovane prodigio Haaland.
Continua a leggere

Torino, Longo si affida all’orgoglio granata: “Apriremo il Filadelfia ai tifosi”


A margine del primo allenamento, Moreno Longo ha così commentato il suo nuovo incarico: "Ritorno qui con grandissimo entusiasmo. in una piazza che mi ha dato moltissimo e alla quale anche io ho dato molto in quasi 30 anni di militanza. Conosco molto bene la tifoseria del Torino e la stimo moltissimo perché so quanto può dare come apporto alla squadra e alla maglia".
Continua a leggere

Coppa Italia, il Milan batte il Torino 4-2 dopo i supplementari e vola in semifinale


Nel quarto di finale di Coppa Italia giocato a San Siro, il Milan vince 4-2 al termine due tempi supplementari. Dopo la rete di Bonaventura e la doppietta di pareggio di Bremer, al 91esimo Calhanoglu ha trovato il pareggio e ha mandato la sfida all'extra time. I gol decisivi per il Milan sono arrivati ancora da un sinistro del turco e dalla zampata decisiva di Ibrahimovic. In semifinale Pioli affronterà la Juventus di Sarri.
Continua a leggere

Coppa Italia, Milan-Torino: Piatek sfida Belotti a San Siro con un orecchio al mercato


A San Sir il Milan affronterà il Torino nella gara secca valida per i quarti di finale di Coppa Italia 2019/2020 per cercare di conquistare la semifinale con la Juventus. I rossoneri vengono da quattro vittorie consecutive tra campionato e coppa, mentre i granata vogliono riscattare il 7-0 subito in casa contro l'Atalanta sabato.
Continua a leggere

Scritta antisemita sul muro di una casa di Torino

«Crepa sporca ebrea» nel cortile della signora Maria, figlia di una staffetta partigiana. Sul gravissimo episodio indaga la Digos.

Nuovo, gravissimo episodio di antisemitismo dopo quello di Mondovì. La scritta «crepa sporca ebrea» è comparsa il 27 gennaio sul muro di una casa di Torino, dove vive una donna di origini ebraiche figlia di una staffetta partigiana.

«Una frase terribile, soprattutto nel Giorno della memoria. Termini vecchi, passati, che però fanno ancora male», ha raccontato la signora Maria, che ha denunciato l’accaduto alla Questura. Sul caso indaga la Digos. La scritta è apparsa sul muro del cortile interno del suo palazzo. «Non ho mai fatto mistero delle mie origini, non ne ho mai visto il motivo», ha detto la signora uscendo dalla Questura, visibilmente scossa.

«Purtroppo il mio non è il primo caso», ha aggiunto, «e questa escalation fa riflettere. Meno male che in tante scuole gli insegnanti, e non solo, educano i ragazzi al rispetto dei veri valori della storia. È una brutta scritta e fa male. Fa tanto male».

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it