Mauro Felicori dice addio alla Fondazione, Almerina Bova nominata presidente

di Erika Noschese

La Fondazione Ravello dice addio al commissariamento. Sarà, infatti, Almerina Bova a guidare la fondazione sostituendo, di fatto, Mauro Felicori, neo eletto assessore regionale in Emiòoa Romagna. E’ quanto stabilito nel corso del consiglio generale di Indirizzo della fondazione Ravello tenutosi ieri presso la sede di Viale Wagner. Nel corso dell’incontro, inoltre, è stato tracciato il percorso che porterà in tempi brevi al nuovo statuto dell’ente che organizza il Ravello Festival. Questa fase verrà condotta dall’avvocato Almerina Bove, vice capo di Gabinetto del presidente della Regione Campania; Vincenzo De Luca, designata ieri dallo stesso Governatore, commissario straordinario della Fondazione Ravello in attuazione della Delibera di Giunta dello scorso 28 gennaio. Il Consiglio di indirizzo si è aggiornato per fine mese. Ad esprimere gratitudine per il lavoro svolto da Felicori il governatore De Luca. I componenti del CdI chiamati a ratificare il nuovo statuto e a designare il nuovo CdA e il nuovo presidente sono, per la Regione Campania, oltre ad Almerina Bove; Giuseppe Testa, avvocato capo dell’Avvocatura regionale; Mario Vasco, dirigente dell’Ufficio Speciale per il controllo e la vigilanza su enti e società partecipate e Raffaele Balsamo, dirigente di Staff; per il Comune di Ravello il sindaco Salvatore Di Martino, l’avvocato Paolo Imperato e l’ex ragioniere comunale Michelangiolo Mansi; per la Provincia di Salerno il Presidente Michele Strianese e Ciro Castaldo, dirigente del Settore Pianificazione Strategica e Sistemi Culturali.

Consiglia