A bordo dello scooter, auto gli taglia la strada: è grave

di Giovanna Naddeo

Continua a lottare per la vita Paolo Apicella, il giovane di 21 anni residente a Matierno, quartiere collinare alle porte del centro cittadino. Il cuore della famiglia Apicella si è fermato a domenica sera q u a n d o , per dinamiche ancora da accertare, s e m b r e – rebbe che un’autovettura abbia tagliato la strada al giovane Paolo, al momento dell’impatto a bordo del suo scooter, nei pressi dell’ingresso della tangenziale di Fratte. I sanitari intervenuti sul posto hanno subito trasferito il giovane Paolo al Ruggi-D’Aragona di Salerno. All’attenzione dei medici, la perforazione di polmone e fegato, e un ematoma al cervello. Nel frattempo, la comunità di Matierno si è stretta alla famiglia. Sui social i messaggi di incoraggiamento degli amici. “Ti conosco da tanto tempo e so che sei una persona forte. Riprenditi presto, Paoletto”. “Forza Paoletto riprenditi che sei un leone. Ti aspettiamo presto”.

Consiglia

Presso la scuola di Matierno urge un intervento di messa in sicurezza per ripristinare parapetti e ringhiere crollate – FOTO

di Erika Noschese

La scuola di Matierno non è sicura, a causa dei parapetti delle ringhiere crollate. E’ quanto denuncia il portavoce cittadino del quartiere Camillo Melchiorre che ha scritto al sindaco Napoli e all’assessore alla Pubblica Istruzione Eva Avossa per chiedere all’amministrazione comunale un intervento di messa in sicurezza con effetto immediato per scongiurare qualsiasi problema relativo alla sicurezza pubblica con il ripristino della ringhiera. Già nei mesi scorsi, infatti, i genitori degli alunni della scuola materna di Matierno avevano denunciato le condizioni in cui versa l’istituto scolastico, con il concreto rischio – per i piccoli alunni – di cadere. A distanza di mesi nulla è cambiato e con l’inizio del nuovo anno scolastico la situazione sembra essere sempre più critica. Da qui la richiesta del portavoce cittadino che ha chiesto un intervento immediato all’amministrazione comunale. “Ogni volta che c’è da fare qualcosa per le zone collinari sembra che ci siano dei mal di pancia per l’amministrazione chiedo rispetto per i cittadini che giustamente pagano le tasse è in questo caso i cittadini di Matierno che si vedono sempre trascurati – ha dichiarato Melchiorre – Ci vorrebbe un po’ più di attenzione credo che non ci dovrebbe essere differenza tra un cittadino del centro è chi vive nelle zone più alte della città. Purtroppo la storia è sempre quella dobbiamo lottare per dei servizi di natura ordinaria e non è la prima volta che vengono a fare un sopralluogo poi come sempre dobbiamo andare a chi l’ha visto».

 

Consiglia