Un uomo ha accoltellato persone a caso a Manchester

Almeno cinque feriti, nessun morto. L'episodio fuori dal centro commerciale Arndale. Il 40enne è stato fermato dalla polizia. Non chiaro il movente. Al lavoro anche l'antiterrorismo.

Un uomo che accoltellava passanti per strada. Seminando il panico. È ciò che è accaduto l’11 ottobre a Manchester, nel Regno Unito, dentro e fuori dal centro commerciale Arndale, che è stato isolato dalla polizia locale. La notizia è stata riferita da SkyNews Uk. Si parla di almeno cinque feriti, ma non è chiaro se l’episodio sia riconducibile a criminalità comune, violenza di strada o altro.

AGGRESSORE FERMATO CON LA SCARICA ELETTRICA DI UN TASER

Secondo le prime informazioni raccolte, non si sono registrati morti, mentre un sospetto è stato arrestato dalla polizia dopo essere stato atterrato con la scarica elettrica di un taser. Nella zona, transennata, sono intervenute diverse pattuglie e alcune ambulanze. Fermato temporaneamente anche il transito dei tram all’altezza della centrale Exchange Square, stando a quanto ha riportato la Bbc.

PERSONE COLPITE APPARENTEMENTE SENZA MOTIVO

Gli investigatori hanno precisato che l’uomo, sulla quarantina, secondo testimoni ha accoltellato e attaccato «a caso» diverse persone: è accusato di aggressione aggravata ed è stato interrogato. Nessuna ipotesi sul movente. Il bilancio dei feriti potrebbe non essere definitivo.

INDAGINI AFFIDATE ANCHE ALL’ANTITERRORISMO

Non è stata esclusa nessuna pista, visto che le indagini sono state affidate all’antiterrorismo, oltre che alla polizia locale. Diversi testimoni hanno raccontato di scene di paura, riportate anche da alcuni video, e di un attacco condotto coltello alla mano contro persone e clienti scelti apparentemente senza una ragione.

I COINVOLTI PORTATI IN OSPEDALE

La Greater Manchester Police è rimasta cauta sul possibile movente in un comunicato diffuso via Twitter, ma ha lasciato aperta la possibilità che si sia trattato di terrorismo. La nota ha precisato che l’aggressione si è consumata dentro l’Arndale Shopping Centre, in centro città, per poi concludersi all’esterno. E che il mall è stato evacuato nell’immediatezza dei fatti. «Possiamo confermare che cinque persone sono state accoltellate e portate in ospedale», si legge nella nota. «Dato il luogo dell’incidente e la sua natura, specialisti dell’antiterrorismo della Police North West stanno guidando ora le indagini per determinarne le circostanze».

IL PREMIER JOHNSON «SCIOCCATO»

La polizia ha ribadito infine che «un uomo sui 40 anni è stato arrestato sulla scena per sospetta aggressione aggravata» e che «rimane in custodia». Il premier britannico Boris Johnson si è detto «scioccato» per l’accaduto e ha manifestato vicinanza ai feriti, elogiando al contempo polizia e servizi d’emergenza per la tempestività. Lo stesso hanno fatto le autorità municipali di Manchester e la ministra ombra laburista dell’Interno, Diane Abbott.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it

Il capo di al Qaeda Zawahiri riappare in video l’11 settembre

Messaggio al mondo occidentale nel 18esimo anniversario degli attentati alle Torri gemelle: «Continueremo a combattervi».

Il leader di al Qaeda Ayman al Zawahiri è riapparso in video. Proprio nel 18esimo anniversario degli attentati dell’11 settembre. E ha minacciato il mondo occidentale: «Continueremo a combattervi». Il successore di Osama bin Laden ha spronato tutti i musulmani a sferrare attacchi contro obiettivi americani, europei, israeliani e russi.

SFRUTTATA LA QUESTIONE ISRAELE-PALESTINA

In particolare, tra i Paesi europei, al Zawahiri ha esortato a combattere contro Francia e Gran Bretagna. Il leader di al Qaeda ha quindi difeso gli attentati dell’11 settembre, criticando i jihadisti che hanno modificato la loro posizione in carcere. Secondo quanto ha affermato su Twitter Rita Katz, direttrice del sito di monitoraggio del jihadismo Site, al Qaeda sfrutta la questione IsraelePalestina per i suoi obiettivi: «Gli aggressori di qualsiasi luogo possono motivare le loro azioni con i crimini in Palestina e in tutte le terre musulmane».

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it