Sharon, la bimba di 18 mesi morta a Cabiate: si attende l’interrogatorio per il presunto omicida


I prossimi giorni il giudice per le indagini preliminari ascolterà Gabriel Robert Marincat, il 25enne accusato di aver abusato e picchiato fino ad uccidere lo scorso 11 gennaio la piccola Sharon di appena 18 mesi a Cabiate in provincia di Como. Il ragazzo è stato arrestato a Lentate sul Seveso dopo che l'autopsia ha rivelato i maltrattamenti. "Chi lo conosceva in paese ha detto di essere scioccato - commenta l'accaduto a Fanpage.it la sindaca di Lentate Laura Ferrari -. Nessuno poteva immaginare una cosa simile".
Continua a leggere

Investe ciclista, poi lo picchia e minaccia per farsi pagare i danni: 53enne arrestato a Caponago


Un uomo di 53 anni residente a Caponago, in provincia di Monza e Brianza, è stato arrestato dai carabinieri. A novembre aveva incrociato per strada un ciclista: dopo una lite per futili motivi lo aveva investito, e poi non contento si era recato a casa sua picchiandolo con un bastone per farsi pagare i danni alla vettura. Le minacce erano proseguite fino all'incendio della recinzione di casa. A quel punto il ciclista ha sporto denuncia, facendo partire le indagini.
Continua a leggere

Zona rossa, i numeri danno ragione a Fontana: la terza ondata non c’è (ancora)


I dati degli ospedali lombardi da metà dicembre a oggi dicono che la temuta terza ondata non è arrivata, almeno per il momento. Dopo un netto calo dei ricoveri e una breve risalita dopo le feste, la situazione appare stabilizzata. Dati confortanti arrivano dai centri più colpiti in autunno, Monza e Varese. Ecco i dati che hanno portato Attilio Fontana a chiedere di non imporre la zona rossa.
Continua a leggere

Due rapinati sul treno a Seveso e Gallarate: ragazza presa a pugni, vittima anche un influencer


Due rapine sono state denunciate in poche ore a bordo di treni tra la provincia di Monza e quella di Varese. Un 19enne, operaio di professione, molto seguito sui social grazie a un account da 178mila follower su Tik Tok, è stato aggredito a Seveso. Una 23enne è stata colpita con un pugno a Gemonio da un uomo che la ha rubato il telefono.
Continua a leggere

Donna accoltellata per strada a Brugherio: arrestato il marito per tentato omicidio


Ha prima lanciato l'allarme affermando che la moglie era stata accoltellata da un rapinatore poi, grazie alle indagini dei carabinieri, ha confessato di essere lui il colpevole. È successo a Brugherio, in provincia di Monza e Brianza, dove un uomo è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio. La donna invece è stata trasportata in codice rosso all'ospedale Niguarda.
Continua a leggere

Fugge al posto di blocco dei carabinieri, trovato morto in una ditta: Procura apre un fascicolo


Un ragazzo di 28 anni è stato trovato morto a Origgio nella serata del 3 gennaio scorso dopo essere scappato ad un posto di blocco dei carabinieri di Desio, in Brianza. Secondo quanto comunicato, la Procura ha aperto un fascicolo per far luce sull'accaduto, anche se per il momento gli inquirenti danno maggior credito all'ipotesi del suicidio.
Continua a leggere

Festa di compleanno tra ragazzini a Besana Brianza mentre la nonna dorme: multati in 17


Avevano organizzato una festa di compleanno a casa della nonna di uno di loro, mentre la padrona di casa dormiva all'insaputa di tutto. Per questo un gruppo di adolescenti di Besana Brianza, tutti tra i 14 e i 18 anni, è stato multato dai carabinieri, arrivati sul posto dopo le chiamate dei vicini di casa che sentivano musica e schiamazzi.
Continua a leggere

Villa Reale di Monza, concessionario vende gli arredi all’asta: “Ma nulla di grande valore storico”


"Nessun arredo storico uscirà dalla Villa". Lo precisa a Fanpage.it il Comune di Monza dopo che il concessionario privato, che ha in gestione parte della Villa reale, ha parlato di vendere all'asta qualche oggetto e mobilio. La decisione arriva dopo che il Consorzio, il gestore pubblico della Villa, lo scorso 23 dicembre ha annunciato la risoluzione del contratto per "gravi inadempimenti".
Continua a leggere

Monza, denuncia il compagno violento: i carabinieri scoprono che l’uomo nascondeva un arsenale


