David Silva alla Lazio, operazione di mercato possibile grazie anche al Decreto Crescita


David Silva è il colpo di mercato che la Lazio mette a segno per la Champions. Le ultime notizie sulla trattativa confermano come il calciatore sia molto vicino ai biancocelesti: un'operazione resa possibile anche dai benefici fiscali previsti dal Decreto Crescita e che permette al club di risparmiare sui costi al lordo dell'ingaggio.
Continua a leggere

Boban: “Ibrahimovic è una forza della natura, grazie a lui è cambiato tutto nel Milan”


L'ex dirigente rossonero è tornato parlare dopo il traumatico addio al club: "Con Ibrahimovic è cambiato tutto nella squadra, a cominciare dalla crescita dei giovani. Per tutto questo, dobbiamo sempre ringraziare e rispettare Zlatan. Sogno che il Milan torni tra i migliori, ma per essere là bisogna investire bene. Credo però che manchi ancora un 30/40 per cento per essere una squadra top in Italia e in Europa".
Continua a leggere

Messi all’Inter sembra impossibile, ma Suning ha un piano per fare un colpo alla Ronaldo


Nonostante le smentite e le dichiarazioni della sua dirigenza, l'Inter starebbe seriamente lavorando per trovare le risorse economiche per sostenere la clamorosa trattativa di mercato. Dopo lo sbarco a Milano del padre dell'argentino, e il precedente colpo apparentemente impossibile della Juventus, i tifosi nerazzurri stanno dunque pensando sempre più a Leo Messi.
Continua a leggere

Sarri, esonero come Allegri alla Juventus. Adani: “Ricordate l’Ajax? Questa cosa è già accaduta”


Maurizio Sarri come Massimiliano Allergri: esonerato dopo le ripetute conferme in pubblico. Può essere questo il destino dell'allenatore della Juventus secondo Lele Adani. Il popolare opinionista Sky ha riportato alla memoria la strategia adottata dalla Juve dopo l'eliminazione contro l'Ajax nella scorsa Champions: "Certo che ci sono dubbi, successe la stessa cosa".
Continua a leggere

Lazio qualificata ufficialmente alla prossima Champions con la Roma fuori dall’Europa League


La Lazio ha ottenuto la qualificazione matematica alla prossima Champions League dopo l'eliminazione della Roma dall'Europa League, per effetto della sconfitta negli ottavi di finale contro il Siviglia. I biancocelesti, quarti in campionato, rischiavano di scivolare in Europa League in caso di trionfo del Napoli in Champions League e della Roma in Europa League. Un caso particolare previsto dal regolamento.
Continua a leggere

Lazio, David Silva è il colpo di calciomercato per la Champions


David Silva alla Lazio. Le ultime notizie di calciomercato che arrivano dalla Spagna confermano la trattativa tra il club capitolino e il centrocampista spagnolo in scadenza di contratto con il Manchester City. Ingaggio biennale da 4 milioni netti a stagione più bonus, una casa in Centro nella Capitale, voli privati a spese della società per tornare a casa: è la proposta dinanzi alla quale il 34enne spagnolo può dire sì nelle prossime ore.
Continua a leggere

Da Alisson a Salah, come sarebbe stata la Roma senza le cessioni eccellenti


James Pallotta ha venduto la proprietà della Roma a Dan Friedkin. Sotto la sua gestione il club giallorosso ha avuto calciatori molto forti come Alisson e Salah, Pjanic oppure il "ninja" Nainggolan amato dai tifosi. Dalle loro cessioni sono stati ricavati fondi vitali (circa 400 milioni) per il bilancio. Ecco la squadra dei big che hanno vestito la maglia giallorossa nella prima era americana.
Continua a leggere

Ciccio Graziani a Fanpage.it: “Friedkin faccia grande la Roma. Magari con Totti e De Rossi”


Ciccio Graziani, ex calciatore della Roma, ha commentato ai nostri microfoni la cessione della Roma da James Pallotta a Dan Friedkin. Dopo 8 stagioni il presidente ha chiuso la propria esperienza senza titoli ma le emozioni non sono mancate. Il suo addio segnerà anche il ritorno di Totti? "Lo spero. Per me Francesco non è stato solo il capitano della Roma ma è, tuttora, un patrimonio del calcio romanista, nazionale, internazionale da non lasciarsi scappare".
Continua a leggere

Milan, Rangnick rivela: “Non sarebbe stato saggio trasferirsi in Italia”


Intervistato in patria, il tecnico tedesco ha spiegato uno dei motivi che l'hanno convinto a non accettare l'offerta del fondo Elliott e di Gazidis: "Il Milan da quando è ripreso il campionato ha fatto molto bene, con nove vittorie e tre pareggi, non sarebbe stato saggio andarci. Fossi stato un tifoso rossonero, difficilmente avrei capito perché cambiare tutto dopo un periodo così positivo".
Continua a leggere

I tifosi della Roma a Dan Friedkin: “Adesso riprendi Francesco Totti e Daniele De Rossi”


