Dall’Argentina: “Se Messi dice sì, l’Inter è pronta a far partire la trattativa”


L'ex presidente dell'Inter, Massimo Moratti, ha definito "non proibito" il sogno di vedere Messi in nerazzurro. I media argentini non escludono la possibilità che il campione possa lasciare il Barcellona pur precisando che al momento non esiste una trattativa. "Tutto dipende da ciò che lui vorrà fare...".
Continua a leggere

Acerbi: “Scudetto? Conta la vita delle persone. E dopo il tumore non temo il Covid-19”


Francesco Acerbi vuole tornare in campo. Per cercare di vincere lo scudetto, ma soprattutto per ridare fiducia alla gente: "Ripartire significherebbe ridare normalità alla gente e uscire da questo periodo difficilissimo. Ma bisogna farlo rispettando le regole e tutelando la salute di tutti. Io cambiato? No, nella mia vita avevo già combattuto battaglie impossibili. So cosa significhi risalire"
Continua a leggere

Maurizio Sarri non dimentica il suo Paese: donate 4 mila mascherine al Comune di Figline


"Un gesto di grande sensibilità", così il sindaco di Figline e Incisa Valdarno ha definito la donazione di quattromila mascherine fatta da Maurizio Sarri al Comune toscano. "Complimenti mister", è il messaggio dell'Empoli. L'opera del tecnico si aggiunge ad altre messe in atto dalla stessa Juventus e dai calciatori in questa fase di emergenza nazionale per il Coronavirus.
Continua a leggere

La Serie A si prepara: la data del rientro di Cristiano Ronaldo e gli altri stranieri


Il Napoli ha "bloccato" i suoi stranieri. La Lazio è pronta a tornare subito in campo per l'allenarsi. Antonio Conte ha chiesto all'Inter di convocare subito dopo Pasqua tutti i calciatori. La Serie A si prepara in ordine sparso alla ripresa dell'attività, non sembra avere fretta la Juventus che deve gestire la "diaspora" di ben 9 atleti e i casi Dybala e Matuidi, che non hanno del tutto superato i sintomi del Covid-19. Quando torneranno in Italia CR7 e compagni? C'è una data.
Continua a leggere

Suning, patrimonio tra i più ricchi al mondo. Ecco perché può portare Messi all’Inter


Nel giro di due anni il patrimonio di Zhang Jindong ha registrato un incremento importante: è passato dai 5.8 miliardi di dollari del 2018, ai 6.8 del 2019 fino ad attestarsi a 7.7 secondo l'ultimo rilevamento. Nella speciale classifica dei più ricchi al mondo non è nelle prime posizioni ma basta per permettersi un lusso chiamato Lionel Messi.
Continua a leggere

Quando riparte la Serie A, ecco le date per allenamenti e partite di campionato


L'Italia si prepara a entrare nella "fase 2" dell'emergenza Coornavirus, quella della lenta ripresa delle attività dopo il blocco totale imposto dal Governo per arginare l'ondata di contagi. Il calcio è pronto a ripartire rispettando un protocollo molto ferreo: 4 maggio è la data perla ripresa degli allenamenti, quanto al campionato si fa strada l'ipotesi di ricominciare il 24 o il 31 maggio, il 7 giugno così da chiudere la stagione entro la metà di luglio.
Continua a leggere

Matuzalem: “Il calcio mi ha salvato, sarei finito in galera o al cimitero”


Che fine ha fatto Matuzalem? L'ex calciatore di Napoli, Piacenza, Bologna, Lazio, Brescia, Verona oggi è in Brasile e ha avviato una scuola calcio. Ha conseguito la licenza di allenatore e sogna di diventare un tecnico importante. In un'intervista ha raccontato se stesso senza segreti, parlando dell'infanzia difficile in quartiere degradato. Chi sono i calciatori più forti? "Per me Baggio e Ronaldinho sono i più grandi con cui abbia avuto l'onore di giocare".
Continua a leggere

Il “Gioca Jouer” del Napoli, lo staff tecnico allenerà (anche) i tifosi a casa


"SSC Napoli Home Workout", si chiama così la sessione di allenamenti messi a punto dallo staff tecnico di Gennaro Gattuso composto da Bruno Dominici, Dino Tenderini, Massimo Innocenti e Marco Sangermani. Sul proprio sito il club azzurro ha proposto alcune video-lezioni ripartite in 3 differenti livelli di difficoltà per aiutare i tifosi a tenersi in forza a casa, durante la quarantena.
Continua a leggere

Taglio degli stipendi, Cuadrado: “Juve esempio per gli altri in un momento così delicato”


Juan Cuadrado ha spiegato come la Juventus e i calciatori hanno raggiunto l'accordo per il taglio degli stipendi che ha permesso al club di risparmiare 90 milioni sul bilancio attuale. "Speriamo di essere d'esempio per gli altri", ha ammesso il colombiano. Ma in realtà quelle somme possono essere recuperate l'anno prossimo, ecco perché.
Continua a leggere