Da una denuncia per maltrattamenti all'arresto per detenzione di armi. È accaduto a Monza: i carabinieri sono intervenuti dopo che una donna ha denunciato il compagno violento, perquisendo la sua abitazione. Nel garage hanno trovato un vero e proprio arsenale: un fucile a canne mozze, una mitraglietta e due pistole automatiche. L'uomo, un 50enne, è finito in carcere.
Continua a leggere

Macherio, sparò durante un inseguimento: per il carabiniere chiesta la condanna a 4 anni e 8 mesi


L'appuntato dei carabinieri di Macherio che lo scorso 1 settembre 2017 sparò un colpo di pistola contro un fuggitivo, rischia una condanna a 4 anni e 8 mesi per tentato omicidio. Questa la richiesta del pubblico ministero, a cui si contrappone la linea difensiva dei legali del carabiniere che hanno ribadito come il loro assistito abbia "fatto il suo dovere".
Continua a leggere

Covid, l’allarme del sindaco di Monza: “Il trend in Lombardia torna preoccupante”


Il trend degli indicatori sul Covid è "preoccupante". Lo afferma Dario Allevi, sindaco di Monza, una delle città più colpite nella seconda ondata della pandemia, dopo la riunione tra primi cittadini di comuni capoluogo e vertici di Regione Lombardia. "Indice Rt in forte aumento, ci hanno consigliato di non riaprire le scuole prima del 24 gennaio.
Continua a leggere

Corruzione a Seregno, torna in libertà ex comandante della polizia stradale: revocati i domiciliari


Il Tribunale del Riesame di Milano ha revocato i domiciliari a Gabriele Fersini, l'ex comandante della polizia stradale di Seregno, paese in provincia di Monza e Brianza, indagato per corruzione. Per i giudici, "mancano gravi indizi di colpevolezza". Secondo l'accusa, invece, avrebbe favorito quattro imprenditori edili, riducendo per loro il rischio di sanzioni amministrative, in cambio di denaro sotto forma di sponsorizzazioni per la carriera sportiva del figlio.
Continua a leggere

Bernareggio, marito e moglie fuggono dalla casa in fiamme ma non riescono a salvare il loro cane


Nella notte tra il 4 e il 5 gennaio una coppia è riuscita a salvarsi dall'incendio scoppiato nel loro appartamento a Bernareggio, in provincia di Monza. Non c'è stato invece nulla da fare per il loro cagnolino morto per aver respirato troppo fumo. Si cerca ora di capire la causa dell'incendio, mentre la coppia è stata ricoverata all'ospedale di Vimercate per accertamenti.
Continua a leggere

Cesano Maderno, minaccia una 28enne e le sbatte la testa contro un palo: fermato rapinatore


Una donna di 28 anni è stata vittima di una rapina e di un'aggressione mentre attendeva il treno a Cesano Maderno, in provincia di Monza, dopo aver finito il suo turno di lavoro serale in un pub. Stando alle prime informazioni, la donna è stata sbattuta contro un palo da un uomo di 30 anni, che voleva rapinarla del telefono e di 100 euro dal portafoglio. La donna è finita in ospedale con 15 giorni di prognosi: per l'aggressore sono scattate le manette.
Continua a leggere

Monza, al San Gerardo vaccinati 252 sanitari: “Dal 4 gennaio somministriamo 250 dosi al giorno”


Fino ad oggi sono 252 le persone vaccinate dall'Asst Monza, che racchiude sia l'ospedale San Gerardo che quello di Desio: "Da oggi 4 gennaio abbiamo una capacità operativa di circa 250 vaccini giornalieri". Intanto oggi sono in arrivo in tutta la Lombardia circa 88.920 dosi che verranno distribuite tra le varie province.
Continua a leggere

Seregno, minorenne con una pistola tenta di rapinare un uomo in treno: messo in fuga dai passeggeri


Tentata rapina lo scorso 30 dicembre a bordo di un treno regionale, sulla linea Saronno-Seregno. Un ragazzo minorenne, con precedenti per reati contro il patrimonio, ha cercato di rapinare un passeggero puntandogli contro una pistola. La reazione della vittima e degli altri viaggiatori lo ha messo in fuga: è sceso alla stazione di Seregno ma è stato in seguito individuato e denunciato dai carabinieri.
Continua a leggere

Prende a pugni passanti nel centro di Monza, alla polizia dice: “Era un gioco”


Un 21enne, con problemi psichiatrici e sotto effetto di cocaina, ha preso a pugni alcune persone nel centro di Monza. È successo nel pomeriggio di oggi. Ai poliziotti che lo hanno arrestato, l'uomo a spiegato che si trattava di un "gioco" in cui avrebbe dovuto "accumulare 1800 punti colpendo tredici teste". Denunciato, è ora ricoverato in psichiatria.
Continua a leggere

