“The Last Game”, il giorno in cui Michael Jordan ha detto davvero addio al basket NBA


Il 16 aprile 2003, affrontando i Philadelphia 76ers di Allen Iverson, Michael Jordan gioca la sua ultima partita NBA con i suoi Washington Wizards. Nelle ultime due stagioni dopo il secondo ritiro, ha giocato a ottimi livelli per un quasi quarantenne, anche se la squadra di cui è anche President of Basketball Operations resta mediocre e fallisce i playoff.
Continua a leggere

Quando Valentino Rossi e Marc Marquez erano amici: stima, abbracci e sfide al Ranch


Il rapporto tra Valentino Rossi e Marc Marquez si è interrotto bruscamente dopo il GP di Sepang del 2015, che costò il Mondiale al Dottore. Prima, però, tra i due correva stima e rispetto reciproco, all'interno di una sana competizione tra piloti. Rossi, di cui Marquez era tifoso prima di debuttare in MotoGP, aveva parlato spesso bene dello spagnolo, invitandolo anche nel suo ranch a Tavullia.
Continua a leggere

La battaglia di Imola tra Alonso e Schumacher che ha segnato il passaggio di consegne in Formula 1


Nel 2005 il Gran Premio di Imola San Marino era il quarto del calendario del Mondiale di Formula 1. In quella gara, a sorpresa, considerando i valori di quella stagione, ci fu una battaglia straordinaria tra Fernando Alonso e Michael Schumacher che con una Ferrari non all'altezza riuscì a contendere il successo allo spagnolo, che dopo aver vinto disse: "Sono molto contento. Ho vinto un duello splendido. Quando è arrivato alle mie spalle ho pensato a difendere la posizione, in un paio di curve eravamo vicinissimi". A Imola si sancì il passaggio di consegne tra Schumacher e Alonso, che poi vinse il suo primo titolo Mondiale.
Continua a leggere

Bobby Moore, l’icona del calcio inglese che alzò la Coppa del Mondo dopo aver sconfitto il cancro


Il 12 marzo del 1941 a Barking, periferia di Londra, nacque l’icona del calcio inglese per eccellenza: Bobby Moore è stato per molti suoi compagni e avversari il difensore più forte della storia del calcio. Fu il capitano dell’Inghilterra campione del mondo dopo aver sconfitto un cancro ai testicoli e c’è una statua in suo onore davanti al nuovo Wembley Stadium.
Continua a leggere

I quattro Clasico in 18 giorni che hanno cambiato la storia tra Mourinho e Guardiola


Tra il 16 aprile e il 3 maggio 2011 il Barcellona e il Real Madrid hanno dato vita a quattro partite. Un Clasico dietro l'altro. Un pari in campionato, poi il successo del Real Madrid in Coppa del Re prima del passaggio del turno in Champions League dei catalani che superano la semifinale con un 2-0 e un 1-1. Partite tesissime, risse in continuazione. Parole durissime di Guardiola e di Mourinho: "Se dico all'arbitro e alla UEFA quello che penso, la mia carriera finisce oggi, ecco perché faccio solo una domanda: perché? Perché?". Quattro 'Clasico' che sono passati alla storia.
Continua a leggere

Quando la Formula 1 non voleva Michael Schumacher: colpa di una arresto


Il 25 agosto 1991 Michael Schumacher ha fatto il suo esordio in F1. Una data indimenticabile perché ha segnato la carriera di uno dei più grandi piloti della storia. Schumacher esordì a Spa con la Jordan che lo ingaggiò perché uno dei due piloti titolari, Bertrand Gachot, era finito in galera perché qualche mese prima in Inghilterra aveva litigato con un tassista.
Continua a leggere

Renato Cesarini, l’uomo che ha dato il suo nome ad un pezzo di tempo: la zona Cesarini


Ci sono uomini che sembrano nati per restare nella storia e uno di questi è certamente Renato Cesarini. Il calciatore e allenatore italiano cresciuto a Buenos Aires ha dato il suo nome ad un pezzo di tempo dopo un gol con la maglia della Nazionale. Contribuì a dare vita a La Maquina del River Plate ed è stato l'uomo che ha portato in Italia Sivori.
Continua a leggere

Cristiano Ronaldo alla Juventus, riunioni e segreti: storia della trattativa del secolo


La trattativa del secolo che ha portato Cristiano Ronaldo alla Juventus dal Real Madrid. Il giocatore fu ufficializzato dal club bianconero il 10 luglio del 2018 dopo un affare concluso da Andrea Agnelli in persona che raggiunse il campione portoghese e Jorge Mendes in Grecia con un volo privato: "Sarebbe andato via da Madrid solo per la Juventus".
Continua a leggere

Il mito senza tempo di Ayrton Senna, artista del volante che ha ispirato generazioni di piloti


Oggi Ayrton Senna avrebbe compiuto 61 anni. Piloti del passato e del presente parlano di lui come di un grande mito e di uno dei piloti migliori della storia, perché sapeva fondere una grande passione nel suo sport, una micidiale voglia di essere perfetto in ogni dettaglio del suo lavoro e una smania insopprimibile di competizione e desiderio di vittoria.
Continua a leggere

Il giorno in cui tutti aspettavano Ronaldo e apparve un piccolo uruguaiano di nome Recoba


