Aumentano i controlli a Capodichino

di Monica De Santis

Non si ferma il governatore Vincenzo De Luca, che anche nella giornata di ieri ha emesso una nuova ordinanza in materia di Covid – 19. La terza in tre giorni. L’ordinanza prevede una serie ulteriori di misure di prevenzione e sicurezza sanitaria. Infatti è fatto obbligo a tutti i soggetti in arrivo presso l’Aeroporto Internazionale di Napoli-Capodichino provenienti dai Paesi indicati nelle Ordinanze del Ministro della Salute 12 agosto 2020 e 21 settembre 2020, o che ivi abbiano soggiornato o siano transitati nei quattordici giorni precedenti. Il governatore dopo aver riscontrato che nei giorni scorsi dagli aerei provenienti dall’estero atterrati a Capodichino (in particolare da Parigi, Lione, Barcellona, Francoforte) pochissimi passeggeri su diverse centinaia, si sono sottoposti al tampone volontario, nelle more che il Governo provveda al potenziamento delle strutture Usmaf di competenza del ministero della Salute, ha stabilito che viene fatto obbligo con l’ordinanza a tutti i passeggeri di sottoporsi a test molecolare o antigenico. Per il governatore è necessario attivare controlli rigorosissimi per chi rientra dall’estero e in particolare dai paesi dove si sta registrando un notevole incremento di casi di positività. Il governatore De Luca insiste che è indispensabile l’identificazione e l’esecuzione dei test, oltre la raccolta di tutti i dati informativi relativi ai passeggeri provenienti dall’estero con il coordinamento della competente struttura Usmaf. “Non dovrà più ripetersi quanto si è verificato nel corso della scorsa settimana” dichiara. Nell’ordinanza si legge ancora che i passeggeri dovranno sottoporsi a test molecolare o antigenico, da effettuarsi per mezzo di tampone, al momento dell’arrivo in aeroporto, porto o luogo di confine, ove possibile e che in caso di impossibilità di effettuare il test, dovranno segnalarsi in ogni caso presso i presidi allestiti in Aeroporto, compilando i moduli che saranno forniti ad ogni passeggero dal personale addetto ai controlli, ed ancora tutti dovranno comunicare, immediatamente, il proprio ingresso nel territorio nazionale al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio. Infine di restare in isolamento fiduciario presso l’abitazione o dimora dichiarata fino alla comunicazione dell’esito del tampone.

Consiglia

14 positivi nel Genoa: cosa succede ora con il campionato di Serie A, Juve-Napoli a rischio rinvio


I 14 tesserati del Genoa positivi al Coronavirus destano molta preoccupazione. Il protocollo prevede l'isolamento dei soggetti interessati e un ciclo di tamponi per il resto della squadra che potrà comunque continuare ad allenarsi. Ma qualcosa sembra essere andato storto e in attesa di capire anche la situazione in casa Napoli come si evolverà dopo i tamponi a cui si sottoporranno i calciatori azzurri (avversario dei liguri nell'ultima gara), è facile capire come possano esserci gli estremi per un rinvio della prossima gara del Genoa, ma anche della squadra di Gattuso (contro la Juventus).
Continua a leggere

Calciomercato Juventus, se Milik passa all’Everton Moise Kean tornerà in bianconero


Il polacco Milik è in uscita dal Napoli. Dopo essere stato a un passo dalla Roma ora pare vicinissimo all'Everton. Se l'affare si concretizzerà gli inglesi, guidati da Ancelotti, potrebbero cedere alla Juventus l'attaccante Moise Kean, che è in predicato di tornare in bianconero ed è uno degli obiettivi di Pirlo.
Continua a leggere

Genoa, Mattia Perin positivo al Coronavirus: il portiere salta Napoli-Genoa


Per la sfida della seconda giornata di campionato, il Genoa di Rolando Maran dovrà fare a meno di Mattia Perin. Il portiere rossoblù è infatti risultato positivo al Coronavirus. A confermarlo è stato lo stesso tecnico in conferenza stampa, dopo che il numero uno era rimasto a casa con qualche linea di febbre. "Sono abituato a lottare e a tornare, sempre più forte di prima!", ha postato su Instagram lo stesso Perin. Per la gara contro il Napoli sarà dunque in porta Marchetti.
Continua a leggere

