Marquez vince il Gp della Thailandia e si conferma campione del mondo

Il pilota spagnolo si aggiudica il suo quarto titolo iridato consecutivo. L'ottavo in carriera. Raggiunto in MotoGp Valentino Rossi e i suoi sei mondiali.

Marc Marquez è mondiale. In tutti i sensi. Perché il pilota spagnolo della Honda vince il Gp di Thailandia e si conferma campione del mondo. Lo fa per la quarta volta consecutiva, ottava titolo in carriera, e con quattro gare d’anticipo dalla fine del Motomondiale.

LA GARA IN THAILANDIA

Si sta certamente mangiando le mani Fabio Quartaro che sulla pista di Buriram, dove era partito in pole position, è stato al comando della gara sino all’ultimo giro. Poi è salito in cattedra Marquez. Lo spagnolo, in barba anche agli acciacchi causati dalla terrificante caduta nella prima sessione di liberi, ha scatenato tutta la potenza della sua Honda tallonando il francese e superandolo all’ultimo. A Marquez gli bastava guadagnare due punti su Dovizioso per aggiudicarsi il Mondiale. Missione compiuta grazie a una prestazione intelligente e con uno strappo finale degno da campione.

L’ORDINE D’ARRIVO DEL GP DI BURIRAM

In seconda posizione si piazza così il beffato Quartararo, mentre il terzo gradino del podio spetta a Maverick Vinales. Solo quarto Andrea Dovizioso, l’unico che poteva fermare il cannibale spagnolo ma che viene staccato di 11”. Alle sue spalle c’è la quinta posizione di Rins e la sesta di Morbidelli. Ottavo posto per un mai incisivo Valentino Rossi preceduto da Mir.

MARQUEZ EGUAGLIA LE VITTORIE DI ROSSI IN MOTOGP

Con quello appena vinto, Marquez si aggiudica il sesto Mondiale di MotoGp. Tanti quanti ne ha vinti Valentino Rossi nella sua carriera. Se si contano però anche i titoli ottenuti nelle classi minori, il Dottore è ancora avanti di una lunghezza con nove vittorie iridate contro le otto dello spagnolo. Che però dalla sua ha l’età, 26 anni, e una moto che non sembra avere al momento eguali.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it