La Spagna verso un governo di coalizione tra socialisti e Podemos

Incontro segreto tra i due leader Sanchez e Iglesias la sera del 13 novembre. Il secondo dovrebbe ottenere la poltrona di vicepremier. Atteso l'annuncio ufficiale.

Questa volta l‘intesa sembra esserci davvero. Dopo numerosi tentativi sfumati, l’ultimo a luglio, la sinistra spagnola sembra essere pronta a prendersi il governo unita. Secondo El Diario, infatti, il partito socialista spagnolo (Psoe) e i più radicali di Podemos hanno raggiunto un accordo per un governo di coalizione con il leader di Podemos, Pablo Iglesias, come vicepremier. Secondo Lavanguardia, Sanchez e Iglesias si sono visti la sera del 12 novembre in una riunione tenuta segreta durante la quale hanno raggiunto un patto per sbloccare la situazione recuperando, senza veti, i termini dei negoziati dello scorso luglio.

Il leader del Psoe Pedro Sanchez e il segretario di Podemos Pablo Iglesias. AFP PHOTO / OSCAR DEL POZO

Il leader socialista e premier in carica Pedro Sanchez e il leader di Podemos Pablo Iglesias, si sono incontrati di nuovo al Congresso alle 14, ma questa volta per tenere una conferenza stampa congiunta per fare un annuncio sulle trattative per la formazione di un governo, scrive El Mundo. L’obiettivo della conferenza stampa, secondo le stesse fonti, sarebbe stato quello di togliere la pressione sulle trattative affinchè non si riproponga uno scenario simile a quello dello scorso mese di maggio.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it

L’esumazione di Franco dalla tomba nella Valle de los Caidos

Dopo 16 mesi di battaglie legali con la famiglia dell'ex dittatore, il governo socialista spagnolo l'ha spuntata: le spoglie del Caudillo vengono traslate dal mausoleo dei caduti a un cimitero di Madrid.

È iniziata la traslazione delle spoglie del dittatore Francisco Franco dal mausoleo della Valle de los Caidos ad una più discreta tomba in un cimitero pubblico a Madrid. L’esumazione è una vittoria del partito socialista spagnolo, che ha sempre considerato sbagliata la celebrazione della salma dell’ex dittatore in un luogo solenne come la Valle dei caduti. Dopo 16 mesi di battaglie legali, il governo l’ha spuntata sulla famiglia del Caudillo. La cerimonia è iniziata alle 10:30, e vede la partecipazione dei familiari stretti e del ministro della Giustizia spagnolo.

Leggi tutte le notizie di Lettera43 su Google News oppure sul nostro sito Lettera43.it