F1, è ufficiale: la Fia cancella il Gp d’Australia

Salta la prima gara della stagione a causa della positività al coronavirus di un membro della McLaren. La scuderia ha deciso di ritirarsi.

Il coronavirus ferma anche la Formula 1. Il Gran Premio d’Australia, infatti, non si correrà. La Fia ha ufficializzato la cancellazione della prima gara della stagione che si doveva correre domenica a Melbourne a causa della positività al Covid-19 di un membro della McLaren. La scuderia inglese ha deciso di ritirarsi.

FIA: «LA PRIORITÀ È LA SICUREZZA»

Il 12 marzo, la Fia e la Formula 1 hanno convocato una riunione con gli altri nove direttori dei team che si è conclusa con lo stop al Gp d’Australia. «Riconosciamo che si tratta di una notizia molto deludente per le migliaia di fan che volevano assistere alla gara», ha detto la Fia, «tutti i possessori di biglietti riceveranno un rimborso totale. Tutte le parti hanno preso in considerazione gli enormi sforzi dell’Agpc, del Motorsport Australia, dello staff e dei volontari», sottolinea l’organizzazione, «per organizzare il round di apertura del campionato del mondo di Formula 1 FIA 2020 a Melbourne, concludendo tuttavia che la sicurezza di tutti i membri del Circus e delle altre comunità, nonché l’equità della competizione hanno la priorità».

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it

Mercato, calendari e fantasie: la Formula 1 nell’estate della crisi di governo

Talenti tritati. Finisce il tempo di Gasly in Red Bull, malgrado Horner in Ungheria escludesse il rimpasto: invece Albon a sorpresa riceve quella promozione che...