A Sorrento tre casi di Coronavirus, l’appello del sindaco: ‘State a casa o si rischia focolaio’


Tre i casi di positività al Covid-19 nella città di Sorrento, perla dell'omonima penisola in provincia di Napoli. Lo ha comunicato il sindaco Giuseppe Cuomo, che ha lanciato un appello alla popolazione di rimanere in casa, così da scongiurare un probabile focolaio nella città campana. Sono 80 circa i sorrentini in isolamento volontario a casa.
Continua a leggere

Coronavirus, all’ospedale di Boscotrecase i casi dell’Asl Napoli 3 Sud. Il Pronto soccorso chiude


Il pronto soccorso dell'ospedale di Boscotrecase (Napoli) è stato temporaneamente chiuso. Il nosocomio è stato individuato oggi dalla direzione strategica aziendale dell'Asl Napoli 3, competente per una larga fetta di territorio del Napoletano, quale riferimento per i pazienti contagiati e/o con sospetto di contagio da Covid-19.
Continua a leggere

Chef Cannavacciuolo aprirà un nuovo ristorante a Ticciano, Vico Equense, dov’è nato


Antonino Cannavacciuolo apre un nuovo ristorante a Ticciano, Vico Equense, dov'è nato. La notizia rimbalza da giorni nel piccolo centro della Penisola Sorrentina e anche se lo chef stellato e personaggio televisivo ha raggiunto fama internazionale con Villa Crespi in Piemonte, è possibile che voglia metter mano anche nei luoghi in cui è nata la sua passione per i fornelli.
Continua a leggere

Coronavirus, il sindaco di Sorrento: “I due contagiati mai stati qui. Niente psicosi”


La comitiva della quale facevano parte anche i due turisti cinesi contagiati dal coronavirus a Roma è passata anche per Sorrento. Il sindaco Giuseppe Cuomo ci ha però tenuto a precisare che i due contagiati non sono mai passati per la città della provincia partenopea: "Nessuna psicosi per il virus".
Continua a leggere

Viaggi finti e fatture gonfiate, sequestro da un milione di euro alla Shedir Pharma


Le fiamme gialle del Comando Provinciale di Napoli hanno sequestrato oltre un milione di euro alla Shedir Pharma srl, azienda di Sorrento leader nel settore del commercio all'ingrosso di integratori: la somma sarebbe il profitto di una maxi evasione fiscale ottenuta mettendo le bilancio fatture gonfiate o relative a viaggi mai avvenuti.
Continua a leggere