Cos’è l’homeschooling e perché molti genitori preferiscono l’educazione a casa per i loro figli


L'educazione parentale è un metodo formativo che potrebbe prendere piede nei prossimi mesi, alla luce dell'emergenza sanitaria ancora in corso. L'homeschooling fino ad ora è stato scelto e sperimentato da una minoranza di famiglie in Italia. Per chi può andare e per chi invece è sconsigliato? Abbiamo chiesto un parere alla psicoterapeuta Elisa Pasquali.
Continua a leggere

La scuola si ferma di nuovo: proclamato lo sciopero del personale il 24 e 25 settembre


Il 24 e 25 settembre i sindacati di base hanno proclamato lo sciopero di docenti, personale Ata, ausiliari, tecnici e amministrativi delle scuole e delle Università, agitando lo spettro di un nuovo stop alle lezioni in presenza dopo quello dell'appuntamento elettorale del 20 e 21 settembre. A ciò si aggiunga la manifestazione nazionale di sabato 26 settembre del Comitato "Priorità alla scuola".
Continua a leggere

Scuola, Azzolina: “Classi in quarantena solo se uno studente è positivo, non se aspetta il tampone”


La ministra dell'Istruzione Azzolina ha chiarito cosa succede in caso di un sospetto positivo in classe: "Il bambino viene preso in carico dalla Asl, ma in attesa della positività la classe non andrà in quarantena", ha spiegato. "Non è detto che se un bambino è positivo l'intera classe va messa in quarantena, non è una procedura automatica".
Continua a leggere

Presidente 118: “La temperatura va misurata a scuola. Compito istituzionale, non delle famiglie”


Il presidente nazionale della Società italiana sistema 118, Mario Balzanelli, ha spiegato che la temperatura non può essere misurata a casa dalle famiglie: "La misurazione della temperatura e la saturazione del sangue, cioè dei parametri vitali, sono compiti istituzionali, non possono essere in carico alle famiglie. Devono essere fatti a scuola".
Continua a leggere

Scuola, l’allarme dei presidi: “In molti istituti orario ridotto perché mancano i docenti”


L'Associazione nazionale dei presidi, con il suo presidente Antonello Giannelli, sottolinea come la carenza di docenti e il problema delle cattedre vacanti abbia portato alcune scuole a iniziare il nuovo anno applicando l'orario ridotto: "Nei diversi istituti dove ci sono cattedre vuote è chiaro che l'unica soluzione è quella dell'orario ridotto".
Continua a leggere

E ora che ci siamo ricordati quant’è importante la scuola, non dimentichiamolo più


Niente caos, né sfascio, per ora. E allora godiamoci la riapertura delle scuole, almeno per qualche ora. E pensiamo a quanto c'è mancata, durante il lockdown. E a quanto sarebbe stato più facile ripartire, se non avessimo tagliato gli investimenti nell'istruzione, anno dopo anno. Un’utile lezione dal Coronavirus: le scuole sono le cattedrali laiche del nostro Stato e l'architrave del nostro futuro. Non dimentichiamolo più.
Continua a leggere

Scuola, mancano aule, la Cei mette a disposizione i suoi spazi


La Cei mette a disposizione i suoi spazi per agevolare la ripresa dell'anno scolastico in presenza: "La Chiesa italiana ha dato piena disponibilità alle Istituzioni per concedere eventuali spazi per la scuola", ha annunciato il presidente della Cei, cardinal Gualtiero Bassetti, che ha sottolineato l'importanza di "tornare in classe, perché le tecnologie, seppur utili, non possono sostituire negli studenti il rapporto personale con l'insegnante e con gli altri ragazzi".
Continua a leggere

Scuola, mancano le aule: ipotesi partenza con la didattica a distanza anche alle medie


A due giorni dall'avvio dell'anno scolastico in molte scuole mancano ancora le aule, per garantire il distanziamento tra gli studenti previsto dalle linee guida anti Covid: alcuni istituti stanno valutando la possibilità di partire con la didattica a distanza. Ma solo alle superiori la DAD può essere prevista per tutta la durata dell'anno scolastico.
Continua a leggere

Scuola, il 50% del personale ha fatto il test sierologico: 13mila risultati positivi


Un dato allarmante è stato diffuso ieri sera: quasi il 50% del personale scolastico, pari a circa 500mila tra docenti e non docenti, ha effettuato il test sierologico per il Covid-19, e di questi il 2,6%, pari a circa 13mila persone, è risultato positivo e non prenderà al momento servizio. Conte: "Dato non altera il progetto di ritorno a scuola".
Continua a leggere

Quando inizia la scuola: le date ufficiali di rientro regione per regione


Manca poco al ritorno a scuola degli studenti italiani: dopo che in Alto Adige, in alcuni istituti di Torino e a Vo' Euganeo è già suonata la campanella dell'anno scolastico 2020/2021, la maggior parte delle regioni si prepara a riaprire le scuole il 14 settembre. Non tutte però: ecco quelle che hanno deciso di rinviare il rientro in classe con il calendario aggiornato.
Continua a leggere

Scuola, Azzolina: “50mila studenti saranno in aula senza il metro di distanza ma con mascherina”


Durante la conferenza stampa a Palazzo Chigi per la riapertura delle scuole la ministra Azzolina ha spiegato che "se a giugno gli studenti che sostanzialmente erano senza un'aula per via del metro di distanza erano 1 milione, oggi sono 50mila". Questi però potranno stare in classe anche senza il metro di distanza, indossando la mascherina.
Continua a leggere

