Il Pentagono pubblica due video di oggetti non identificati

Risalgono al 2004 e al 2015, circolavano da due anni. La decisione è motivata dalla volontà di «chiarire qualsiasi idea sbagliata la gente abbia e smentire che ci sia altro a parte i filmati».

Il Pentagono ha deciso di pubblicare ufficialmente due video che mostrano «oggetti aerei non identificati» ripresi di notte da telecamere a infrarossi della Marina statunitense.

I video, che risalgono al 2004 e al 2015, circolavano da circa due anni dopo che l’azienda privata ‘To The Stars Academy of Arts & Sciences‘, fondata dall’ex musicista della band Blink-182 Tom DeLonge, li aveva fatti uscire.

A settembre dello scorso anno poi, la Marina aveva confermato la veridicità delle immagine. La decisione del Pentagono di pubblicarli adesso è motivata dalla volontà di «chiarire qualsiasi idea sbagliata la gente abbia e smentire che ci sia altro a parte i video», ha spiegato in un comunicato la portavoce della Difesa Usa Sue Gough.

«Dopo un attento esame il dipartimento ha concluso che la pubblicazione di questi video non rivela nessuna informazione sensibile», si dice ancora nella nota sottolineando che non ci saranno ulteriori indagini su quelli che vengono qualificati come «oggetti aerei non identificati». Nel primo, ripreso al largo della California, si distingue un oggetto oblungo che si sposta velocemente e dopo uno scatto improvviso sparisce sulla sinistra.

Nel secondo video, girato al largo della costa atlantica, si nota un oggetto sopra le nuvole e si sente la voce del pilota che si chiede se non si tratti di un drone.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it