Salvini pensa a Porro per sfidare Emiliano in Puglia

CORRIDOI. Il giornalista Mediaset sarebbe un colpo mediatico in grado di sparigliare il litigioso centrodestra locale. O, in alternativa, il leader della Lega potrebbe puntare su Nuccio Altieri.

E se l’anti-Emiliano per le prossime Regionali in Puglia fosse Nicola Porro? A pensarci per primo è stato Matteo Salvini e ora l’invito al giornalista di Mediaset di origini pugliesi si è esteso alle molte anime del centrodestra. Secondo i bene informati, Nicola, che proviene da un’antica famiglia latifondista di Andria dove tutt’ora gestisce insieme al fratello Gian Michele una masseria con annessa azienda agricola, sarebbe l’asso nella manica in grado di sparigliare la litigiosa alleanza del centrodestra locale, che dovrà presto proporre per le elezioni del 2020 un nome di peso da contrapporre a quello, di peso non solo politico, di Michele Emiliano.

LEGGI ANCHE: A che punto sono le alleanze in vista delle Regionali in Emilia-Romagna

PORRO È UNA SORTA DI REMAKE DEL MODELLO TOTI

Porro è visto come il colpo mediatico a sorpresa, una sorta di remake del modello Toti in Liguria, idea già ipotizzata negli scorsi mesi con il nome dell’azzimato giornalista del Tg1 Francesco Giorgino, di cui i lettori di Corridoi avevano già avuto notizia.

Nuccio Altieri con Matteo Salvini (da Facebook).

La decisione ultima, manco a dirlo, sarà di Salvini, il quale, forte dei consensi ottenuti della Lega in Puglia alle scorse Europee, potrebbe però anche optare per un nome interno al partito. Le indiscrezioni danno in pole position Trifone Altieri, detto Nuccio, già parlamentare leghista molto vicino al Capitano e attuale presidente di Invimit, società di investimenti immobiliari.

LEGGI ANCHE: Forza Italia in cerca di un padrone

GIORGIA MELONI PUNTA SU FITTO

Certamente il capo della Lega non sembra intenzionato ad ascoltare le sirene provenienti dagli alleati di coalizione. Neanche quelle targate Giorgia Meloni che dal palco di Atreju ha citato le Regionali pugliesi come uno dei momenti cardine della prossima stagione politica, elevando Fratelli d’Italia a interlocutore principale nella scelta del candidato. Ma il nome che la Meloni ha in mente, Raffaele Fitto, non sembra proprio andar già a Salvini, che lo considera “vecchia politica”. In effetti parrebbe strano impostare una campagna elettorale incentrata contro il poltronismo Pd-M5s con un principe delle poltrone – già presidente della Regione, ministro, europarlamentare e via discorrendo – come candidato. Il menu del centrodestra per la Puglia pare ancora tutto da costruire partendo, ovviamente, dal piatto principale. Zuppa di Porro e cozze?

Quello di cui si occupa la rubrica Corridoi lo dice il nome. Una pillola al giorno: notizie, rumors, indiscrezioni, scontri, retroscena su fatti e personaggi del potere

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it