Sant’Antimo, le assurde richieste dei genitori alla scuola: classi divise per ricchi e poveri


In una scuola di Sant'Antimo alcuni genitori si sono rivolti alla dirigenza chiedendo di formare le classi in base al censo, dividendo i figli dei professionisti da quelli degli operai. Una precauzione, dicono, per evitare che "prendino cattive abitudini". Lo denuncia in un post (poi cancellato) il dirigente dell'Istituto Comprensivo Giacomo Leopardi.
Continua a leggere