Francesco Totti e Daniele De Rossi alla Roma. È la richiesta fatta dai tifosi giallorossi che, appresa la notizia del passaggio di consegne da James Pallotta a Dan Friedkin, si sono lasciati prendere dall'euforia. "Dopo 9 anni di depressione e sofferenza abbiamo una speranza", è il leit motiv dei sostenitori che ora sognano il ritorno del capitano e di DDR.
Continua a leggere

Dalla società al mercato, come sarà la nuova Roma di Dan Friedkin


Dan Friedkin è il nuovo proprietario della Roma. Come braccio destro avrà suo figlio, Ryan, ma servirà attendere circa un mese per conoscere il nuovo CdA del club e i ruoli dirigenziali. Tante le voci, comprese il ritorno di Totti e De Rossi (non ci sono conferme), ma la strategia è fissata: cedere quei calciatori che non rientrato nel progetto, abbassare il monte ingaggi e capire come gestire la situazione dei prestiti. Una decina i nomi in ballo da Schick a Florenzi oltre a Pastore, Olsen, Karsdorp, Juan Jesus, Fazio, Perotti, Ünder e Kluivert. Due le certezze: si ripartirà da Pellegrini e Zaniolo.
Continua a leggere

Juventus, la Procura Federale manda i controlli per il Protocollo Sanitario anti Covid-19


Dopo le visite nei centri sportivi di diverse squadre di Serie A, gli ispettori della Procura Federale si sono recati anche alla Continassa per controllare che venga correttamente applicato il Protocollo sanitario relativo agli allenamenti di gruppo della squadra di Maurizio Sarri. Oltre alla Juventus, nelle ultime ore hanno ricevuto la visita anche Sampdoria, Novara e Pordenone.
Continua a leggere

Sampdoria, i tifosi contro Ferrero: Genova tappezzata di cartelli contro il patron


In diverse zone della città, sono comparsi dei cartelloni adesivi raffiguranti il volto del patron doriano all'interno del segno di divieto. "Sotto la sua gestione c'è stata una pianificazione disastrosa della stagione e un mercato quasi inesistente", ha intanto denunciato la Federclubs: la voce di tutta la tifoseria organizzata della Sampdoria.
Continua a leggere

Cagliari, le prime parole di Di Francesco: “Voglio riportare entusiasmo e divertimento”


Il nuovo allenatore del Cagliari è stato presentato a stampa e tifosi: "Riparto con grande voglia, dopo tre mesi particolari alla Samp, in cui ho fatto una scelta un po' frettolosa e con poca convinzione. Il presidente Giulini? Mi voleva a tutti i costi e ha grande voglia di condividere ogni scelta futura. Questo per me è fondamentale", ha dichiarato Eusebio Di Francesco.
Continua a leggere

Conte ossessionato dalla Juventus, così s’è scavato la fossa da solo all’Inter


La polemica molto forte di Antonio Conte nei confronti della società è stata smorzata dalla telefonata tra il tecnico e il presidente, Steven Zhang. Un colloquio che ha solo fermato il timer ma non disinnescato la bomba. L'obiettivo adesso è disputare l'Europa League e vincere un trofeo per non chiudere a "zero tituli" ma la portata dello scontro resta alta considerata la gravità delle parole e dei concetti espressi dal tecnico.
Continua a leggere

Cede Sanchez all’Inter, richiama Smalling dalla Roma: così lo United ci guadagna


La scelta del Manchester United di lasciare Sanchez all'Inter e non Smalling alla Roma ha un piano preciso: con la cessione del cileno sgrava il bilancio da un contratto oneroso, con il ritorno del difensore "riacquista" una risorsa preziosa in rosa che ha mercato in Premier rispetto alla difficoltà dei giallorossi di riscattare il cartellino (18 milioni).
Continua a leggere

Antonio Conte e il ‘valore’ del secondo posto a giorni alterni


Antonio Conte non ama arrivare secondo, e le sue dichiarazioni lo ribadiscono una volta di più, ma vuole che sia riconosciuto il lavoro fatto con al suo primo anno con l'Inter, che lo ha portato a piazzarsi al secondo gradino del podio dietro la Juventus. Dietro questo modo di ragionare e di comunicare traspare una mancanza di rispetto per il lavoro e per la dignità che hanno i risultati conseguiti nel calcio e nello sport in generale, che forse è arrivato il momento di cambiare.
Continua a leggere

Genoa, Preziosi getta la spugna: “Tanti errori e sofferenze, adesso basta”


Il presidente del Genoa, Enrico Preziosi, dopo il raggiungimento della salvezza, ha deciso di concludere la propria avventura a cavallo del Grifone: "E0 stato un anno ricco di errori imperdonabili da parte mia. E' ora di chiudere e lasciare a qualcun altro: mi sarebbe piaciuto dare il club a Galliani ma è al Monza e sta facendo bene. E lo rivedremo presto in Serie A"
Continua a leggere