Protesta davanti al carcere di Poggioreale, manifestanti tentano irruzione in Tribunale


Due persone sono state fermate e denunciate per un tentativo di irruzione avvenuto oggi, 8 aprile, nel Tribunale di Napoli, durante una protesta di attivisti e parenti di detenuti; nella calca una poliziotta è rimasta leggermente ferita. Il gruppo poco prima aveva manifestato davanti al carcere di Poggioreale per chiedere garanzie sulle misure anti contagio adottate all'interno.
Continua a leggere

Coronavirus Napoli, un barbiere era ancora aperto a Poggioreale: denunciato


Un barbiere di 39 anni è stato denunciato dai carabinieri: malgrado i divieti imposti dal governo era ancora aperto. I militari lo hanno scoperto durante i pattugliamenti anti contagio da coronavirus, vedendo un cliente che era appena uscito dalla barberia, nel quartiere Poggioreale, e appurando che all'interno del locale l'uomo era ancora al lavoro.
Continua a leggere

Coronavirus, un termoscanner per chi entra nel carcere di Poggioreale


Un termoscanner all'interno del carcere di Poggioreale, per contrastare ulteriormente la diffusione del coronavirus. Lo ha annunciato l'Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria. Nel carcere partenopeo, anche dispenser di gel disinfettanti, dispositivi di protezione individuale e rispetto della distanza di sicurezza.
Continua a leggere

Cimitero Poggioreale, crollano le nicchie: ossa dei morti in strada


Crollati una parte del muro perimetrale e le nicchie nella zona di Santa Maria dei Pianto. A terra i resti mortali dei defunti, raccolti poi nelle buste dagli operatori cimiteriali. All'esterno del cimitero, l'area è stata transennata. Anselmi (Cisl Fp): "Dissesti dopo i lavori per la nuova tratta della Linea 1. Servono verifiche".
Continua a leggere

Cocaina cucita all’interno dell’accappatoio: la scoperta nel carcere di Poggioerale


Cocaina scoperta nel carcere di Poggioreale, a Napoli: la droga, 26 grammi, era stata cucita all'interno del bordo di un accappatoio consegnato dalla madre a un detenuto della casa circondariale napoletana. La donna, una 74enne, è stata così arrestata per traffico di sostanze stupefacenti dalla Polizia di Stato e dalla Polizia Penitenziaria.
Continua a leggere