Cirillo: «Ho fatto sesso con una suora, il video è in Rete»

Il candidato governatore alle Regionali in Umbria a La Zanzara ha parlato di un filmato hot su Youporn che lo vede protagonista insieme con una religiosa.

Un aspirante governatore sessuologo, una suora e il video di un rapporto hot caricato su Youporn. Sembra l’inizio di una barzelletta spinta. E invece è tutto vero. A raccontare l’aneddoto autobiografico è stato Giuseppe Cirillo, candidato con il partito delle Buone Maniere alla presidenza della Regione Umbria il prossimo 27 ottobre. «Ho fatto sesso con una suora, abbiamo pubblicato il video su Youporn», ha detto a La Zanzara su Radio24.

Giuseppe Cirillo, candidato alla presidenza della Regione Umbria con il partito delle Buone maniere.

E in effetti, il video c’è per davvero. Compare sotto Suora Scatenata-Wild Nun, un nome che è tutto un programma. Nell’incontro a luci rosse che risalirebbe a 9 anni fa, il sessuologo, psicologo e consulente sentimentale con tanto da cappello da capitano di Marina ha un rapporto con una suora. Finito il tutto i due si abbracciano e improvvisano un balletto. «Lo abbiamo fatto per far capire la sofferenza di preti e suore», ha dichiarato Cirillo a La Zanzara. E ha cominciato a divagare in dettagli, senza però lasciarsi sfuggire il nome della compagna delle notti infuocate: «È successo tutto nove anni fa. Ero in Asia, non posso dire dove né come si chiama la sorella. Abbiamo avuto una storia e lei mi ha detto: le altre consorelle nel mondo devono sapere».

LA SUORA DALL’IDENTITÀ SCONOSCIUTA

Tra i due non ci sono più contatti. Almeno, questo è quanto afferma il candidato governatore. «Non la sento da anni. Siamo stati due notti insieme, la prima non ho avuto eiaculazione, la seconda sì». Un dettaglio che è fondamentale precisare, soprattutto considerata la sua visione del sesso tra le schiere del mondo ecclesiastico. Preti e suore, secondo lui, dovrebbero fare sesso ma senza fare sesso. Sfruttando una tecnica sofistica che spiega «in un libro dal titolo Come fare l’amore senza farlo, con prefazione di Tinto Brass. Non si possono nemmeno baciare, pensate come soffrono. Bisogna imparare certe manovre, le carezze, la discussione, il pensiero». La disamina del sesso per chi ha votato la sua vita al Signore prosegue con altre rivelazioni importanti: «Ovviamente i preti hanno come tutti un’erezione, ma non possono eiaculare. Non bisogna arrivare per forza alla conclusione, per forza fare goal. Siamo fissati con l’orgasmo, mettere il c… nel buco e così si arriva alla violenza e alla pedofilia. Nessuno mi può convincere che l’eiaculazione è il culmine del piacere».

CHI È CIRILLO, IL SESSUOLOGO CHE PUNTA ALLA PRESIDENZA UMBRA

Di origini campane, ha 67 anni sulle spalle e ambizioni politiche. Ma è anche profondamente attratto da tutto quello che è racchiuso nella sfera relazional-sentimentale. Giuseppe Cirillo è fatto così. E ci ha provato, a coniugare i due mondi, la politica e l’interesse per le relazioni. Quel che ne è risultato, è stata la fondazione di un partito su misura per lui, quello delle Buone Maniere. Una formazione politica con cui dice di voler «rendere meno ansiosi e belligeranti gli incontri tra destra e sinistra». Del resto, non è il partito con il nome più particolare che abbia mai fondato. Nel 2001, per esempio, fu il momento del Partito dei Preservativi gratis. All’epoca si vantava di essere il massimo consumatore di contraccettivi in lattice, e affermava di detrarne la spesa dal 740. Per l’appuntamento di domenica 27 ottobre, non si è discostato troppo dal Cirillo dei vecchi tempi. Nel suo programma politico, infatti, propone strisce pedonali portatili. E, dulcis in fundo, preservativi gratis per tutti.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it