Giussano, interdittiva antimafia per un discopub: “Possibili legami con la criminalità organizzata”


Un discopub di Giussano, Brianza, è stato costretto a chiudere dopo che i carabinieri della Compagnia di Seregno lo scorso 22 dicembre hanno eseguito una interdittiva antimafia. La Prefettura, infatti, ha evidenziato un possibile legame tra la criminalità organizzata e la società che ha in gestione il locale. Lo stesso giorno sono state notificate altre due interdittive ad altre due aziende: una di Seregno e una di Desio.
Continua a leggere

Monza, il sindaco Allevi: “Il piano neve non ha funzionato, mi scuso con i cittadini”


Si è affidato alla sua pagina Facebook il sindaco di Monza Dario Allevi per scusarsi con i suoi cittadini perché il piano neve non ha funzionato in città. La colpa sarebbe però da attribuire all'azienda incaricata dello sgombero delle strade che, seppur allertata per tempo, la mattina di lunedì 28 dicembre si è fatta trovare impreparata di fronte all'intensa nevicata ed è stata diffidata.
Continua a leggere

Presunta mala gestione emergenza neve, sindaca minaccia querela contro autori di post diffamatori


La sindaca di Sovico, comune alle porte di Monza, ha annunciato di essersi rivolta alla polizia locale per i post di Facebook a suo parere diffamatori: questi criticano la mal gestione del Comune del piano di emergenza neve attivato dopo la nevicata della notte tra il 27 e il 28 dicembre. Per il primo cittadino la macchina comunale è entrata in azione per tempo.
Continua a leggere

Covid, il primo dottore vaccinato a Monza: “Non è possibile che un medico non creda nel vaccino”


"Pochi minuti prima di ricevere il vaccino ho pensato a chi non ce l'ha fatta. Ai colleghi morti". Lo confessa a Fanpage.it Carlo Maria Teruzzi, il presidente dell'Ordine dei medici di Monza, tra i primissimi a ricevere ieri all'ospedale San Gerardo il vaccino anti Covid. All'indomani della somministrazione, Teruzzi racconta: "Stamattina appena ho visto la neve, per far prima, ho deciso di andare a piedi a visitare i miei pazienti a domicilio". E sui medici che non vogliono vaccinarsi dice: "Non è possibile che non credano nell'unica arma a disposizione dell'uomo per sconfiggere il Covid-19".
Continua a leggere

Neve a Seregno, ramo cade e colpisce un uomo alla testa: ricoverato per trauma cranico


Un uomo è stato colpito in testa da un ramo caduto a causa delle forti nevicate. È successo questa mattina a Seregno, in provincia di Monza e Brianza. L'uomo è stato trasportato in codice giallo all'ospedale San Gerardo di Monza considerato che l'incidente gli ha causato un trauma cranico commotivo e la frattura di una clavicola.
Continua a leggere

Ceriano Laghetto, esce in bici la mattina di Natale e si schianta contro un’auto: muore Alex Stella


Alex Stella, titolare di un bar a Saronno, è morto la mattina di Natale poco dopo esser uscito di casa in sella alla sua bicicletta. Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, Alex, 42 anni, avrebbe perso il controllo andando a sbattere contro un'auto in sosta. Neanche l'arrivo tempestivo dell'elisoccorso è servito a salvargli la vita.
Continua a leggere

Il Pan Tramvai della Brianza, il dolce tipico di Natale che nasconde una storia lunga un secolo


Sulla tavola dei brianzoli a Natale non manca mai il Pan Tramvai, il tipico dolce a lievitazione naturale e con uvette, tante quante almeno il 40 per cento del peso totale. Il dolce ha una tradizione lunga una vita: veniva comprato con il resto del biglietto del tram già un secolo fa, quando venne inaugurata la prima linea Monza-Milano.
Continua a leggere

Arcore, medaglia d’oro a Federico Vertemati: medico eroe tornato dalla pensione e morto per Covid


Federico Vertemati, il medico eroe morto ad aprile scorso a causa del Coronavirus, ha ricevuto la medaglia d'oro dal comune di Arcore, in provincia di Monza e Brianza. Il riconoscimento è stato consegnato dal sindaco alla moglie e alle figlie: "Federico era il dottore della mutua che tutti avrebbero voluto avere. I suoi malati ne sentiranno molto la mancanza", ha detto commossa la moglie.
Continua a leggere