Il coronavirus si è portato via anche Luis Sepulveda

Lo scrittore cileno era ricoverato da fine febbraio a Oviedo, in Spagna, dopo aver contratto l'infezione.

Lo scrittore cileno Luis Sepulveda, 70 anni, è morto il 16 aprile a causa del corovavirus. Da fine febbraio era ricoverato a Oviedo, in Spagna, dopo aver contratto l’infezione.

Sepulveda aveva presentato i primi sintomi del Covid due giorno dopo il rientro da un festival letterario a Póvoa de Varzim, in Portogallo. Il contagio è stato confermato il primo marzo dalle autorità sanitarie delle Asturie, che con Sepulveda adesso registrano il loro primo caso di coronavirus. A confermare la notizia ai media è stata la moglie, la poetessa Carmen Yanez.

LEGGI ANCHE: Sepulveda, l’ultimo rivoluzionario: «Grillo devi rileggere Gramsci»

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it