Si accende la sfida tra chef in tivù: Cracco in Rai contro Borghese su Sky

L'ex giudice di Masterchef su RaiDue conduce "Nella mia cucina", mentre il volto di "Quattro ristoranti" su Sky presenta "Kitchen Duel".

Un grande ritorno in tivù, quello di Carlo Cracco, e un volto ormai di casa sul piccolo schermo come quello di Alessandro Borghese. I due popolari chef si sfideranno, ognuno con il proprio cooking show, riaccendendo la concorrenza televisiva nel mondo dei fornelli.

LEGGI ANCHE: Giù gli ascolti de La vita in diretta della Cuccarini

CRACCO TORNA SU RAIDUE

Cracco, 53 anni, conduce su RaiDue Nella mia cucina – Una ricetta con Cracco, in onda dal lunedì al venerdì alle 19.40. Senza divisa da chef, né la severità da giudice che ha dimostrato durante le sei edizioni di Masterchef, ospiterà nella sua cucina un cuoco amatoriale e lo affiancherà nella preparazione di una ricetta. Maestro e apprendista lavoreranno spalla a spalla. A fianco di Cracco la youtuber Camihawke, che accoglierà gli ospiti e commenterà dietro le quinte. «Questo per me è solo un breve ritorno, ho altre cose da fare, come gestire vari ristoranti», ha spiegato Cracco. «La mia immagine è ferma a un fotogramma di un me stesso un po’ rigida, ma era un ruolo diverso, qui vedete il mio lato più autentico, poi mi piacciono sfide e le cose nuove, non le ripetizioni perché mi annoio e divento scorbutico» .

Alessandro Borghese condurrà su Sky Kitchen Duel.

BORGHESE: SFIDA FRA AMATORI CON GIUDICI D’ECCEZIONE

Ai fornelli della cucina di Sky torna invece Alessandro Borghese con Alessandro Borghese Kitchen Duel, spin-off dell’altro programma condotto dallo chef Alessandro Borghese Kitchen Sound. Un nuovo format per il conduttore di Quattro Ristoranti diviso in 20 puntate in onda su Sky Uno: lo chef ospiterà una sfida culinaria tra due cuochi dilettanti che si cimenteranno nella preparazione di un piatto a loro scelta. Si alterneranno diversi giudici, che stavolta non provengono soltanto dal mondo della cucina: si va da Lodovica Comello a Pupo, passando per Diletta Leotta, Arisa, Giuseppe Cruciani e gli chef Giancarlo Morelli e Claudio Sadler.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it

X Factor 2019 al via con una giuria per tre quarti nuova

La 13 esima edizione del talent, in onda da giovedì 13 settembre 2019 su Sky Uno, rivoluziona la giuria. Entrano Malika Ayane, Sferaebbasta e Samuel, restano Mara Maionchi e il conduttore Alessandro Cattelan.

La tredicesima edizione di X Factor torna da giovedì 12 settembre su Sky Uno tra conferme e parecchie novità, a cominciare dai giudici dell’edizione 2019. Malika Ayane, Samuel e Sferaebbasta affiancheranno la confermata Mara Maionchi dietro al tavolo del talent condotto per il nono anno consecutivo da Alessandro Cattelan.

X FACTOR, LA CALMA DOPO LE POLEMICHE DEL 2018

«In questi anni ne ho viste tante», ha detto Cattelan, «e un cambio in giuria ci voleva. Ma i nuovi giudici ci metteranno poco a entrare in sintonia con il pubblico». X Factor vuole un’edizione dai toni meno accesi rispetto al 2018, quando l’esclusione in corsa di Asia Argento per le accuse di molestie da parte dell’attore americano Jimmy Bennett fece divampare le polemiche. L’attrice fu sostituita in corsa da Lodo Guenzi, frontman de Lo Stato Sociale, che non ha infiammato il pubblico, e la vicenda spinse anche Fedez e Manuel Agnelli ad abbandonare il loro posto dietro ai pulsanti.

CONFERMATA MARA MAIONCHI, DENTRO MALIKA AYANE, SAMUEL E SFERAEBBASTA

E ora la rivoluzione prende finalmente corpo. Mara Maionchi, 78 anni, è alla decima partecipazione su tredici edizioni del programma, ritagliandosi il ruolo di vera e propria colonna nello show di Sky. Per il resto, spazio ai volti nuovi. Entrano Malika Ayane, 35 anni, cinque album quattro partecipazioni a Sanremo, Samuel, 47 anni, chitarrista e volto dei Subsonica, e Sferaebbasta, 26 anni, re della trap italiana e primo ambasciatore a X Factor del genere musicale più in voga tra i giovanissimi. Da giovedì 22 settembre 2019 si parte con le selezioni già registrate, in cui i giudici faranno il loro esordio televisivo. Poi sarà la volta delle battaglie dei live, fino alla finalissima al Forum di Assago. Sarà probabilmente messa in calendario il 14 dicembre 2019, ma manca ancora l’ufficialità.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it