Detrazione spese notaio nel 730/2021 sull’acquisto prima casa nel 2020


Le spese del notaio per l’acquisto della prima casa possono essere detratte nel 730 al rigo E7 del quadro E. Detraibili le spese sostenute dal notaio per la stipula del mutuo o di spese anticipate dal notaio per il cliente. La detrazione è fissata al 19% della spesa. Non si possono detrarre le spese notarili per la stipula del contratto di compravendita, cioè il mero onorario del notaio non è scaricabile. Vediamo come scaricare gli interessi sui mutui, le spese del notaio e gli altri oneri accessori sia per l’acquisto della prima casa che per altro immobile.
Continua a leggere

Chi è esonerato dalla dichiarazione dei redditi nel 2021: tutti i casi


E' esonerato dalla presentazione della dichiarazione dei redditi il contribuente che rientra nei casi previsti dalla normativa. Dai titolari di reddito da lavoro dipendente o pensione monoreddito sottoposti a conguaglio fiscale di fine anno, redditi assimilati per cococo o redditi esenti, redditi soggetti ad imposta sostitutiva o a ritenuta alla fonte a titolo d'imposta a tutti i casi di esonero per limite di reddito, come chi ha avuto nel 2020 un reddito da lavoro dipendente o da pensione più altri redditi inferiore a 8.000 euro, oppure i contribuenti con redditi da terreni o fabbricati inferiori a 500 euro oppure redditi da lavoro autonomo occasionale fino 4.800 euro, nonché redditi da assegno periodico dal coniuge fino a 8.000 euro. Vediamo tutti i casi di esonero dal 730/2021 o modello Redditi PF 2021.
Continua a leggere

Redditi a tassazione separata da dichiarare nel rigo D7 del 730/2021


Nel modello 730 è possibile dichiarare le imposte ed oneri rimborsati nel 2020 e gli altri redditi soggetti a tassazione separata. E' prevista tale possibilità nel Rigo D7 del modello 730/2021. Dai compensi arretrati lavoro dipendente senza ritenuta d'acconto, alle indennità di risarcimento danni perdita redditi di lavoro dipendente, dai rimborsi di imposte o oneri oggetto di sgravio, rimborso o restituzione ai mutui ipotecari e interessi passivi oggetto di rimborso o detrazione anni precedenti, dal rimborso spese recupero patrimonio edilizio e risparmio energetico alle plusvalenze mediante cessione di terreni ed alle indennità di esproprio, vediamo cosa è possibile dichiarare nel Rigo D7.
Continua a leggere

Redditi percepiti da eredi e legatari a tassazione separata rigo D6 del 730/2021


E' possibile presentare il modello 730 in caso di redditi percepiti nel 2020 da eredi e legatari, assoggettati a tassazione separata, a causa della morte dell'avente diritto. Sono esclusi i redditi fondiari, d’impresa e derivanti dall’esercizio di arti e professioni con partita IVA, che vanno dichiarati nel modello Redditi. Tali redditi vanno dichiarati nel Rigo D6 del modello 730/2021. Non devono essere dichiarati, se erogati da soggetti tenuti ad effettuare le ritenute alla fonte, i ratei di pensione e stipendio, i trattamenti di fine rapporto e le indennità equipollenti, i compensi arretrati di lavoro dipendente e assimilati. Vediamo nel dettaglio.
Continua a leggere

Come presentare e inviare il 730 precompilato in prima persona


Il contribuente può presentare ed inviare il 730 precompilato all'Agenzia delle Entrate in prima persona e direttamente. Per l'accesso e l'invio della dichiarazione precompilata è necessaria, in alternativa, una identità SPID o una CIE - Carta di identità elettronica, oppure le credenziali dispositive rilasciate dall’Inps o una Carta Nazionale dei Servizi. Possibile anche con le credenziali rilasciate dall’Agenzia delle Entrate. Vediamo come funziona.
Continua a leggere

730 precompilato: i dati utilizzati provengono da Certificazione unica e dichiarazioni


I dati del 730 precompilato 2021 provengono da informazioni in possesso dell'Agenzia delle Entrate provenienti dalla Certificazione unica 2021, dalla dichiarazione dei redditi dell'anno precedente, dall'anagrafe tributaria e dai pagamenti e compensazioni con F24 effettuate dal contribuente. Ecco come controllare i dati presenti della dichiarazione precompilata.
Continua a leggere

Spese di istruzione e universitarie detraibili nel 730/2020


Sulle spese di istruzione sostenute per la scuola e da studenti per tasse universitarie, master, dottorati di ricerca e corsi di specializzazione è possibile fruire di una detrazione Irpef del 19%, che riduce l’imposta da pagare. L’agevolazione fiscale va fruita nel 730 o nella dichiarazione dei redditi. Vediamo la normativa, come indicare le detrazioni per tasse universitarie e scolastiche nel quadro E del modello 730 con il codice 12 e 13 nei righi da E8 a E10 e quali sono limiti di detrazione.
Continua a leggere