Napoli, Osimhen e il gol al debutto in casa: Higuain unico ‘9’ a non riuscirci nel recente passato


Victor Osimhen è a caccia del gol all'esordio al 'San Paolo' nella sfida tra il suo Napoli e il Genoa. Dal 2010, quindi nel recente passato, solo Higuain, a differenza di Cavani e Milik, non è riuscito a segnare al debutto in casa degli azzurri. Il 3-0 contro il Bologna del 15 agosto 2013, portò infatti la firma di Callejon e Hamsik (doppietta).
Continua a leggere

Stadio San Paolo, c’è l’ok dalla Regione: 1000 spettatori per Napoli-Genoa


In occasione della sfida contro il Genoa, lo stadio San Paolo aprirà le porte per far entrare 1000 spettatori. La decisione, di cui si attende la comunicazione ufficiale, è stata presa dalla Regione Campania durante un summit al quale hanno partecipato anche il presidente Vincenzo De Luca ed il vicepresidente Fulvio Bonavitacola. I mille tagliandi per Napoli-Genoa saranno però destinati ad alcuni rappresentanti dei vari sponsor del club.
Continua a leggere

Vecino al Napoli, trattativa con l’Inter: dopo 5 anni arriva il sì


Matias Vecino è ormai a un passo dal Napoli. Trattativa in fase avanzata tra gli azzurri e l'Inter, proprietaria del cartellino. Si discute sulla formula del trasferimento: prestito con diritto di riscatto fissato a 18 milioni dai nerazzurri con il club partenopeo che arriva fino a 12. La sensazione è che ci si possa venire incontro e accontentare anche Vecino che ha già detto sì a Gattuso dopo un lungo corteggiamento dei partenopei durato la bellezza di 5 anni.
Continua a leggere

Koulibaly: futuro in bilico tra il Napoli e il Psg, il Manchester City non lo vuole più


Kalidou Koulibaly ha giocato contro il Parma nella prima giornata di Serie A. Ma questo non garantisce in modo assoluto la conferma del senegalese al Napoli anche nella prossima stagione. Il Manchester City sembra essersi sfilato, mentre è ancora forte l'interessamento del PSG. Gattuso intanto spera di tenerlo ancora in squadra per tutto il 2020-2021.
Continua a leggere

Milik-Napoli, ora che succede: il polacco rischia la tribuna e il club di perderlo a zero


Arek Milik e il Napoli rischiano seriamente di farsi del male. Dopo l'ormai imminente passaggio di Morata alla Juventus, il polacco non dovrebbe più andare alla Roma, vista la permanenza di Dzeko per la rinuncia dei bianconeri e gli azzurri rischiano così di perderlo a parametro zero con il giocatore in tribuna fino al suo addio. Si aprono però le piste estere in Premier e Liga.
Continua a leggere

Osimhen, che esordio col Napoli: potenza e attacco della profondità le armi in più per Gattuso


Molto positivo l'esordio con il Napoli di Victor Osimhen. L'attaccante nigeriano è entrato al 61' della gara con il Parma e ha spaccato il match aiutando la sua squadra a migliorare la manovra offensiva e a trovare le due reti che hanno deciso la partita. Il numero 9 azzurro si è fatto notare per aver dato delle opzioni all'attacco partenopeo che prima non aveva e ora Rino Gattuso può contare su una freccia in più al suo arco.
Continua a leggere

Diretta Parma – Napoli alle 12.30: ultime notizie e dove vederla


Parma-Napoli è la partita della 1a giornata di Serie A: calcio d’inizio in orario alle 12.30 allo stadio Tardini di Parma davanti a mille spettatori. Il match viene trasmesso in diretta TV e streaming su DAZN. Test importante per gli uomini di Gattuso impegnati contro i gialloblu del nuovo allenatore Liverani. Si attende l’arrivo delle formazioni ufficiali: dubbio Gervinho al fianco del grande ex Inglese, Oshimen può partire dal 1'
Continua a leggere