Alvaro Recoba oggi compie 45 anni e pochi possono dimenticare il suo esordio nella prima gara ufficiale con l'Inter. Era l'esordio del Fenomeno Ronaldo e tutti gli occhi erano puntati su di lui. Hubner porta in vantaggio le Rondinelle e ci pensa questo uruguaiano piccolo e sconosciuto che spara due bolidi di sinistro capaci di far innamorare tutti gli amanti del bel calcio.
Continua a leggere

Ibrahimovic al Manchester United, dove il feeling con Mourinho non è bastato


Zlatan Ibrahimovic ha avuto un impatto fortissimo sul Manchester United, in campo e negli spogliatoi. Alla corte di José Mourinho, con il quale ha stabilito un rapporto fortissimo, il centravanti ha lasciato un segno indelebile, prima dell'infortunio al ginocchio che gli ha impedito di replicare la prima importante stagione vissuta all'Old Trafford.
Continua a leggere

L’altro Escobar, il difensore perfetto morto per un autogol


Andrés Escobar avrebbe avuto una carriera importante se un colpo di mitragliatrice non lo avesse ucciso nel parcheggio di una discoteca, dopo la lite con i nuovi capi del narcotraffico di Medellin, alla ribalta dopo la morte di Pablo. Le storie dei due Escobar, come da titolo del bellissimo film dei fratelli Zimbalist, si intrecciano fino alla fine, raccontando anche quella che è stata la Colombia negli anni 80 e 90.
Continua a leggere

Mino Raiola e il Manchester United, una storia di affari, amore e odio


Una storia di odio e amore quella tra Mino Raiola e il Manchester United. Sono tanti i calciatori assistiti dal procuratore che hanno vestito la casacca dei Red Devils, anche se i rapporti sono andati via via peggiorando soprattutto dopo il caso Pogba. Dalla rottura con Sir Alex Ferguson, alla rivincita del 2016, fino alle ultime dichiarazioni sull'addio del francese.
Continua a leggere

La famiglia, il ghetto, l’educazione: Zlatan Ibrahimovic da Rosengard al mondo


Dal quartiere ghetto di Rosengard nella periferia di Malome inizia la storia di Ibrahimovic. In una infanzia difficile, tra povertà e mille difficoltà di inserimento, la storia di Zlatan narra di un giovane chew sin da ragazzino non accetta compromessi. Trascinato dai duri insegnamenti di mamma Jurka, dall'amore della moglie Helena e dal lavoro del 'meraviglioso ciccione' Mino Raiola diventerà il campione da tutti riconosciuto e rispettato.
Continua a leggere

Cosa è successo tra Ibrahimovic e Lukaku, da Manchester alla lite in Inter-Milan


C'è una storia dietro il rapporto tra Zlatan Ibrahimovic e Romelu Lukaku che spiega cosa è accaduto in quel derby burrascoso di Coppa Italia, dove arrivarono quasi alla rissa e allo scontro fisico. Tutto nasce da una leggenda farlocca raccontata dall'azionista di maggioranza dell'Everton usata dallo svedese per colpire l'avversario. Ma il belga ha sempre sofferto la sua vicinanza anche ai tempi del Manchester United.
Continua a leggere

Il manuale di Serse Cosmi, dall’imitazione di Crozza agli stratagemmi hard


Serse Cosmi torna a sedere su una panchina di Serie A dopo ben 9 anni. Il tecnico umbro è stato scelto per condurre il Crotone alla salvezza dopo l'esonero di Giovanni Stroppa. L'ex allenatore del Perugia ha fatto la storia del nostro campionato nei primi anni Duemila. Celebre l'imitazione di Maurizio Crozza a 'Mai Dire Gol' che contribuì ad accrescere la popolarità del trainer di Ponte San Giovanni.
Continua a leggere

I gol più belli di Ibrahimovic in carriera, dal gol di tacco all’Italia alla rovesciata da record


La carriera di Zlatan Ibrahimovic ripercorsa attraverso i gol più celebri dell'attaccante svedese. Dalla magia con la maglia dell'Ajax contro il Nac Breda, alle prodezze con la Svezia, fino ai gol da fantascienza messi a segno con Inter, Barcellona, Los Angeles Galaxy e Milan. L'ultima magia con i rossoneri: il gol alla Dacia Arena contro l'Udinese.
Continua a leggere

Metodo Ibrahimovic: così Zlatan detta legge nello spogliatoio (per vincere)


Zlatan Ibrahimovic raccontato attraverso alcuni aneddoti di ex compagni di squadra che hanno condiviso lo spogliatoio con lo svedese. Dalla Juventus alla sua ennesima esperienza al Milan, il ritratto di un giocatore che cercava di imporre a tutto il gruppo una mentalità vincente, anche se con modi non sempre così gentili. Gattuso: "Se non vinceva una partitella in allenamento poteva distruggere lo spogliatoio in due minuti".
Continua a leggere

Cosa è andato storto tra Cavani e Ibrahimovic, due galli nel pollaio al PSG


Il difficile rapporto al Paris Saint Germain tra Zlatan Ibrahimovic e Edinson Cavani ha caratterizzato il triennio francese 2013-2016. Una coppia gol straordinaria, un potenziale irresistibile ma anche tante tensioni e insofferenza. "Non ho problemi con Ibra" disse una volta il Matador, poi realizzò la sua stagione migliore quando Zlatan passò al Manchester.
Continua a leggere