Zlatan Ibrahimovic resta in Serie A, ma non al Milan: le squadre in cui può giocare


Il futuro di Zlatan Ibrahimovic è avvolto nell'incertezza. Il suo contratto con il Milan è in scadenza e i dissidi interni al club, a livello dirigenziale, lo allontanano dalla permanenza in rossonero. Nei piani di Ibra resta comunque la possibilità di continuare a giocare in Serie A: le soluzioni non mancano.
Continua a leggere

Michela Persico: “Sono ancora positiva al Coronavirus. Non posso vedere Rugani”


Michela Persico è la compagna di Daniele Rugani, entrambi sono risultati positivi al Covid-19. Il calciatore della Juventus ha superato il contagio, la fidanzata non è ancora guarita del tutto dall'infezione. Lei è incinta e attende con serenità la fine della quarantena: "Mi hanno spiegato che sono meno a rischio perché sono una mamma giovane".
Continua a leggere

Ciancio: “In Serie C stipendi da 1200 euro, non siamo come Cristiano Ronaldo”


La notizia di una decurtazione degli stipendi ai calciatori, pari al 30%, per una serie di mensilità ancora da definire ha alzato il livello d'allarme per chi gioca in cadetteria: "Non siamo tutti Cristiano Ronaldo" ha detto Simone Ciancio difensore oggi della Carrarese. "Io ho uno stipendio proporzionato ma la maggior parte guadagna tra i 1.000 e i 2.000 euro al mese. Vorrebbe dire rovinarli"
Continua a leggere

Brescia, Sandro Tonali: “Tornare a giocare? Il calcio è una cosa, la vita vera è un’altra”


Il centrocampista del Brescia, Sandro Tonali, parla di tutto: dalla Serie A che prova a ripartire nonostante l'emergenza sanitaria per il contagio da Covid-19 fino alle proprie sensazioni sulla situazione che sta vivendo il Paese. "La mia famiglia è a Lodi, non vedo il mio papà e la mia mamma da due mesi. Solo chi vive a Brescia o Bergamo sa quello che stiamo passando"
Continua a leggere

Zaniolo giura fedeltà alla Roma: “Questi colori per me sono tutto ciò che voglio”


Nicolò Zaniolo ha raccontato i suoi progetti confermando l'amore incondizionato per la Roma: "La città e il club mi hanno dato tutto, sono orgoglioso di fare parte di questa famiglia". Una famiglia che riabbraccerà quando ripartirà il calcio, recuperando dall'infortunio: "Difficile essere positivi adesso, ma sono pronto a dare il massimo, anche al prossimo Europeo"
Continua a leggere

Calciatore ucciso in una rissa: donati i suoi organi, “ha salvato” sette vite


Jordan Sinnott è il calciatore ucciso a gennaio scorso in una rissa scoppiata all'esterno di un locale. Sua madre, Melanie Tait, acconsentì all'espianto degli organi una volta appreso che per il figlio non c'era più alcuna speranza. Rispettò così le ultime volontà dell'ex giocatore: grazie a lui oggi altre sette persone, di età compresa tra i 20 e i 50 anni, hanno una speranza di vita.
Continua a leggere

Serie A, pronto il piano per il taglio degli stipendi: si inizia dal 10% su marzo


Nuova riunione tra Lega e club per definire il taglio degli stipendi dei calciatori. La linea comune prevede una 'trattenuta' pari al 10% sul mese di marzo, che diverrebbe del 20% in caso di prolungamento dello stop nei mesi successivi. Intanto, l'Aic non si pronuncia. L'Assocalciatori aveva rifiutato la proposta di cancellare 4 mensilità e aveva rilanciato con la trattenuta, una tantum, di una sola.
Continua a leggere

Inter, richiamati in Italia i 7 stranieri che erano partiti per l’estero


Brozovic, Handanovic, Lukaku, Eriksen, Young, Moses e Godin. Sono i sette stranieri che hanno lasciato l'Italia e che l'Inter sta richiamando. Per chi torna sarà obbligatorio un ulteriore periodo di isolamento, di 14 giorni. Dunque, un segnale concreto di positività: tutto lascia intendere che per i primi di maggio si potrebbe tornare sui campi di allenamento.
Continua a leggere

La Serie A si organizza per ripartire tra convocazioni e quarantena obbligatoria


L'andamento dei dati del contagio e l'evoluzione dell'emergenza sanitaria determinerà se e quando sarà possibile riprendere il campionato. Il presidente della Figc, Gravina, ipotizza la seconda metà di maggio quale data da valutare per il ritorno all'attività sportiva. Così fosse, dopo Pasqua tutti i club dovrebbero richiamare i calciatori che hanno lasciato l'Italia. La Juve è la società col numero maggiore: ben 9 quelli che hanno lasciato il Paese.
Continua a leggere