Azzolina: “Sui banchi dibattito surreale e tante corbellerie, soldi spesi per scuola mai sprecati”


La ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina, interviene in commissione al Senato in vista della ripresa dell'anno scolastico: "Ho letto diverse corbellerie in queste settimane. Un dibattito quasi surreale sui banchi. Cifre date a caso, anche rispetto ai costi. Ho letto che il governo sta sprecando denaro sulla scuola. Credo che ogni singolo euro speso per la scuola non sia perduto ma costituisca, invece, un investimento".
Continua a leggere

Scuola e Covid, il prof star di TikTok: “Io, insegnante di sostegno, senza direttive sulla sicurezza”


La prima campanella dell'anno sta per suonare, eppure il ritorno in classe ha contorni confusi. A soffrire di più è il mondo degli insegnanti precari. Tra graduatorie online, incertezza sulle modalità di valutazione dei docenti e norme anti-Covid non ancora chiare, tocca ai professori a contratto sospendere la propria vita per un'estate.
Continua a leggere

Chi è il referente Covid per la scuola e quali sono i suoi compiti con la ripresa delle lezioni


Tra le tante novità dell'anno scolastico 2020/2021 che ricomincerà tra poco dopo il lungo stop dovuto al lockdown per l'emergenza Coronavirus, c'è l'introduzione di una nuova figura: si tratta del referente Covid per la scuola, che non è un medico ma un membro del personale, dirigente scolastico, docente o anche personale Ata, che ha competenze di tipo comunicativo e informativo. Ecco tutto ciò che c'è da sapere grazie al vademecum messo a punto dall'Associazione nazionale presidi.
Continua a leggere

Quali regioni hanno rinviato la riapertura delle scuole: l’elenco aggiornato


Quando comincia la scuola? Se il Ministero dell'Istruzione ha fissato per il 14 settembre la data di ripartenza delle lezioni in presenza, sono molte le regioni che hanno deciso di posticipare il ritorno in classe di studenti e docenti. Tra queste, Abruzzo, Basilicata, Calabria, Puglia e che Campania, che proprio oggi ha diffuso la comunicazione ufficiale sul rinvio. Anche la Sicilia ha dato la possibilità ai singoli istituti di fare richiesta, per comprovati motivi, di posticipare l’inizio delle lezioni a giovedì 24 settembre.
Continua a leggere

Scuola, la lettera di Arcuri ai presidi con calendario consegna dei banchi: si parte da primarie


Il commissario straordinario, Domenico Arcuri, ha scritto ai presidi delle scuole italiane per assicurare che verranno fornite ogni giorno le mascherine a docenti, alunni e personale scolastico. Arcuri, inoltre, spiega che la consegna dei nuovi banchi monoposto partirà dalle scuole primarie e da quelle nelle zone in cui la diffusione del virus è maggiore.
Continua a leggere

Mascherina a scuola, i presidi pensano alla sospensione e al 5 in condotta per chi non la indossa


Manca poco più di una settimana alla riapertura delle scuole e continua il dibattito sulla mascherina nelle aule. Intanto i presidi si dividono sulla linea da adottare per far rispettare le regole: è giusto imporre sanzioni disciplinari per gli studenti che non la indossano? Alcuni pensano al 5 in condotta, altri alla sospensione. Ma c'è anche chi non è d'accordo e le ritiene misure troppo dure.
Continua a leggere

La scuola riparte dopo 6 mesi di stop per l’emergenza Coronavirus: al via i corsi di recupero


Primo test ufficiale per la scuola italiana, che da oggi, martedì 1 settembre, riapre i battenti con i corsi di recupero, in vista dell'inizio dell'anno scolastico 2020/2021, in programma il prossimo 14 settembre, pur con le dovute differenziazioni regionali. Ma non tutti i corsi, almeno in questa fase, saranno in presenza. Alcuni istituti, infatti, terranno le lezioni a distanza, così come avvenuto durante il lockdown.
Continua a leggere

Quali Regioni potrebbero rinviare la riapertura delle scuole


Aumenta il fronte delle Regioni che vorrebbero posticipare l'inizio dell'anno scolastico 2020/2021 dal 14 al 24 settembre: dopo Puglia, Calabria e Abruzzo, che hanno già ufficializzato la nuova data, anche Campania e Basilicata pensano ad un rinvio dopo il 20 settembre, giorno del referendum e delle elezioni regionali. Ecco tutte le novità sul calendario di riapertura della scuola dopo l'emergenza Coronavirus.
Continua a leggere

Scuola, niente mascherine in classe se c’è distanza di 1 metro: la precisazione del Cts


Alla vigilia della riapertura delle scuole, con i corsi di recupero che partono il primo settembre, il Comitato tecnico-scientifico ricorda le regole sull'utilizzo delle mascherine in classe. Nel caso in cui venga rispettato il distanziamento di un metro non è necessario indossarle, anche se si precisa che si può prevedere l'obbligo anche in questi casi se ci si trovi di fronte a particolari situazioni epidemiologiche.
Continua a leggere

Scuola, in Abruzzo rientro in classe rinviato al 24 settembre: in quali Regioni slitta la partenza


Anche l'Abruzzo si aggiunge alle Regioni in cui le scuole riapriranno, per l'avvio del nuovo anno scolastico, il 24 settembre: stessa decisione già presa da Puglia e Calabria e che potrebbe essere seguita anche dalla Campania. Andiamo a vedere quali sono le Regioni che inizieranno prima del 14 settembre (data stabilita a livello nazionale) e quali dopo le elezioni regionali.
Continua a leggere