Roma, litiga col fidanzato pusher e chiama i carabinieri dicendo di avere droga in casa: arrestato


Un uomo di 34 anni è stato arrestato la sera dell'8 marzo perché trovato in possesso di venti grammi di metanfetamine. A chiamare i carabinieri è stata la fidanzata, dopo l'ennesime lite in cui lei lo accusava di tenere droga in casa. Nell'abitazione non c'era nulla, ma poco dopo l'uomo è uscito per recuperare lo stupefacente nascosto.
Continua a leggere