Giovanni guarisce dal Covid e torna a casa: i vicini si affacciano dai balconi e lo applaudono


Una storia davvero bella ed emozionante quella che arriva dal Parco Ice-Snei, rione popolare di Miano, quartiere della periferia settentrionale di Napoli. Giovanni è un ragazzo guarito dal Coronavirus: in un video pubblicato sui social si vede il giovane fare ritorno a casa dall'ospedale, mentre i suoi vicini di casa gli applaudono dai balconi.
Continua a leggere

Vanno in albergo per fare sesso nonostante le norme anti contagio: multati


Due coppie sono state sanzionate a Miano, nell'area nord di Napoli: erano uscite di casa per incontrarsi in un albergo, violando le norme anti contagio. I poliziotti le hanno sorprese nella struttura dopo aver notato, durante il pattugliamento, che c'erano delle automobili in sosta nel parcheggio privato; hanno fatto convocare gli ospiti dell'albergo e hanno appurato che nessuno di loro aveva una valida motivazione per essere lì.
Continua a leggere

Miano, una pianta per ricordare Attilio Romanò nella scuola a lui intitolata


Delle piantine cresceranno nelle aiuole dell'istituto Attilio Romanò di Miano (Napoli), posizionate dagli studenti nel corso della manifestazione dedicata al giovane imprenditore napoletano, vittima innocente di camorra, a cui è intitolata anche la scuola. L'evento si è tenuto oggi, 4 febbraio, alla presenza del sindaco De Magistris e dei familiari di Romanò.
Continua a leggere

Miano, nel deposito di armi della camorra anche i fucili d’assalto delle forze speciali


Un deposito di armi è stato trovato a Miano, nell'aera nord di Napoli, vicino al circolo dove è stato ucciso Stefano Bocchetti ieri, 23 gennaio. Nel locale c'erano centinaia di munizioni, un fucile a pompa e due midiciali fucili d'assalto, usati dalle forze speciali degli eserciti: un Colt M4 e un Beretta Cx4. Nella zona sono in corso gli scontri di camorra tra i gruppi Balzano e Cifrone.
Continua a leggere

Miano, agguato di camorra all’alba: ucciso a colpi di pistola uomo dei Lo Russo


Un uomo è stato ucciso a colpi d'arma da fuoco alle 6.30 di oggi, 23 gennaio, in via Valente, a Miano, periferia nord di Napoli. Sul posto i carabinieri. Dinamica non ancora chiara, si sarebbe trattato di un agguato di matrice camorristica: l'uomo, con un passato nei Lo Russo e oggi legato ai Balzano, sarebbe stato raggiunto da due sicari in un circolo.
Continua a leggere

Il boss Antonio Lo Russo inviava pizzini agli affiliati dal carcere, arrestato poliziotto


Un agente della Polizia Penitenziaria, in servizio nel carcere de L'Aquila, è stato arrestato dalla Dia: è accusato di avere fatto da tramite per il clan Lo Russo, consegnando i pizzini del boss detenuto Antonio Lo Russo agli affiliati e facendo arrivare in cella le risposte, in modo da consentire al reggente dei "Capitoni" di guidare il clan malgrado fosse sottoposto al regime del 41bis.
Continua a leggere